Qualche consiglio

Investire in Borsa: resta alta l'attenzione per le azioni Amazon

Il mondo del trading è all’insegna della volatilità: nel mercato, quasi nessun valore può mai essere considerato fisso

Investire in Borsa: resta alta l'attenzione per le azioni Amazon
Economia 30 Giugno 2021 ore 07:00

Il mondo del trading, si sa, è un mondo all’insegna della volatilità: nel mercato, infatti, quasi nessun valore può mai essere considerato fisso.

Poco importa che si parli di azioni, piuttosto che di strumenti finanziari, di valute o di materie prime: in Borsa ogni prezzo può scendere o salire, anche nel giro di poche ore, in base ai fattori e agli stimoli più differenti.

Detto ciò, anche in questo settore esistono delle piccole grandi eccezioni alla regola: asset talmente tanto importanti, volatilità a parte, da rappresentare un punto di riferimento per gli investitori.

Stiamo ovviamente parlando di una cerchia davvero ristretta di aziende e/o realtà e per fare capire quanto sia alto li livello di questo genere di asset basterà citare Amazon, colosso del settore tech che ad oggi è uno dei leader dell’e-commerce di tutto il mondo.

Per tale motivo, sono molti i traders che decidono di investire in Amazon, puntando su un’azienda che negli anni è riuscita a raggiungere dei traguardi davvero importanti e che ad oggi, continua a registrare successi in un ampio numero di settori.

Breve storia di Amazon in borsa

Iniziamo col dire che il titolo Amazon è disponibile nel mercato da ormai oltre vent’anni: era infatti il 1997 quando le azioni AMZN entrarono per la prima volta all’interno del NASDAQ, l’indice tech, oltre che il primo mercato di borsa elettronica di New York.

All’epoca il valore nominale di un’azione era di soltanto 18 dollari, mentre nel corso degli ultimi mesi il loro prezzo si è stabilizzato su un minimo di 3.000 dollari per azione: basta fare le dovute proporzioni per capire che il ritorno sull’investimento fatto da coloro che per primi hanno creduto in Amazon è stato di oltre 100.000 volte la cifra spesa all’inizio.

Un guadagno semplicemente impressionante, che ci aiuta a capire come mai oggi Jeff Bezos, fondatore e leader indiscusso di Amazon, sia finito dritto alla cima della classifica degli uomini più ricchi del mondo: infatti, attualmente il suo patrimonio personale ha superato i 200 miliardi di dollari.

Come investire in Amazon

Come è facile intuire il valore del titolo AMZN rende la sua compravendita diretta proibitiva per la stragrande maggioranza degli investitori in circolazione. Detto questo, per fare trading con questo genere di azioni è sufficiente recarsi presso la prossima banca di fiducia e chiedere l’acquisto ad un intermediario. In alternativa è possibile ricorrere a una piattaforma di online banking, a un consulente finanziario o anche a un broker online.

Esistono poi delle opzioni alternative all’acquisto di titoli, come ad esempio gli investimenti in fondi che comprendano anche AMZN nel loro pacchetto, o magari utilizzando strumenti finanziari derivati come i Contratti Per Differenza (anche noti come CFD): una soluzione che consente di sfruttare la leva finanziaria e che, soprattutto, permette di investire in Amazon senza dovere necessariamente acquistare nemmeno una singola azione.

Conviene investire?

Resta solo da capire se i 2021 sia da considerarsi ancora un anno in cui varrà la pena investire in Amazon.

La risposta sintetica è: sì. Le ragioni dietro questa sicurezza vengono confermate da decine di esperti ed analisti del settore e sono figlie di uno studio dettagliato dell’andamento in Borsa del colosso di Jeff Bezos nel corso degli ultimi anni.

In tal senso basterà sottolineare che Amazon è stata una delle poche realtà capaci di resistere alla crisi economica figlia della pandemia da Covid-19, chiudendo comunque l’anno con prestazioni più che positive. Un motivo che porta i principali addetti ai lavori a credere che il titolo AMZN continuerà ad essere sicuro e redditizio anche nei mesi a venire.