Acquistata da un fondo milanese

In Asia e ritorno: Vittoria, l’azienda leader delle gomme per bici, è di nuovo italiana

Fondata a Madone nel 1953, conta oggi mille e trecento dipendenti e produce sette milioni di gomme all’anno

In Asia e ritorno: Vittoria, l’azienda leader delle gomme per bici, è di nuovo italiana
11 Luglio 2020 ore 16:54

Vittoria, la famosa azienda bergamasca che fabbrica in particolare gomme e tubolari per le biciclette, anche di altissima gamma, è tornata a essere di proprietà italiana, da oggi, sabato 11 luglio. La società – fondata a Madone nel 1953 – è stata infatti acquistata da un fondo di investimento con sede a Milano, il Wise Equity, che, al di là del nome inglese è invece del tutto nostrano. Hanno dichiarato i vertici di Vittoria: «L’Italia è la culla del mondo del ciclismo. Il paese in cui Vittoria è stata fondata. Avere il fondo italiano Wise Equity come investitore e azionista è un po’ come riportare il marchio a casa, il che è meraviglioso».

La sede internazionale dall’Asia tornerà a Bergamo; la Vittoria Spa venne acquistata da un gruppo olandese nel 1990 quando aveva 180 dipendenti. Oggi ne conta mille e trecento e produce sette milioni di gomme all’anno, alcune di livello tecnologico elevatissimo, utilizzando anche il grafene, materiale che rende le gomme particolarmente robuste e performanti; il prodotto venne lanciato nel 2015 dopo che Vittoria ne realizzò ben cinquecento prototipi. Molti ciclisti professionisti montano gomme Vittoria: la società bergamasca che oggi ha sede a Brembate può vantarsi di avere vinto ben quarantuno grandi corse, tra Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta… e ben ottantuno medaglie olimpiche.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia