Soccorso alpino

Turisti tedeschi bloccati al Passo della Scaletta: recuperati con l’elicottero

Erano saliti dalla Valtellina, diretti al rifugio Brunone, dove avevano deciso di pernottare. Ma il rifugista, non vedendoli arrivare, si è preoccupato

Turisti tedeschi bloccati al Passo della Scaletta: recuperati con l’elicottero
Cronaca Val Seriana, 25 Giugno 2021 ore 00:40

Tutti in salvo i nove turisti tedeschi che si erano trovati in difficoltà ieri, giovedì 24 giugno, nella zona del Passo della Scaletta. Erano saliti dalla Valtellina, diretti al rifugio Brunone, dove avevano deciso di pernottare. C’è stato un forte temporale; il gestore del rifugio, che li aspettava, non vedendoli arrivare ha cominciato a cercarli. Intanto due di loro sono riusciti a raggiungere la struttura per chiedere aiuto.

Sono partiti i soccorsi: la centrale dei Vigili del fuoco che ha ricevuto la chiamata ha coinvolto il Soccorso Alpino, Stazione di Valbondione della VI Orobica, ed è arrivato anche l’elicottero di Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) di Como, abilitato per il volo notturno. Il mezzo è salito in quota con due tecnici di elisoccorso del Cnsas; quattro tecnici della Stazione sono rimasti a supporto in piazzola a Valbondione e i Vigili del fuoco erano pronti per un eventuale supporto nelle operazioni.

Nel frattempo, grazie al prezioso aiuto dei rifugisti che li avevano raggiunti, alcuni del gruppo sono riusciti a risalire il canale innevato in cui erano bloccati e si sono portati al rifugio. Sono invece state recuperate con l’elicottero le ultime tre persone che erano ancora incrodate. Erano tutti affaticati e infreddoliti ma illesi. L’intervento si è concluso in serata.