Una battaglia persa

Zanzare record a Bergamo Quali sono i quartieri più colpiti

Zanzare record a Bergamo Quali sono i quartieri più colpiti
Cronaca 27 Agosto 2018 ore 07:00

Sono dappertutto. Ci attaccano in casa, al parco, per strada, al cinema all’aperto. Arrivano dalle porte, dalle finestre, dagli spiragli. Ci difendiamo con bottiglioni di Autan, con spirali di zampirone che a metterle tutte insieme faremmo la galassia (sì, è a spirale anche lei), con i riflessi e la tempestività delle nostre manate. Nascono anche nelle nostre case, se non stiamo più che attenti. Basta quel po’ di acqua in più nei vasi dei fiori sul terrazzo e le zanzare tigre ci si buttano e nidificano pure lì. È una dura battaglia. E il peggio è di notte, quando quel ronzio acuto e insistente ci gira attorno alle orecchie, e il nemico è invisibile e la rabbia montante assicurata.

Numeri record. La battaglia contro la zanzara tigre in questi giorni è decisamente persa. Perché questo è l’anno del record: non abbiamo mai avuto, dal 2007, più zanzare tigre di questo agosto. Sia il monitoraggio del 6 agosto sia quello del 20 agosto confermano che il numero di uova nelle trappole disseminata in città è a livelli record. Ma perché? Che fine hanno fatto tutte le precauzioni, le raccomandazioni, disinfestazioni e via dicendo? Che la battaglia contro la temibile zanzara tigre sia davvero perduta? Intanto continuiamo a combattere. E a contare con rabbia le punture sulle braccia e sulle gambe.

 

Embed from Getty Images

 

Chi le monitora. A Bergamo città, il servizio di monitoraggio della diffusione della zanzara tigre è affidato agli esperti del Museo di scienze naturali Caffi di piazza Cittadella. I numeri non sono un’opinione e parlano chiaro. Per i rilievi del 20 di agosto, siamo a una media cittadina di 108,82 uova per trappola, numero superiore anche a quello dello scorso anno, che pure era da record: 101,90 uova. Se andiamo al 2016 troviamo 39,05 uova; al 20 di agosto del 2015 eravamo invece a 46,37 uova. Per gli anni dal 2007 al 2014 abbiamo la media generale delle osservazioni al 20 di agosto: la media è di 52,16 uova. Insomma, dopo il record dello scorso anno, nel 2018 segniamo un nuovo, poco invidiabile, primato. I numeri confermano che la situazione è di emergenza, anche se andiamo alle rilevazioni del 6 agosto. Troviamo che la media era di 104,52 uova in città, mentre nel 2017 alla stessa data eravamo a 66,30 uova e nel 2016 la quantità era di 38,33 uova. Nel 2015 42,16 uova. La media degli anni precedenti (2007-2014) era di 41,81. Insomma, altro triste record. Dove si annidano le maledette Ma quali sono i luoghi della città più…»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 8 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 30 agosto. In versione digitale, qui.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità