Cultura
L'evento

La grande lirica sbarca a Caravaggio: "Il Barbiere di Siviglia" va in scena a San Bernardino

Chi ha detto che solo i Grandi Teatri possono ospitare la Musica con la "M" maiuscola? La data da segnare è quella del 12 luglio

La grande lirica sbarca a Caravaggio: "Il Barbiere di Siviglia" va in scena a San Bernardino
Cultura 29 Giugno 2022 ore 16:00

Chi ha detto che solo i Grandi Teatri possono ospitare la Musica con la "M" maiuscola? Per la prima volta in vent'anni, e dopo la pausa forzata per la pandemia, la grande lirica riparte dalla provincia. Da Caravaggio per la precisione, grazie a un'iniziativa culturale apparentemente tanto semplice quanto pionieristica firmata dal Ducato di piazza Pontida di Bergamo.

Come racconta PrimaTreviglio, il 12 luglio, nel chiostro di San Bernardino, la storica associazione culturale bergamasca fondata nel 1924 porterà infatti in scena Il Barbiere di Siviglia. E non una "sintesi" o un medley (inquietante espressione tristemente abusata fin troppo spesso) delle arie più famose, ma l'opera completa. Con tanto di orchestra ovviamente, di coro e cantanti in costume. Ma in una splendida serata di mezz'estate, al fresco del chiostro quattrocentesco caravaggino e a un prezzo "popolare".

Una "prima" decisamente coraggiosa e simbolica per la ventennale rassegna musicale del Ducato, che sbarca nella Geradadda proponendo, in collaborazione con l'Amministrazione comunale, con la ProLoco e con la media partnership del Giornale di Treviglio, uno degli eventi di maggior rilievo della stagione estiva della nostra zona.

L'allestimento vedrà in scena uno dei capolavori lirici più amati e conosciuti dal grande pubblico: Il Barbiere di Gioacchino Rossini.

«Un'opera che rappresenta il vertice artistico e musicale dell'opera buffa italiana, sempre rimasta sulle scene sin dal suo esordio al teatro San Carlo di Napoli nel 1816 - spiega il Duca Mario Morotti -. Dunque un appuntamento di rilievo che allieterà l'estate dei Caravaggio ma non solo, anche perché l'appuntamento operistico dovrebbe richiamare l'attenzione e l'interesse anche dei molti appassionati dei territori circostanti».

La tappa di Caravaggio costituisce il punto di partenza dell'intero Circuito Lirico Estivo che vedrà successivamente altre tre occasioni spettacolari: il 30 luglio a Mapello con il Trovatore di Giuseppe Verdi, il 29 agosto a Bergamo sempre con Trovatore e infine il 3 settembre a Clusone con la replica del Barbiere di Siviglia.

«Caravaggio vedrà la "prima" del melodramma rossiniano con la partecipazione del soprano Clara Bertella che interpreterà il personaggio di Rosina, del tenore Livio Scarpellini nel ruolo del Conte d'Almaviva, di Giorgio Valerio nei panni di Figaro, di Gabriele Bolletta in Don Bartolo, di Giovanni Guerini in Don Basilio, di Marco Gazzini in Fiorello e di Elena Bertocchi in Berta - continua il Duca Morotti -. Accompagnerà l'orchestra "Gianandrea Gavazzeni" di Bergamo, diretta da Antonio Brena con la partecipazione del coro "Calauce" di Calolziocorte diretto da Massimiliano di Fino». Una "macchina"» che movimenterà una cinquantina di professionisti della musica e della lirica, trasformando per una serata San Bernardino in un romantico, estivo e fresco Donizetti all'aperto.

Particolarmente interessante la parte scenografica, curata e ideata da Paola Facchinetti per la regia del Duca stesso. In caso di pioggia, lo spettacolo verrà rimandato alla serata successiva, 13 luglio. Il biglietto d'ingresso costa solo 20 euro, in pre-vendita fin da questa settimana presso la redazione del Giornale di Treviglio (via Stefano Messaggi 4B, Treviglio. Tel: 0363 302290), o all'edicola Gatti di Caravaggio (piazza Garibaldi).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter