l'idea nata sui social

Autostrada Bergamo-Treviglio? Al suo posto «si faccia una nuova linea del tram»

La proposta è stata lanciata su Facebook, dove è stata creata una pagina ad hoc per discutere della soluzione alternativa

Autostrada Bergamo-Treviglio? Al suo posto «si faccia una nuova linea del tram»
11 Novembre 2020 ore 12:18

Stop all’autostrada Bergamo-Treviglio. Al suo posto una nuova linea del tram, modellata sulla foggia della T1 della Val Seriana e sulla futura T2 della Val Brembana, che colleghi il capoluogo con la Bassa e anche i due poli ospedalieri e i due poli scolastici più importanti della provincia. La proposta arriva da Facebook, dove è stata creata ad hoc la pagina “Tram Treviglio-Bergamo”. La sostituzione dell’autostrada in via di progettazione con una linea tranviaria sarebbe «una soluzione moderna, efficiente e sostenibile», sostengono i promotori dell’idea lanciata sui social e destinata con ogni probabilità a sparigliare le carte in un momento in cui il destino della Bergamo-Treviglio appare più che mai incerto.

«L’idea trova terreno fertile dopo il provvedimento con cui Regione Lombardia stanzia 130 milioni di euro di fondi pubblici per realizzare un collegamento tra le due città, fondi che effettivamente potrebbero essere utilizzati per progetti alternativi alla realizzazione di un’autostrada – spiegano i promotori in una nota –. Il progetto si ispira al modello già ampiamente sperimentato con la linea Teb T1 che collega la città di Bergamo ad Albino, una best practice internazionale che è possibile replicare non solo con il progetto T2 Bergamo-Villa d’Almè (in corso di realizzazione), ma anche con un nuovo collegamento Bergamo-Treviglio».

L’idea è ancora in uno stato embrionale, con dettagli tutti da definire, ma punterebbe a rivoluzionare la viabilità provinciale nord-sud all’insegna della sostenibilità ambientale. Come riportano i colleghi di PrimaTreviglio, il nuovo tracciato tramviario saebbe lungo circa 23 chilometri e «potrebbe sostituire l’inefficiente servizio ferroviario erogato da Trenord». Due gli obiettivi: «collegare la Bassa al capoluogo attraverso un servizio interurbano veloce, e allo stesso modo dotare Treviglio di un tram che supporti la mobilità dei poli scolastici e che arrivi fino all’Ospedale Treviglio-Caravaggio». Le possibili fermate del tracciato, per un bacino d’utenza stimato di 200 mila persone, sarebbero quelle dell’ospedale di Treviglio-Caravaggio a Treviglio Ovest, Arcene, Verdello, Levate, Stezzano e Bergamo.

Una linea tranviaria di collegamento tra Bergamo e Treviglio non sarebbe una novità assoluta, essendo già stata sperimentata nella seconda metà dell’800. Il tracciato però fu smantellato all’inizio degli anni Venti e le corse del tram sostituite con le corriere, all’epoca considerate più veloci ed efficienti.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia