Economia
Sponsorizzato

Sicurezza aziendale: l'importanza del miglioramento sismico

Il governo italiano ha stanziato un importante pacchetto di aiuti fiscali destinato alla riqualificazione sismica dei fabbricati

Sicurezza aziendale: l'importanza del miglioramento sismico
Economia 15 Novembre 2021 ore 07:00

L'Italia è un territorio che presenta vari livelli di rischio sismico, da quello più moderato a quello a quello più alto, che, purtroppo, interessa molte regioni. I terremoti che hanno colpito il paese negli ultimi anni hanno evidenziato ancor di più la necessità di procedere con una serie di interventi volti a migliorare la sicurezza sismica degli edifici.

Ciò non si deve limitare all'edilizia residenziale, ma deve necessariamente essere estesa anche a quella aziendale perché il luogo di lavoro, oltre a essere a ospitare i lavoratori per buona parte della giornata, custodisce anche i mezzi di produzione e la tecnologia utilizzata dall'azienda per produrre beni e servizi.

Per quanto riguarda le spese legate a questo tipo di interventi, è bene ricordare che il governo italiano ha stanziato un importante pacchetto di aiuti fiscali destinato alla riqualificazione sismica dei fabbricati.

Tale agevolazione, denominata Sisma Bonus, prevede un taglio dell'IRPEF sulle spese sostenute per i lavori di adeguamento e miglioria, a patto che l'edificio sul quale si interviene sia collocato in una zona che rientra in fascia 1, 2 o 3. Si tratta, quindi, di un’ottima occasione per approfittare di una riduzione dei costi sulle opere. Naturalmente, è fondamentale che i lavori vengano effettuati da imprese specializzate nella riqualificazione sismica degli edifici.

Tra le realtà italiane specializzate in questo tipo di intervento si distingue Seriana Edilizia che ha come core business proprio la messa in sicurezza dei fabbricati sia residenziali che industriali. Visitando il sito ufficiale, www.serianaedilizia.it, è possibile prendere visione delle diverse tipologie di intervento proposte, fra cui spiccano, oltre alla fondamentale valutazione del rischio sismico, anche la progettazione di interventi antisismici studiati ad hoc per il cliente.

Cos’è il rischio sismico e perché è importante analizzarlo

Si definisce pericolosità sismica la probabilità che in una determinata area geografica si verifichi un sisma di intensità medio-alta, mentre con il nome di rischio sismico si identifica la stima che in un certo territorio si verifichino danni più o meno ingenti a persone, strutture e fabbricati.

Per la determinazione del rischio sismico si prendono in esami diversi fattori, fra cui la pericolosità, l'esposizione e la vulnerabilità di un territorio, ovvero la presenza di diversi edifici fragili, pericolanti o soggetti a poca manutenzione.

Per quanto riguarda l'Italia, patria di un patrimonio artistico e naturale tanto spettacolare quanto fragile, nonché di un'alta densità abitativa, è più che mai importante che le strutture vengano messe in sicurezza perché solo intervenendo preventivamente con opere di miglioria si riuscirà a garantire più sicurezza, sia alle persone che ai fabbricati.

Fondamentale è quindi, per chiunque desideri intervenire per migliorare questo parametro, rivolgersi a professionisti del settore che sappiano individuare le soluzioni più adeguate per intensificare la solidità delle strutture.

Quali interventi antisismici effettuare

Secondo l’articolo 29 del D.Lgs 81/2008, le aziende che desiderano mettere in sicurezza la loro sede, devono svolgere in via preliminare un'attenta analisi dei rischi, in modo da stabilire le corrette aree di intervento. A seconda del tipo di struttura nella quale ci si trova ad operare, infatti, è necessario operare in modo diverso.

Come stabilito dalla legge, un'analisi preliminare dei rischi al quale è soggetto un edificio e delle sue aree di debolezza consentirà di definire e pianificare le migliorie necessarie e, poi, procedere nel pianificare lavori specifici.

Questi in genere includono sia l'inserimento di dispositivi antisismici, sia la messa in sicurezza degli elementi architettonici preesistenti, come, ad esempio, le travi o i pilastri. Il campo dell'ingegneria antisismica, tuttavia, è in continua evoluzione: per questo motivo è fondamentale affidarsi a realtà che propongono soluzioni sempre aggiornate con i più recenti studi e innovative dal punto di vista tecnologico.