Cronaca
L'intervento dei Forestali

Trovano statue e monili d'avorio dal valore di oltre centomila euro in soffitta: tutto sequestrato

Il ritrovamento in un'abitazione di Brescia. Tra gli oggetti, anche una statua raffigurante una geisha che pesa sette chili

Trovano statue e monili d'avorio dal valore di oltre centomila euro in soffitta: tutto sequestrato
Cronaca Bergamo, 31 Maggio 2022 ore 16:19

I Carabinieri Forestali di Bergamo hanno eseguito, in un'abitazione di Brescia, il sequestro di ben 428 oggetti in avorio. Si tratta di monili, statuette, soprammobili di vario genere. Il più grande è una statua raffigurante una geisha, che pesa più di 7 chili e si stima che valga circa 3.500 euro. Tra gli oggetti sequestrati ci sono anche delle zanne. Il valore totale del sequestro, sul mercato nero, è superiore ai centomila euro.

Il motivo del sequestro è che l'avorio è protetto dalla Convenzione sul commercio internazionale di specie di fauna e flora a rischio di estinzione e la sua detenzione, cessione e acquisizione in assenza di suddetta documentazione è ritenuto un reato. In altre parole, chi deteneva quei 428 oggetti in avorio avrebbe dovuto denunciarne il possesso all’entrata in vigore dei divieti negli anni ’90 all’allora Corpo Forestale dello Stato (ora Carabinieri Forestali).

In questo caso, le statue e i monili sono stati rinvenuti da dei privati in una soffitta. Quando si sono informati e si sono resi conto che l’avorio è protetto e che una detenzione in assenza di documentazione avrebbe avuto conseguenze penali serie, hanno prontamente allertato il Corpo Forestale per le verifiche del caso. Intervenuti, i Carabinieri hanno accertato l'assenza della documentazione richiesta e hanno eseguito il sequestro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter