La crisi dei quotidiani

Tutti i numeri del Corriere

Tutti i numeri del Corriere
04 Agosto 2014 ore 15:03

Il 31 luglio 2014, il gruppo Rcs MediaGroup, ovvero la società editrice di due dei quotidiani italiani più letti e conosciuti -«Corriere della Sera» e «Gazzetta dello Sport» – ha pubblicato i dati relativi al primo semestre dall’anno. Il 2013 è stato un anno finanziariamente tragico per Rcs: una crisi profonda che aveva provocato perdite per 125 milioni di euro. È così stata intrapresa la strada di una ristrutturazione complessiva del gruppo, che ha comportato la vendita della sede storica di via Solferino a Milano e il taglio di 756 lavoratori. Sono stati ottenuti dei segnali di miglioramento: nel primo semestre di quest’anno, le perdite sono scese a 70 milioni di euro. Diversamente da quanto si è sempre fatto nel passato, il gruppo ha accorpato sotto la voce “Media Italia” l’intero complesso di voci riguardanti i quotidiani, i periodici e le attività televisive.

Sempre meno lettori per il Corriere. Nonostante l’analisi dei dati sia stata resa meno trasparente, analizzando i conti salta subito all’occhio il forte calo di lettori che ha colpito la testata ammiraglia del gruppo Rcs, cioè il «Corriere della Sera». Seppur il bilancio parli di «ricavi editoriali che evidenziano un trend sostanzialmente in linea rispetto al primo semestre 2013, sostenuti sia dallo sviluppo dei ricavi nell’area digitale sia dal positivo effetto dell’aumento del prezzo di copertina», la realtà è che sempre meno gente compra e legge lo storico quotidiano. Linkiesta parla di una media di 480 mila copie diffuse quotidianamente dal «Corriere», circa il 4,6% in meno rispetto all’anno passato. Ne consegue un calo di 23 mila copie al giorno, in media. Non poco, soprattutto se si considera che, contrariamente alle attese, a calare sono anche i lettori del sito del Corriere: insieme al sito della Gazzetta dello Sport, sono stati raggiunti, nel 2014, 45,5 milioni di utenti unici medi mensili, il 2% in meno rispetto al primo semestre del 2013. Non sono stati invece resi noti i singoli dati del nuovo sito del «Corriere», online dal 6 marzo scorso. Gli unici dati a far sorridere Rcs sono quelli relativi alle copie digitali del «Corriere della Sera», che hanno toccato quota 126 mila nel 2014, il 34% in più rispetto a 12 mesi fa. Crescono anche gli utenti entrati nel sito da dispositivi mobili, in crescita del 66% rispetto al 2013.

I numeri del Corriere a Bergamo. Passando dal panorama nazionale a quello locale la situazione del «Corriere della Sera» non migliora. Il 7 febbraio 2012 è stata lanciata a Bergamo la sezione locale del quotidiano, sia cartacea che online (web). La redazione si dedica esclusivamente al capoluogo orobico e alla provincia. Ciononostante, i numeri del quotidiano hanno continuato a calare: dal 2011 – anno precedente al lancio della sezione orobica – al 2014, le copie cartacee sono scese del 20% circa, passando dalle 8 mila alle attuali 6 mila e 500.

(foto in copertina di Giovanni Dall’Orto cc)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia