Menu
Cerca
La kermesse

Bergamo Festival, grandi nomi e una veste rinnovata dal 2 al 4 luglio ad Astino

Il tema sarà: "Di generazione in generazione. Costruire il presente per abitare il futuro"

Bergamo Festival, grandi nomi e una veste rinnovata dal 2 al 4 luglio ad Astino
Cultura Bergamo, 27 Maggio 2021 ore 17:24

Presentata oggi (giovedì 27 maggio) in conferenza stampa l’edizione 2021 di Bergamo Festival, che si svolgerà dal vivo e all’aperto dal 2 al 4 luglio presso il Monastero di Astino, recentemente insignito del Premio Nazionale del Paesaggio. Il tema sarà: "Di generazione in generazione. Costruire il presente per abitare il futuro".

Al Festival parteciperanno ospiti internazionali, come Javier Cercas, uno dei più importanti scrittori europei contemporanei e Gilles Lipovetsky, filosofo, scrittore e sociologo, tra i più autorevoli intellettuali francesi del tardo Novecento, oltre a numerosi uomini di cultura, economisti, politici e giornalisti italiani come Roberto Vecchioni, Carlo Cottarelli, Innocenzo Cipolletta e Paola De Micheli. L'immagine scelta per i manifesti dell’edizione di quest’anno è l’opera "Nebbie Planetarie" dell’artista Emilio Isgrò, uno dei grandi maestri dell’arte contemporanea, celebre per i suoi interventi sulle parole e le cancellature esposte nelle collezioni di tutto il mondo.

14 foto Sfoglia la gallery

Ad arricchire le tre giornate di incontri, ci sarà anche il Fuori Festival dedicato alla fotografia e in seguito, dal 23 giugno al 23 luglio, l’installazione fotografica urbana dal titolo "I luoghi e la memoria" del fotografo bergamasco Francesco Acerbis, che da anni lavora come fotoreporter a Parigi per testate internazionali. Si tratta di una serie di 25 scatti che daranno vita a 90 manifesti che invaderanno la città ripercorrendo nei luoghi del quotidiano il periodo passato del lockdown.

Gli eventi saranno gratuiti, ma la partecipazione sarà a numero chiuso ed è obbligatoria la prenotazione sul sito bergamofestival.it.