Tragedia familiare

Svolta nell’omicidio di Franco Colleoni, arrestato il figlio Francesco

All'origine dell'assassinio, secondo gli inquirenti, i rapporti tesi in famiglia. Insieme gestivano il ristorante Il Carroccio

Svolta nell’omicidio di Franco Colleoni, arrestato il figlio Francesco
Cronaca 03 Gennaio 2021 ore 10:44

Una tragedia familiare. A uccidere l’ex segretario provinciale della Lega Franco Colleoni nel cortile della sua abitazione a Dalmine sarebbe stato uno dei suoi figli, Francesco. I carabinieri lo hanno arrestato questa mattina e portato in carcere a Bergamo. Interrogato nel corso della notte avrebbe ammesso di avere avuto una colluttazione con il padre nella mattinata di ieri in seguito all’ennesima discussione sulla riapertura della trattoria Il Carroccio che gestivano insieme. Francesco, 34 anni, era il cuoco del locale e i rapporti con il padre erano tesi da tempo.

Secondo quanto accertato dai militari del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Treviglio, Francesco Colleoni, in un impeto d’ira, avrebbe aggredito il padre gettandolo a terra e facendogli sbattere più volte la testa su una pietra del cortile. Il Corriere Bergamo riporta che il giovane ha ammesso di avere alzato le mani contro il padre, ma avrebbe detto di non ricordare nulla di quanto avvenuto. Dopo l’interrogatorio del pubblico ministero Fabrizio Gaverini, il giovane è stato arrestato.

All’origine del delitto ci sarebbero dunque i rapporti difficili in famiglia e le continue tensioni sulla gestione del ristorante. Franco Colleoni, 68 anni, segretario provinciale della Lega tra il 1999 e il 2004 ed ex assessore provinciale, aveva aperto la trattoria Il Carroccio più di vent’anni fa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità