Economia
l'allarme di coldiretti

I rincari superano i guadagni di agricoltori e allevatori: conti in rosso per oltre 20 mila imprese

Il dato è stato reso noto in occasione di un webinar organizzato dalla principale associazione di rappresentanza agricola

I rincari superano i guadagni di agricoltori e allevatori: conti in rosso per oltre 20 mila imprese
Economia 08 Aprile 2022 ore 16:28

Sono oltre 20 mila le imprese agricole lombarde che, in questo momento, si trovano costrette a lavorare in una condizione di reddito negativo per effetto dell’aumento dei costi di produzione, di gran lunga superiori rispetto a quanto pagato agli agricoltori e agli allevatori per le rispettive produzioni.

L’allarme è stato lanciato da Coldiretti Lombardia sulla base di un’analisi su dati Crea in riferimento agli effetti della guerra in Ucraina, in occasione del webinar organizzato dalla principale associazione di rappresentanza agricola per illustrare le misure per il credito messe in campo da Ismea a sostegno delle aziende.

I rincari non riguardano soltanto i costi del gasolio e dell’energia, ma anche quelli dei concimi o dei mangimi. «Questa situazione mette a rischio la tenuta economica delle imprese – sottolinea Coldiretti Bergamo - e impatta negativamente anche sulla loro capacità d’investimento e di programmazione per il futuro. È importante che gli imprenditori agricoli conoscano tutti gli strumenti che li possano aiutare a sostenere la loro attività, a partire da quelli del credito. Per questa ragione l’incontro è stato un’occasione di confronto tra imprenditori agricoli, sistema bancario e referenti istituzionali».

Al webinar sono intervenuti, tra gli altri, Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi, Angelo Frascarelli, presidente di Ismea, Giorgio Venceslai, responsabile Direzione servizi per le imprese, e Paolo Carra, vicepresidente di Coldiretti Lombardia.

«In questo contesto – aggiunge Coldiretti Bergamo - diventa importante ogni misura volta a dare respiro agli imprenditori, a cominciare dalla possibilità di rinegoziare o ristrutturare i mutui agrari attraverso la garanzia gratuita fornita da Ismea. Un provvedimento sollecitato dalla Coldiretti e varato dal Governo».

«I nostri uffici – conclude il direttore Carlo Loffreda – sono a disposizione dei nostri associati per fornire tutte le informazioni del caso e per aiutarli nella valutazione delle varie misure forniti dal quadro normativo nonché creare le sinergie necessarie con istituiti bancari e istituzioni».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter