Menu
Cerca
L’iniziativa

BergamoScienza, tre appuntamenti speciali in questa digital edition

Il 90° anniversario Lilt Bergamo, la finale del Premio Nazionale GiovedìScienza e le storie di resistenza al Parkinson, i progressi e le sfide della ricerca

BergamoScienza, tre appuntamenti speciali in questa digital edition
Cultura Bergamo, 26 Maggio 2021 ore 13:04

BergamoScienza presenta gli ultimi eventi speciali, organizzati in collaborazione con alcune delle realtà territoriali e nazionali che da anni collaborano con l’associazione, in attesa del nuovo Pre-Festival: un fitto calendario di incontri che da giugno a settembre proporranno al pubblico appassionato di scienza un percorso di avvicinamento alla prossima edizione.

Venerdì 28 maggio, BergamoScienza ospiterà l’evento celebrativo del 90° anniversario di Lilt Bergamo: dalle ore 18,00, in diretta dal BergamoScienceCenter, il racconto delle testimonianze sull’attività svolta in questi anni, nei quali la vita della Lilt Bergamo, fondata nel 1931, si è mescolata con quella delle strutture sanitarie del territorio e, più in generale, con la storia dei bergamaschi.

Giovedì 3 giugno, dalle 10,00 alle 16,30, l’appuntamento con la finale del "Premio Nazionale GiovedìScienza", un importante concorso che si svolge a Torino, dedicato ai ricercatori under 35, giunto alla decima edizione e prima occasione di rete di tre importanti realtà divulgative nazionali: GiovedìScienza, BergamoScienza e FameLab.

Un gruppo di 10 finalisti, passati in precedenza da una severa selezione, saliranno sul palco dove avranno a disposizione 6 minuti per illustrare il loro lavoro a una giuria tecnica e a una popolare, composta da ragazzi delle scuole. In rappresentanza di BergamoScienza si collegheranno gli studenti della 4D del Liceo Scientifico Mascheroni di Bergamo, guidati dalla professoressa Annamaria Gritti, per esprimere il loro giudizio sui giovani ricercatori in gara.

Infine, venerdì 4 giugno, alle ore 18,30, sempre in diretta streaming sui canali social di Bergamoscienza, il talk con Giangi Milesi, presidente Confederazione Parkinson Italia, e Gianvito Martino, neurologo, Presidente del Comitato scientifico di BergamoScienza, nell’ambito dell’iniziativa "Non chiamatemi morbo. Storie di resistenza al Parkinson". Un dialogo a due per raccontare le storie di fragilità e di resilienza delle persone affette da Parkinson ma anche l’occasione per approfondire i progressi e le sfide della ricerca su questa e altre patologie neurodegenerative.

Le dirette streaming sono gratuite e disponibili sui canali Youtube, Facebook, Twitter di BergamoScienza e sul sito

Bergamoscienza presenta gli ultimi eventi speciali, organizzati in collaborazione con alcune delle realtà territoriali e nazionali che da anni collaborano con l’Associazione, in attesa del nuovo Pre-Festival: un fitto calendario di incontri che da giugno a settembre proporranno al pubblico appassionato di scienza un percorso di avvicinamento alla prossima edizione.

Venerdì 28 maggio, BergamoScienza ospiterà l’evento celebrativo del 90° anniversario di Lilt Bergamo: dalle ore 18,00, in diretta dal BergamoScienceCenter, il racconto delle testimonianze sull’attività svolta in questi anni, nei quali la vita della Lilt Bergamo, fondata nel 1931, si è mescolata con quella delle strutture sanitarie del territorio e, più in generale, con la storia dei bergamaschi.

Giovedì 3 giugno, dalle 10,00 alle 16,30, l’appuntamento con la finale del "Premio Nazionale GiovedìScienza", un importante concorso che si svolge a Torino, dedicato ai ricercatori under 35, giunto alla decima edizione e prima occasione di rete di tre importanti realtà divulgative nazionali: GiovedìScienza, BergamoScienza e FameLab.

Un gruppo di 10 finalisti, passati in precedenza da una severa selezione, saliranno sul palco dove avranno a disposizione 6 minuti per illustrare il loro lavoro a una giuria tecnica e a una popolare, composta da ragazzi delle scuole. In rappresentanza di BergamoScienza si collegheranno gli studenti della 4D del Liceo Scientifico Mascheroni di Bergamo, guidati dalla professoressa Annamaria Gritti, per esprimere il loro giudizio sui giovani ricercatori in gara.

Infine, venerdì 4 giugno, alle ore 18,30, sempre in diretta streaming sui canali social di Bergamoscienza, il talk con Giangi Milesi, presidente Confederazione Parkinson Italia, e Gianvito Martino, neurologo, Presidente del Comitato scientifico di BergamoScienza, nell’ambito dell’iniziativa "Non chiamatemi morbo. Storie di resistenza al Parkinson". Un dialogo a due per raccontare le storie di fragilità e di resilienza delle persone affette da Parkinson ma anche l’occasione per approfondire i progressi e le sfide della ricerca su questa e altre patologie neurodegenerative.

Le dirette streaming sono gratuite e disponibili sui canali Youtube, Facebook, Twitter di BergamoScienza e sul sito www.bergamoscienza.it.

.