Cultura
dal 9 ottobre al 7 novembre

Ex fontana in piazza Mercato delle Scarpe, in esposizione l'opera "Sffsssshh" di Giulia Poppi

L'opera d'arte fa tappa nel nuovo spazio espositivo, gestito per tre anni dall'associazione Volta.

Ex fontana in piazza Mercato delle Scarpe, in esposizione l'opera "Sffsssshh" di Giulia Poppi
Cultura Bergamo, 04 Ottobre 2021 ore 10:38

Si rinnova l’allestimento esposto negli spazi trecenteschi dell’ex fontana di piazza Mercato delle Scarpe, in Città Alta. Dal 9 ottobre al 7 novembre chi passeggerà lungo la Corsarola potrà ammirare Sffsssshh, un’opera di Giulia Poppi che riflette e diffrange la luce proveniente dalla vetrata.

Collaborando con l’azienda Plastopiave, l’artista ha usato grani di plastica per creare grandi composizioni che entrano in relazione con lo spazio in cui sono collocate. Dopo essere stato lavorato pazientemente con il calore, il Petg vergine si trasforma in superficie luminosa sospesa tra le pareti in pietra. «Progetto Spazio Volta è la terza tappa dell’opera Sffsssshh di Giulia Poppi – spiega Edoardo De Cobelli, curatore della mostra -, che trova nuove forme e interazioni nella particolare cornice dell’ex fontana».

«L’onomatopea scelta per il titolo – aggiunge Sonia Belfiore, curatrice della prima tappa – è un invito che l’artista lancia all’osservatore: lasciarsi trasportare dalla propria sensibilità e dalla potenza del materiale che suggerisce forme sensuali e dinamiche come quelle di un corallo, di una nuvola, del ghiaccio posato sulle fronde di un albero, della spuma del mare».

L’ex fontana in piazza Mercato delle Scarpe per i prossimi tre anni verrà gestita dall’associazione Volta, che la trasformerà in uno spazio espositivo dedicato, soprattutto, all’arte contemporanea. Le mostre programmate per i prossimi tre anni ospiteranno artisti di ogni estrazione e nazionalità, con una particolare attenzione a quelli più giovani del territorio. Data la natura dello spazio, saranno esposte prevalentemente sculture, installazioni e video.

«La convenzione – conclude l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti – punta a valorizzare questo luogo storico così suggestivo offrendo, contemporaneamente, l’opportunità a giovani artisti di godere di uno spazio pubblico in uno degli angoli di Città Alta di maggiore visibilità».

Giulia Poppi (Modena, 1992) ha studiato scultura tra Bologna e Monaco. Nel 2020 è stata fra i dieci vincitori di AccadeMibact premio promosso dal Ministero di Cultura, nel 2019 ha vinto il premio del collezionismo ArtUP (Bologna), nel 2018 ha vinto il contest Illy, realizzando una sua versione dell’iconico barattolo e nel 2014 il Premio Zucchelli. Ha esposto in gallerie, spazi indipendenti e istituzioni, tra cui: Straperetana (Pereto, 2021); La Quadriennale (Roma, 2020); Campo Base (Torino, 2019); CarDrde (Bologna, 2019); Gelateria Sogni di Ghiaccio (Bologna, 2019); P420 (Bologna, 2018, 2016); Mambo (Bologna, 2017); Localedue (Bologna/Torino, 2017); Biennale Giovani (Monza, 2017).