Sono stati 258

Crescono ancora i fallimenti a Bergamo: colpita soprattutto l’edilizia, si ridimensiona la logistica

Nel 2019 si è registrato un incremento del 6 per cento rispetto al 2018 delle aziende che hanno abbassato la serranda

Crescono ancora i fallimenti a Bergamo: colpita soprattutto l’edilizia, si ridimensiona la logistica
Bergamo, 20 Gennaio 2020 ore 11:28

Una notizia che, purtroppo, ormai non fa più notizia: anche nell’anno da poco conclusosi, il 2019, il numero di fallimenti depositati presso il tribunale di Bergamo è cresciuto rispetto all’anno precedente: sono state 258 le aziende che non ce l’hanno fatta e si sono viste costrette ad abbassare la serranda, il 6 per cento in più rispetto al 2018.

Poco meno della metà di queste realtà lavoravano nell’edilizia. E anche questa, purtroppo, non è una novità. Fa scalpore, invece, notare come anche i settori del trasporto e della logistica abbiamo fatto registrare diversi fallimenti. Negli ultimi anni, infatti, in questi campi c’è stato un vero e proprio boom (figlio soprattutto dell’arrivo della Brebemi, dunque nella Bassa). Proprio per questo motivo, però, il dato relativo ai fallimenti in questi settori non preoccupa eccessivamente: è normale che dopo un’importante crescita ci sia ora un rallentamento.

La maggior parte delle chiusure, infine, riguarda aziende di medio-piccole dimensioni. Secondo Edilcassa Artigiana di Bergamo, un dato abbastanza normale: è molto più facile che una grande azienda anticipi l’imminenza di una situazione di crisi attraverso gli strumenti di controllo che già possiede e possa farvi prontamente fronte, mentre le piccole imprese non sono dotate di alcun tipo di segnale oggettivo che le allerti se la situazione si aggrava.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia