Opere pubbliche

Bergamo-Treviglio, la Regione ha stanziato 130 milioni di euro per farla (finalmente, forse)

L’opera, attesa da anni, costerà oltre 400 milioni di euro e la parte restante sarà in capo al privato che parteciperà al progetto

Bergamo-Treviglio, la Regione ha stanziato 130 milioni di euro per farla (finalmente, forse)
07 Agosto 2020 ore 14:15

Forse è davvero la volta buona per la realizzazione della superstrada Bergamo-Treviglio. Regione Lombardia, nell’ambito del Piano Marshall da 3,5 miliardi di euro recentemente varato, ha infatti stanziato 130 milioni che contribuiranno alla costruzione dell’infrastruttura viabilistica. L’opera costerà oltre 400 milioni di euro e la parte restante sarà in capo al privato che parteciperà al progetto destinato a rivoluzionare la viabilità tra la città e la Bassa.

«Abbiamo ritenuto di allocare in via prudenziale le possibili risorse di un eventuale contributo pubblico, non avendo la certezza in futuro di poterne disporre – ha sottolienato l’assessore regionale alle Infrastrutture Claudia Maria Terzi -. La discussione sulle modalità e le tempistiche per la realizzazione dell’opera resta però ancora aperta».

Soddisfazione per i contributi stanziati dal Piano regionale è stata espressa anche dal presidente della Provincia, Gianfranco Gafforelli che in merito alla costruzione della Bergamo-Treviglio, in particolare, ha sottolineato: «Fino ad oggi non erano previsti finanziamenti pubblici. La discussione dovrà necessariamente passare in Consiglio provinciale per trovare un accordo. Personalmente, la considero un’opera fondamentale, che deve essere completata».

L’ulteriore passo da compiere sarà quindi una gara pubblica per scegliere il soggetto che si occuperà della costruzione e della gestione della Bergamo Treviglio. Qualora non dovesse essere Autostrade bergamasche spa (società proponente del progetto), la stessa comunque diritto ad un rimborso rispetto a quanto fatto fino ad oggi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia