Il caso

Valle Imagna, arrestato 38enne che coltivava marijuana in Romania

L'uomo era stato condannato dalle autorità rumene per coltivazione e spaccio di stupefacenti a 3 anni di carcere. Si era rifugiato in Valle Imagna dove è stato rintracciato in collaborazione con le forze dell'ordine italiane

Valle Imagna, arrestato 38enne che coltivava marijuana in Romania
Cronaca Val Brembana e Imagna, 26 Aprile 2021 ore 14:46

È finita ieri (domenica 25 aprile) la vicenda criminale di V.L., 38enne italiano condannato in Romania nel 2018 per coltivazione e spaccio di stupefacenti. Gli uomini del Nucleo Investigativo lo hanno tratto in arresto in Roncola, in Valle Imagna, dove si era rifugiato in un piccolo appartamento in affitto dopo che era tornato in Italia.

Tutto era cominciato quando V. L., con la complicità di un altro italiano, si era messo a coltivare marijuana nel distretto di Iasi, sede di cinque prestigiose università, che attiravano diversi studenti, anche stranieri. L'idea era sfruttare la voglia dei ragazzi di divertirsi e trasgredire per mettere in piedi un piccolo business dell'erba, di cui i giovani sarebbero stati i principali compratori. Tuttavia era arrivato poi l'arresto da parte della polizia rumena e il sequestro di ben 15 chili di sostanze stupefacenti. Poi c'era stato il ritorno nel nostro Paese. Quest'anno il tribunale di Iasi aveva  emanato la condanna definitiva, pari a 3 anni di carcere.

Ieri quindi l'esecuzione da parte delle autorità italiane dell'arresto, su mandato dell’Autorità Giudiziaria della Romania. Attualmente l'uomo si trova in carcere a Bergamo, nell'attesa di essere estradato.