Menu
Cerca
l'aggiornamento dell'Ats

Vaccini over 80, a Bergamo il 95% ha la prima dose: il calendario del week-end

Da oggi (9 aprile) al via le prenotazioni per i pazienti estremamente fragili, per i disabili e i caregiver. La curva epidemiologica «ha superato il plateau, iniziato il decremento». Resta la pressione sugli ospedali

Vaccini over 80, a Bergamo il 95% ha la prima dose: il calendario del week-end
Cronaca Bergamo, 09 Aprile 2021 ore 15:42

Nonostante il susseguirsi di disservizi legati al vecchio sistema di prenotazione, le vaccinazioni dedicate agli over 80 bergamaschi paiono ormai essere in dirittura d’arrivo: secondo gli ultimi dati resi noti dall’Ats, oltre il 95% degli anziani ha ricevuto almeno la prima dose e, con il V-day dedicato previsto per questo fine settimana, dovrebbero riceverla tutti.

«Al termine di questa fase verrà predisposta una tabella con il tasso di adesione per ogni comune che forniremo a ciascun sindaco – spiega il direttore generale Massimo Giupponi -. Così si potrà avere il quadro completo a livello locale. Gli over80 della Val di Scalve non ancora vaccinati riceveranno la loro dose questo fine settimana nella Rsa di Schilpario, un progetto nato dalla sollecitazione dei sindaci di quel territorio».

Gli ultraottantenni che avevano prenotato il vaccino sulla piattaforma di Aria, ma che non hanno ricevuto l’sms di conferma con le coordinate dell’appuntamento potranno presentarsi nei centri vaccinali secondo il seguente calendario:

L’Ats di Bergamo è anche al lavoro sul fronte della comunicazione con gli utenti: oltre a un canale Telegram dedicato, ha realizzato quattro filmati in cui il professor Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto Mario Negri, offre importanti informazioni riguardanti ai vaccini e, in particolare, sul vaccino prodotto da AstraZeneca. I video sono disponibili sul canale YouTube dell’Agenzia di tutela della salute (QUI il link diretto).

Prenotazione per i caregiver

Da oggi, inoltre, possono prenotare il vaccino anti-Covid anche le persone estremamente fragili e i loro caregiver familiari, fino a un massimo di tre persone. Il sistema di prenotazione è lo stesso sia per i pazienti sia per i disabili, che possono utilizzare il nuovo portale gestito da Poste Italiane e gli altri canali attivi in Regione Lombardia (QUI il link).

Per i disabili già vaccinati, a partire da venerdì 16 aprile sarà possibile inserire la vaccinazione per i propri caregiver.

Il punto sull’epidemia a Bergamo

Il dottor Alberto Zucchi, a capo del servizio epidemiologico aziendale, ha confermato che la curva epidemiologica ha superato la fase di plateau e ha iniziato il decremento, anche se con velocità non sostenute.

«La media dei casi giornalieri questa settimana (i dati sono aggiornati al 7 aprile ndr) è pari a 231 positività – spiega Zucchi – e il valore Rdt è coerente con il dato lombardo e nazionale, pari a 0.83. L’unica area critica, geograficamente parlando, è quella dell’Alto Sebino, mentre segnali positivi arrivano da Treviglio e Grumello, e molti positivi dall’area del Monte Bronzone e del Basso Sebino». Inoltre, a Valgoglio non è stato diagnosticato nessun nuovo caso, segnale della bontà della campagna vaccinale di massa attuata nel paese della Val Seriana.

Dai pronto soccorso arrivano però ancora segnali di sovraffollamento. «Paradossalmente – specifica Zucchi -, è un segnale di ritorno alla normalità: quando la pandemia era più forte le persone cercavano di non andare al pronto soccorso se non per casi “autovalutati” di estrema gravità».

I ricoveri correlati al Covid restano sostanzialmente stabili, con arrivi di pazienti provenienti da altre province lombarde. Resta da capire, infine, l’impatto che avrà la riapertura delle scuole sulla curva dei contagi.

Condividi