Il bilancio di Regione

Tamponi al rientro dall’estero: in Fiera eseguiti 3.711 test, positivi solo 33

I dati sono aggiornati alla serata di domenica 30 agosto. A Linate 12 positivi su 1.837 test; a Malpensa 43 positivi su 17.825 tamponi

Tamponi al rientro dall’estero: in Fiera eseguiti 3.711 test, positivi solo 33
31 Agosto 2020 ore 17:46

A una decina di giorni di distanza dall’avvio dei test, Regione Lombardia ha reso noto un primo bilancio in merito ai tamponi effettuati alla Fiera di Bergamo ai cittadini che rientrano a Orio al Serio dopo aver trascorso le ferie in Spagna, Grecia, Croazia e Malta: alla serata di domenica 30 agosto erano 3.711 i test rino-faringei effettuati. Di questi, sono risultati positivi alle analisi soltanto 33 tamponi, ossia lo 0,88 per cento del totale.

4 foto Sfoglia la gallery

La stessa procedura viene effettuata anche ai viaggiatori di ritorno che atterrano negli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa. Nello specifico, a Linate (sempre alla giornata di ieri) sono stati effettuati 1.837 test, di cui 12 positivi (pari allo 0,65 per cento). A Malpensa, primo tra gli aeroporti ad essere selezionato come luogo in cui potersi sottoporre al tampone, ne sono stati eseguiti 17.825, di cui 43 sono risultati positivi (ossia lo 0,24 per cento). «Di questi 2 erano provenienti dalla Croazia, 14 dalla Grecia e 27 dalla Spagna – specifica l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera al termine di un sopralluogo -. Se si considera poi la provenienza territoriale dei singoli cittadini, allora 2 sono residenti in provincia di Bergamo, 1 di Como, 3 di Monza e Brianza, 2 di Varese, 2 di Pavia, 29 di Milano, 1 di Bologna, 1 di Roma, 1 di Livorno e 1 di Torino».

Complessivamente, si stima che negli aeroporti venga intercettato circa il 20 per cento di coloro che rientra in Lombardia dall’estero. «L’efficienza della macchina organizzativa ci consente di effettuare un numero importante di analisi – aggiunge Gallera -. Solo domenica abbiamo fatto 2mila tamponi. Siamo l’Hub aeroportuale che ne processa il maggior numero al giorno in Italia. Siamo pronti nel caso in cui il Governo decidesse di effettuare i tamponi anche ai viaggiatori provenienti da altre nazioni».

«Il virus è arrivato da noi come una bomba atomica – conclude l’assessore – che abbiamo dovuto affrontare per primi, dimostrando una grande capacità di reazione. Mi appello ai cittadini affinché, anche in questa fase, mantengano alta la guardia».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia