Il caso

Stezzano, ragazzo azzannato da un pitbull nel week-end

Il cane era al seguito del padrone senza guinzaglio, l'aggredito non ha riportato ferite gravi

Stezzano, ragazzo azzannato da un pitbull nel week-end
Cronaca Stezzano e Azzano, 14 Settembre 2021 ore 14:36

Nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 settembre, a Stezzano in via Papa Giovanni, un giovane di 18 anni è stato azzannato da un pitbull, che era al seguito del suo padrone senza guinzaglio o museruola. A riportare il fatto è BergamoNews.

Dopo una serata trascorsa con gli amici, il ragazzo stava tornando a casa intorno alle 2 di notte in sella alla sua bici. Dalla direzione opposta, ad un certo punto, è arrivato un uomo sempre in bicicletta con al seguito il suo pitbull, dal manto grigio e lasciato in piena libertà. Secondo la testimonianza del 18enne, arrivati a distanza ravvicinata l'animale avrebbe improvvisamente cambiato direzione, andando verso di lui e azzannandogli la gamba all'altezza del polpaccio. Un morso che, però, non è andato molto in profondità, ma che ha comunque lacerato il pantalone e lasciato una ferita.

L'aggredito avrebbe allora chiesto al padrone di richiamarlo, ma non essendoci stato alcun intervento ha deciso così di sferrargli un calcio per liberarsi. Il cane ha infatti mollato per un attimo la presa, per poi tornare all'attacco mordendo la sua scarpa. Infine, dopo essere riuscito a divincolarsi, il giovane è risalito in sella alla sua due ruote e si è dato alla fuga, così come ha fatto anche il proprietario dell'animale, il quale è risultato difficilmente riconoscibile per la tarda ora e il fatto che indossasse un berretto.

Tornato a casa, il padre del ragazzo lo ha poi portato al pronto soccorso, dove è stato medicato dopo che gli sono state diagnosticate delle ferite non gravi. Resta il timore che il pitbull possa ripetere un gesto di questo tipo, considerando che il padrone non si è ancora fatto vivo ed è probabile che torni a circolare con il suo cane senza guinzaglio.