Qualche dritta

Come fare acquisti e pagamenti online in sicurezza

Lo shopping digitale è senza dubbio una delle principali comodità offerte da Internet, ma bisogna stare attenti

Come fare acquisti e pagamenti online in sicurezza
Economia 11 Agosto 2021 ore 07:00

Lo shopping online è senza dubbio una delle principali comodità offerte dal mondo digitale. Infatti, comprare online permette di avere accesso a una più ampia varietà di prodotti, spesso anche a prezzi particolarmente accessibili. La possibilità di effettuare resi in caso di prodotti difettosi o che semplicemente non corrispondono ai propri gusti è un ulteriore motivo per cui sempre più utenti si rivolgono a questa tipologia di acquisti. Inoltre, in tempo di pandemia, la possibilità di evitare i centri commerciali o i negozi affollati, risparmiando al contempo anche qualcosa, fa gola a tutti. Ciononostante, quello dello shopping online può rappresentare un terreno fertile anche per gli hacker: infatti, questi possono approfittare delle vulnerabilità dei dispositivi privati o di eventuali distrazioni degli acquirenti per rubare dati sensibili, come quelli associati alle carte di credito. In questo articolo, quindi, verranno presi in considerazione alcuni accorgimenti da adottare per fare acquisti e pagamenti online in tutta sicurezza.

Fare acquisti solo da siti sicuri

La sicurezza del sito dal quale si andrà a effettuare l’acquisto è, per ovvi motivi, uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione. In questo senso, è necessario prestare attenzione alla presenza della crittografia SSL, che in parole povere garantisce la sicurezza delle informazioni sensibili scambiate tra l’utente e il sito. Ma come si fa a capire se un sito integra questa tecnologia? Molto semplice: basterà vedere se accanto all’URL del sito, nella barra dell’indirizzo, compare l’icona di un lucchetto, e soprattutto se l’URL comincia con “https” e non soltanto con “http”.

Usare password forti

Si tratta di una regola di base quando si utilizza Internet, ed è valida soprattutto quando si decide di effettuare acquisti, e quindi pagamenti, online. Utilizzare password forti e uniche per ogni account è infatti una delle migliori armi di difesa contro i malintenzionati, in quando rende la vita difficile a chiunque cerchi di appropriarsene. Una password forte, in linea di massima, è composta da almeno 16 caratteri e deve contenere una combinazione di lettere (possibilmente maiuscole e minuscole), numeri e caratteri speciali. Per non doversi ricordare a memoria tutte le password, poi, si può utilizzare un password manager che le memorizzi tutte.

Meglio poche che troppe informazioni

Nella quasi totalità dei casi, quando un sito chiede di compilare un modulo con le proprie informazioni personali, distinguerà i dati obbligatori da quelli che è possibile scegliere di omettere. In questo caso, la cosa migliore da fare è evitare di fornire troppe informazioni: in altre parole, è consigliabile non compilare i campi relativi alle informazioni facoltative. Un altro suggerimento utile è quello di leggere sempre l’informativa sulla privacy, in modo da sapere in che modo le informazioni inserite verranno condivise.

Occhio alla sicurezza informatica

Ovviamente, la sicurezza informatica del proprio dispositivo e della propria rete è un aspetto fondamentale quando si sceglie di effettuare acquisti online. Per complicare la vita ai malintenzionati, ad esempio, è importante munirsi di appositi software antivirus e antimalware da installare sui dispositivi personali. Questi, poi, andranno aggiornati periodicamente per essere sicuri che siano in grado di respingere qualsiasi nuova minaccia. Inoltre, è buona norma prestare attenzione ai messaggi di phishing per evitare che i propri dati personali vengano sottratti da qualche malintenzionato. Infine, per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza, il consiglio è quello di utilizzare una VPN, ossia una rete privata virtuale (o Virtual Private Network). Una VPN, infatti, permette di crittografare il traffico dei dati scambiati tra il server e il dispositivo; in questo modo, chi non ha a disposizione l’apposita chiave di crittografia (come eventuali hacker) non sarà in grado di decifrare tali dati anche nel malaugurato caso in cui dovesse riuscire a impossessarsene. Per chi lo desidera, è anche possibile utilizzare una VPN gratis; tuttavia, bisogna sottolineare che le VPN gratuite potrebbero non garantire lo stesso livello di protezione di un servizio a pagamento.