Economia
La società legata a Ryanair

Seas chiude il 2021 in rosa: è donna la manutenzione degli aerei e la direzione del personale

La società nel 2022 assumerà 60 nuovi lavoratori usciti dalla formazione e inaugurerà a Orio altri due hangar

Seas chiude il 2021 in rosa: è donna la manutenzione degli aerei e la direzione del personale
Economia 31 Dicembre 2021 ore 09:40

Seas, la società di manutenzione aerei per Ryanair operante anche a Orio al Serio, chiuderà l'anno con una crescita importante del personale femminile: «Diventa sempre più incisivo e impattante il ruolo del personale femminile, distribuito in tutto i settori della società - ha dichiarato il Ceo Alessandro Cianciaruso -. Fin dall’inizio delle attività è stata prestata attenzione non solo alle quote rosa, ma al riconoscimento delle grandi qualità che le candidate dimostrano di possedere».

È infatti tuta al femminile la direzione del personale, che ha affidato a una donna ingegnere il ruolo di quality manager. Due donne rivestono le mansioni di manager nel team ground operation, una è presente nella squadra dei supervisori per la logistica. Una dozzina svolgono attività di assistenti, coordinatori e tecnici manutentori. «Attendiamo che altre figure femminili, attualmente impegnate nei cicli formativi della Aircraft Engineering Academy (Aea) del Gruppo Seas, entrino a far parte della nostra squadra» ha aggiunto Cianciaruso.

Il maggiore impegno richiesto dai programmi di manutenzione, in funzione dell’aumento della flotta gestita operante e gestita sul territorio nazionale, ha portato più in generale all’assunzione di 60 nuove figure professionali. Si tratta di tecnici manutentori in possesso di certificazione per le categorie B1, B2, A, meccanici e addetti alla logistica. In totale, Seas conta 350 dipendenti, tutti qualificati. Un terzo è presente all'aeroporto di Milano-Bergamo, dove nel 2022 saranno realizzati due nuovi hangar di manutenzione, in aggiunta ai tre già esistenti.

«La maggior parte delle assunzioni più recenti riguarda i frequentatori della Aea, l’unica accademia italiana certificata Enac, che nel corso dell’anno ha registrato l’aumento del 30 per cento dei corsisti - ha sottolineato il Ceo -. A fine estate abbiamo pubblicato un bando specifico per la ricerca di nuovo personale da inserire nei nostri programmi di manutenzione. Pensiamo di assumere altre figure specializzate nel corso del 2022, a fronte della crescita della flotta per conto della quale operiamo su tutto il territorio nazionale».