«È la giustizia dei bugiardi»

Sentenza sulla tragedia di Azzano, l’amarezza dei genitori delle vittime: «Ci sentiamo abbandonati»

Matteo Scapin è stato condannato in abbreviato a 6 anni e 8 mesi per omicidio colposo con concorso. L'accusa aveva chiesto 16 anni per duplice omicidio volontario

Sentenza sulla tragedia di Azzano, l’amarezza dei genitori delle vittime: «Ci sentiamo abbandonati»
Stezzano e Azzano, 12 Settembre 2020 ore 10:46

«Questa è la giustizia dei bugiardi. Ci sentiamo abbandonati dallo Stato. Bugiardo lui e bugiarda la fidanzata che lo ha sempre difeso mentendo». Parole dure, raccolte da BergamoNews e pronunciate dalla mamma di Matteo Ferrari al termine della sentenza con cui è stato condannato a 6 anni e 8 mesi Matteo Scapin, il 34enne di Curno accusato di aver travolto ad Azzano gli amici Luca Carissimi (21 anni) e Matteo Ferrari (18 anni). All’uscita dal tribunale, i legali delle famiglie delle vittime non hanno commentato la sentenza, in attesa delle motivazioni.

Scapin nel tardo pomeriggio di venerdì 11 settembre non era in Aula per la lettura del dispositivo, bensì nella sua abitazione dove si trova agli arresti domiciliari. L’accusa al termine del processo celebrato con rito abbreviato è di omicidio colposo con concorso dei due ragazzi che lo avevano inseguito in moto al termine di una lite scoppiata al Setai di Orio al Serio. Per Scapin l’accusa aveva chiesto 16 anni per duplice omicidio volontario e guida in stato di ebbrezza ma il gup Massimiliano Magliacani ha accolto la tesi della difesa che sostiene che la manovra che portò alla morte dei due ragazzi fu involontaria, dettata dallo spavento.

L’episodio risale al 4 agosto 2019. Quella notte Scapin litigò con Luca Carissimi e Matteo Ferrari all’esterno della discoteca di Orio al Serio. Salito in macchina il 34enne sarebbe stato raggiunto dai due ragazzi lungo la Cremasca, dove i due avrebbero rotto il lunotto posteriore della Mini. Il botto e lo spavento avrebbero fatto sbandare la macchina che finì contro la Vespa e la sbattè sul guard-rail.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia