Cultura
Dal 12 al 20 maggio

Torna Bergamo Next Level, la rassegna che riflette sul futuro della città e dei suoi protagonisti

Organizzata da Università e Pro Universitate Bergmonensi, prevede talk, workshop, conferenze, spettacoli e lezioni aperte

Torna Bergamo Next Level, la rassegna che riflette sul futuro della città e dei suoi protagonisti
Cultura Bergamo, 05 Maggio 2022 ore 15:56

Un passo in più nella riflessione avviata un anno fa con la città e il suo territorio, in un contesto globale profondamente mutato: torna, dal 12 al 20 maggio, "Bergamo Next Level – Le persone e il territorio di domani". Una settimana di appuntamenti per riflettere sul futuro di Bergamo insieme ai suoi protagonisti - enti, istituzioni, imprese, associazioni e cittadini - con il coordinamento dell’Università degli studi di Bergamo e di Pro Universitate Bergomensi, ideatori e organizzatori della manifestazione, con il patrocinio di Comune e Provincia di Bergamo e in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale.

Da sinistra: Maddalena Lubrini (studentessa), Elisabetta Bani, il rettore Sergio Cavalieri, Cristina Bombassei e Maria Paola Esposito

«Bergamo Next Level, nella sua nuova edizione, vuole essere un ideale generatore di visioni che in questi giorni verranno messe a confronto all’interno di molteplici eventi, con lo scopo di alimentare una fertile contaminazione di idee utili ad accompagnare una necessaria transizione economica, oltre che culturale, per il futuro di Bergamo e della sua provincia», ha spiegato il rettore dell’Università, Sergio Cavalieri.

Tutti gli eventi di Bergamo Next Level 2022 si svolgeranno in presenza, con una particolare attenzione rivolta agli studenti delle scuole superiori. Tra gli ospiti principali il sindaco di Leopoli Andrij Sadovyj e il vicedirettore generale della Fao Maurizio Martina, protagonisti dell’evento inaugurale di giovedì 12 maggio. Ma anche Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, il presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Energia Gian Piero Celata, l’architetto e urbanista Stefano Boeri e lo scrittore Walter Siti.

«I soci di Pro Universitate Bergomensi hanno voluto sottolineare il proprio sostegno alla manifestazione aprendo le porte delle proprie sedi, sia in città che in provincia, per ospitare i numerosi eventi di Bergamo Next Level 2022 - ha dichiarato Cristina Bombassei, presidente di Pro Universitate Bergomensi -. La sostenibilità è un concetto che ha già implicazioni diverse rispetto ad un anno fa. Da qui la necessità di una seconda edizione della manifestazione che fosse in grado di immaginare la Bergamo di domani».

L’inaugurazione avrà luogo, come detto, giovedì 12 maggio alle ore 17 presso la Sala Energia della sede del Kilometro Rosso dell’Università degli studi di Bergamo, con un dialogo - introdotto da Alberto Brugnoli, presidente della Cattedra Unesco dell’Università degli studi di Bergamo - in cui il rettore Sergio Cavalieri e Cristina Bombassei commenteranno le testimonianze di Maurizio Martina e del sindaco di Leopoli Andrij Sadovyj (diffusa in modalità sincrona o asincrona a seconda dell’evoluzione del conflitto).

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e gratuito. La prenotazione è consigliata ma non obbligatoria sul sito www.bergamonextlevel.it, dove è possibile consultare il programma della manifestazione. L’ingresso è consentito con mascherina Ffp2.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter