Cultura
Merito

Regione Lombardia mette a disposizione bonus fino a 1.500 euro per i migliori delle superiori

Le domande vanno inoltrate entro il 19 gennaio e riguardano le prestazioni scolastiche dell'a.s. 2021/2022, indipendentemente dall'Isee

Regione Lombardia mette a disposizione bonus fino a 1.500 euro per i migliori delle superiori
Cultura Bergamo, 09 Dicembre 2022 ore 09:00

Ciò che importa non è l'Isee, ma il merito. È questo il criterio con il quale Regione Lombardia ha deciso di erogare un totale di due milioni di euro agli studenti del secondo ciclo d’istruzione e di formazione professionale residenti in Lombardia particolarmente meritevoli nell'anno 2021/2022. Il contributo dato a ciascuno sarà sotto forma di buono acquisto digitale a parziale copertura dei costi di iscrizione e frequenza a corsi universitari, di formazione superiore (Ifts, Its) o di Alta Formazione Artistica e Musicale, oppure a parziale rimborso di spese per l'acquisto di materiale didattico.

I criteri di merito

I criteri di merito prevedono che a essere destinatari del bonus saranno:

  • Per le classi III e IV , una media finale pari o superiore a 9 (con esclusione del voto di Religione). Per loro, il valore sarà di 500 euro per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica.
  • Classi V, valutazione finale di 100 e lode all’esame di Stato. Per loro, il valore sarà 1.500 euro per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica, oppure fino a 1.500 euro per il rimborso delle spese di iscrizione e frequenza di Istituti di Formazione Tecnica Superiore (Ifts), Istituti Tecnici Superiori (Its), Università e altre istituzioni di alta formazione.
  • Classi IV, votazione di 100 agli esami di diploma professionale. Per loro, il valore sarà di 1.500 euro per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica, oppure fino a 1.500 euro per il rimborso delle spese di iscrizione e frequenza di Istituti di Formazione Tecnica Superiore (Ifts), Istituti Tecnici Superiori (Its), Università e altre istituzioni di alta formazione.

Nel caso in cui le domande ammissibili risultino superiori allo stanziamento previsto in bilancio, fatta salva la disponibilità di ulteriori risorse, il contributo spettante ai beneficiari può essere rimodulato.

Come fare la domanda

Per rientrare nei criteri di merito lo studente non deve aver compiuto, al momento di presentazione della domanda, i 21 anni di età. A inoltrare la richiesta, entro le ore 12 del 19 gennaio 2023, può essere uno dei genitori o altri soggetti che rappresentano lo studente beneficiario, tramite autocertificazione sulla piattaforma regionale Bandi Online, a mezzo di Spid, Cns, oppure Cie. Non è richiesta alcuna documentazione aggiuntiva. L’avvenuta ricezione telematica della domanda ed il suo numero identificativo sono comunicati al soggetto richiedente per posta elettronica.

Seguici sui nostri canali