Cultura
L'inaugurazione

L'abbraccio al vecchio cedro di Gandino: ecco la nuova scultura nel parco comunale

Sabato 18 dicembre si inaugura la scultura ricavata dal tronco dell'albero secolare abbattuto per malattia nel 2019

L'abbraccio al vecchio cedro di Gandino: ecco la nuova scultura nel parco comunale
Cultura Val Seriana, 13 Dicembre 2021 ore 17:57

di Giambattista Gherardi

Due grandi mani che si protendono verso l’alto, unendo il ricordo di un albero secolare a un auspicio condiviso: da ciò che fu, nascono il presente e il futuro. È in programma nella mattinata di sabato 18 dicembre a Gandino la festa inaugurale per l’opera permanente del progetto “Nuova Vita al Cedro”, realizzata nel Parco Comunale Verdi, a pochi passi dal municipio.

È il compimento di un progetto che negli ultimi tre anni ha messo al centro un grande cedro secolare (oltre 28 metri di altezza), abbattuto (causa malattia irreversibile) il 15 gennaio 2019. La pianta, con un tronco di almeno un metro e mezzo di diametro, era stata colpita dall’armillaria mellea, un fungo che mina la solidità delle radici, rischiando di far vacillare e crollare il cedro in caso di eventi atmosferici di forte intensità. Attraverso un’attenta analisi delle sezioni si è stimato che la messa a dimora del cedro nel Parco Verdi possa risalire ai primi decenni del XX secolo, forse al termine del primo conflitto mondiale. Il tronco principale è stato tagliato ad un’altezza da terra di circa 3,5 metri, lasciando una parte basale utile a creare un’opera artistica, ora realizzata dall’Associazione Arte sul Serio e, in particolare, dallo scultore Giampaolo Pasini, 52 anni di Piario, dopo specifico bando comunale.

6 foto Sfoglia la gallery

I tronchi delle branche primarie e secondarie, segati longitudinalmente sono invece stati messi a disposizione di progetti sociali, storici e ambientali. Sono state realizzate panche e tavoli di supporto ai progetti “Sentiero delle Malghe” sul Monte Farno e “Sentiero del Bosco” in località Valpiana, ma anche piccoli oggetti con un riconoscibile marchio impresso a fuoco, presentato in occasione della Fiera di San Giuseppe del 31 marzo 2019. Quel giorno, centinaia di persone hanno assistito al taglio longitudinale del tronco da parte della ditta specializzata ticinese Boratt, con una partecipazione popolare motivata ed entusiasta.

Altre parti del cedro sono state messe nella disponibilità di artigiani, ebanisti e artisti, che hanno proposto le creazioni oggetto di una mostra nel 2021 e destinati ad arredare luoghi e contesti sociali del Comune di Gandino, in modo che il ricordo del Cedro resti forte e condiviso.

3 foto Sfoglia la gallery

«Ho formulato questo progetto - spiega Pasini - pensando a un’idea di continuità, per sottolineare da un lato la necessità di salvaguardare il ricordo dell’albero che ha seguito decine di anni di storia gandinese e dall’altro la circolarità della vita. Un senso di cura rappresentato dalle due grandi mani scolpite nel legno ed un senso di futuro sottolineato dalla piantumazione di un nuovo albero, proprio al centro della scultura, sulle radici del vecchio cedro».

Il progetto di Arte sul Serio (di cui Pasini è insegnante) è stato valutato positivamente da una specifica commissione istituita in Comune, guidata da Maria Angela Rudelli, assessore alla Cultura, e composta da Francesco Carrara, responsabile Ufficio Tecnico, Ivano Parolini e Matteo Caglioni (artisti) e Laura Tonelli, giovane gandinese impegnata in paese nel Servizio Civile.

Nel progetto “Nuova Vita al Cedro”, che trova definitivo compimento con l’inaugurazione della scultura, c’è un pensiero legato alla sostenibilità, al ciclo della natura ed al riciclo, più in generale un senso positivo di condivisione e solidarietà.

La mattinata inaugurale prenderà il via alle 10 nel Parco Comunale Verdi, con l’esposizione di opere degli artisti di Arte sul Serio e con la realizzazione live di sculture in cioccolato a cura di Giampaolo Pasini. Ludobus “Biblioteche in viaggio” proporrà animazione per tutti i bambini. Alle 11.30 l’inaugurazione ufficiale della nuova scultura ed alle 12 aperitivo “al cioccolato” e scambio degli auguri natalizi. Da ricordare nel pomeriggio i Mercatini di Natale nella frazione Cirano e, in serata, il concerto in Basilica della Mandolinistica di Leffe. Info su lecinqueterredellavalgandino.it.