riconoscimento

Il Bar Commercio di Osio Sotto è storia. Il futuro invece è una sfida

A dicembre hanno ritirato a Milano la targa celebrativa di attività storica. Silvia, Carla, Monica e Vincenza raccontano gioie e cambiamenti dal 1968 a oggi. «Abbiamo visto tre generazioni di clienti, ora arriva la quarta. Rifaremmo tutto, ma gli ultimi 10 anni... da dimenticare»

Il Bar Commercio di Osio Sotto è storia. Il futuro invece è una sfida
Osio Sotto e Osio Sopra, 05 Febbraio 2020 ore 07:00

di Marta Belotti

«Alcuni ragazzi che venivano qui un tempo ora sono nonni ed entrano nel bar mano nella mano con i loro nipotini e nipotine. Abbiamo quasi superato la terza generazione di clienti e in qualche caso si sta iniziando a vedere anche la quarta». Silvia si apre in un grande sorriso, che rimane a lungo sul suo volto, senza svanire mentre prepara con cura un cappuccino da portare il sala. Insieme alle sorelle Carla, Monica e Vincenza gestisce il Bar Commercio, un’istituzione per Osio Sotto. Nei suoi cinquant’anni di storia, il Bar Commercio e le sue proprietarie hanno vissuto tante emozioni, ma una speciale è arrivata nella giornata dello scorso 4 dicembre.
«Con il pulmino della Ascom siamo andate a Milano a ritirare la targa di riconoscimento come attività storica e di tradizione» racconta Silvia, e Vincenza spiega: «Quando siamo venuti a sapere dell’iniziativa proposta da Regione Lombardia, abbiamo letto il bando, compilato le carte e consegnato i documenti richiesti per attestare la continuità dell’attività nel tempo. Bar Commercio è stato ritenuto idoneo e quindi ci è stata consegnata la targa e l’invito per la cerimonia di premiazione. Occasioni come questa ti trasmettono una forte emozione e ti fanno pensare a tutti gli anni passati. Alcune di noi hanno iniziato a lavorare qui a otto anni: appena uscite da scuola si arrivava e si aiutava la mamma».

Da sinistra: Vincenza, Silvia, Carla e Monica Carissimi

Il Bar Commercio, aperto nel ’68, ha visto crescere le sue future gestrici accanto ai molti clienti che si sono succeduti nel tempo, tra affezionati e persone solo di passaggio. Non soltanto i suoi frequentatori, ma anche il bar stesso ha cambiato forma e aspetto, mutando pelle più volte per restare sempre al passo con i tempi. «La mamma ha aperto il bar nel ’68 come tavola per il gioco delle carte e del biliardo, dove si radunavano gli uomini. Poi piano piano ha iniziato a far arrivare le donne, chiamandole dai negozi. Il nostro bar è così diventato un luogo di ritrovo per tutti» racconta Vincenza, che senza interruzioni continua: «Si è creata una buona clientela e nell’82-83 abbiamo deciso di ristrutturare e ampliare il locale. In quell’occasione abbiamo dato un assetto nuovo all’attività, togliendo le carte e il biliardo, per aggiungere il banco gelati. Con il suo abbraccio su Piazza Agliardi e con le sue proprietarie sempre attive, attente e capaci di coccolare tutti i clienti, il Bar Commercio è una perla di storia per Osio Sotto.

«Credo che intervistando anche altri commercianti, tutti potrebbero dire che gli ultimi 40 li rifarei cento mila volte, dimenticando invece gli ultimi dieci» riprende Vincenza e Silvia senza perdere il sorriso aggiunge: «Dopotutto, i tempi sono cambiati e tutto è diventato più difficile. Tuttavia, noi cerchiamo sempre di tenerci attive e ricettive rispetto alle varie attività promosse a livello di paese e sul territorio bergamasco in generale. Per esempio, abbiamo aderito all’iniziativa “i pasticci di Leonardo” e nel nostro bar si può assaggiare il gusto creato seguendo una delle ricette trovate fra le carte del Genio toscano». Tanta fatica, ma anche tante soddisfazioni per un bar che nell’aprile 2020 compirà i suoi 52 anni e che spera di continuare ad andare avanti garantendo sempre la propria presenza di attività storica per gli osiensi e non solo.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia