Cronaca
Il caso

«Untori bastardi»: cartello choc su un'auto di Lodi parcheggiata a Imperia

La segnalazione arriva dagli abitanti, ma non è detto che il proprietario ora denunci l'accaduto alle autorità di polizia

«Untori bastardi»: cartello choc su un'auto di Lodi parcheggiata a Imperia
Cronaca 07 Marzo 2020 ore 09:30

“Untori bastardi, restate a casa vostra”: è questo il contenuto di un foglio scritto a penna e attaccato con del nastro adesivo sul lunotto posteriore di un Suv acquistato da un concessionario di Lodi, come si legge sotto la targa, e parcheggiato al Parasio di Imperia. Chi l’ha scritto non si sa, ma è evidente che si tratta di qualcuno contrariato dal fatto che turisti del lodigiano, decretata “zona rossa” per il Coronavirus, si trovino a Imperia, considerati alla stregua di “untori”. La segnalazione arriva dagli abitanti, ma non è detto che il proprietario ora denunci l’accaduto alle autorità di polizia. Ne parla PrimaLaRiviera.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter