le buone maniere

Vigili «pizzicati» sull’area disabili si automultano

Vigili «pizzicati» sull’area disabili si automultano
Bergamo, 29 Gennaio 2020 ore 06:50

L’altro giorno, un’auto della polizia locale del Comune di Palazzolo sull’Oglio è stata pizzicata in via dei Caniana, parcheggiata nello spazio riservato ai disabili. Una cosa fastidiosa se operata dai tutori della legge che, al contrario, quel pezzetto d’area dovrebbero far rispettare a vantaggio di chi ne avrebbe diritto. La situazione è stata rilevata e documentata da Giovanni Manzoni, presidente Anmic Bergamo, che scrive: «Ieri in via Caniana un’auto dei vigili del Comune di Palazzolo sull’Oglio è rimasta parcheggiata per parecchie ore sull’area riservata ai disabili. Erano in servizio? – si chiede – o stavano forse frequentando corsi universitari? (visto che nei pressi c’è il polo universitario riservato alle materie economiche, ndr). Di solito chi non ha diritto e viene pescato in divieto di sosta si prende una contravvenzione e perde 2 punti dalla patente. Ora a chi vanno tolti?». Nella documentazione ecco puntuali anche le foto inequivocabili del parcheggio abusivo.


Il giorno dopo ecco, puntuali le scuse. Scrive sempre Manzoni: «Oggi sono pervenute le scuse inerenti al parcheggio riservato ai disabili che accettiamo con sincerità. È stato pure allegato un contributo pari alla sanzione che verrà inserito come fondo abbattimento barriere architettoniche». Nella lettera il vigile in questione scrive: «Buongiorno presidente, non ho parole per esprimere il mio rammarico per aver parcheggiato il veicolo nello spazio riservato ai disabili. A seguito di quanto successo voglia accettare un contributo di 100 euro per l’associazione da lei presieduta. Si prega di considerare le scuse e di continuare a credere nelle istituzioni e nel nostro lavoro…». Questo episodio ha dato la possibilità di rinsaldare la collaborazione tra Anmic e le forze dell’ordine.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia