Economia
Inizia una nuova era

Bper Banca, da venerdì via al cambio di nome per tre filiali ex Ubi della città

Da lunedì 22 febbraio sarà operativo il passaggio all'istituto emiliano di ben 587 sedi che erano dell'istituto bergamasco-bresciano. Lavori al via già questo fine settimana in alcune definite prioritarie

Bper Banca, da venerdì via al cambio di nome per tre filiali ex Ubi della città
Economia Bergamo, 17 Febbraio 2021 ore 18:14

A partire da lunedì 22 febbraio diventerà operativa l’acquisizione di 587 filiali ex Ubi da parte di Bper Banca, filiali che sono state rilevate dall'istituto emiliano a seguito dell'accordo siglato lo scorso anno con Intesa Sanpaolo e situate in prevalenza nel Nord del Paese e in Lombardia, oltre che nelle Marche e in altre regioni.

Come comunica Bper, venerdì 19 febbraio, a partire dalle 11.30, tali filiali chiuderanno al pubblico per consentire l’inizio delle attività di rebranding nelle varie unità operative. In altre parole, si provvederà alla rimozione e sostituzione delle insegne, all’allestimento dei punti bancomat e Aree Self e alla rimozione interna dei marchi. Saranno impegnate complessivamente settanta squadre su tutto il territorio, con circa duecento persone al lavoro. Nel week-end del 20 e 21 febbraio proseguirà la rimozione delle insegne nelle 150 filiali identificate da Bper come prioritarie e sulle quali verrà completato il cambio di brand entro la serata di domenica 21.

Per le altre filiali, ubicate in tutti i territori interessati dall’acquisto del ramo d’azienda da Intesa, il cambio dell’insegna inizierà invece lunedì 22 febbraio, con l’obiettivo di completare l’intera operazione nell’arco di due settimane lavorative. Per le filiali che presentano vincoli di Soprintendenza, paesaggistici o altre tutele, il rebranding sarà completato solo al termine delle procedure tecnico-amministrative derivanti dall’iter autorizzativo.

Di seguito, ecco le filiali di Bergamo città sulle quali si interverrà a partire dal 19 febbraio: via Guglielmo Mattioli, 69; via Gabriele Camozzi, 81; piazzale Risorgimento, 15.