l'ufficialità

Tamponi rapidi: dall’11 gennaio si parte a Bergamo, Seriate, Villa di Serio e Treviglio

L’accesso ai test rapidi non sarà libero ma avverrà su indicazione del proprio medico. Potranno accedervi i casi sospetti segnalati dai medici o i contatti stretti asintomatici di persone positive al Covid

Tamponi rapidi: dall’11 gennaio si parte a Bergamo, Seriate, Villa di Serio e Treviglio
Cronaca Bergamo, 06 Gennaio 2021 ore 17:15

La tensostruttura per l’esecuzione dei test rapidi allestita alla Celadina sarà operativa da lunedì 11 gennaio, così come i punti tampone di Seriate, Villa di Serio e Treviglio. Martedì sarà la volta di quella di Borgo di Terzo, mentre dal 18 gennaio sarà disponibile anche quella a Lovere. L’ufficialità è stata data dall’Ats di Bergamo che, nei giorni scorsi, aveva pubblicato una manifestazione di interesse per l’organizzazione del supporto ai medici, da parte di stakeholders territoriali, per effettuare i test antigenici in provincia. «Sono quattro i soggetti che hanno risposto alla manifestazione di interesse – ha spiegato il direttore sanitario Carlo Alberto Tersalvi -, coprendo otto delle sedi ancora scoperte della provincia, fra cui quella di Bergamo».

La data ufficiale di avvio dei punti tampone di Dalmine e Ponte San Pietro sarà invece definita nella call tra il dipartimento di cure primarie dell’Ats e i coordinatori dei Centri di Riferimento Territoriali in programma domani, giovedì 7 gennaio, così come l’organizzazione delle ultime sedi rimanenti di Clusone, Credaro, Chiuduno, Zogno, Almenno San Salvatore e Romano di Lombardia.

«L’accesso ai test rapidi non sarà libero ma avverrà su indicazione del proprio medico – aggiunge Tersalvi -. Potranno accedervi, ad esempio, i casi sospetti segnalati dai medici di medicina generale, o i contatti stretti asintomatici di persone positive una volta scaduto il decimo giorno di isolamento. Nell’occasione, ricordo anche l’innovativo servizio di sms automatico, avviato il mese scorso per potenziare il contact-tracing: è infatti importante il ruolo attivo svolto dai cittadini che, qualora venissero presi in carico, devono ricordarsi di segnalare i propri contatti stretti, seguendo le modalità indicate».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità