DAL ROBOT CHE CUCINA I PANCAKES A...

10 bizzarre invenzioni giapponesi

10 bizzarre invenzioni giapponesi
12 Dicembre 2014 ore 15:49

Diceva lo scrittore Ercole Piatti che «tutto in Giappone è inquadrato, prestabilito, previsto. Ogni cosa si svolge secondo il programma precedentemente e minuziosamente elaborato». Piatti aveva certamente ragione, ma al Giappone va anche dato il merito di mettere in pratica idee che arrivano dagli angoli più remoti della fantasia. Il sito web therichest.com ha pubblicato un video che riporta dieci tra le più assurde invenzioni provenienti dal Paese del Sol levante. Date un’occhiata.

 

10) MOTORMAN SDA10

Il Motorman SDA10 è un robot a due braccia sviluppato per cucinare pancake giapponesi. È stato sviluppato da una compagnia chiamata Toyo Riki. Il robot pesa 217 chili, ed è alto un metro e 37. Funziona senza bisogno dell’intervento umano: un vero e proprio cuoco robotizzato che prepara il famoso dolce proprio davanti ai vostri occhi.

 

9) CAPSULE HOTEL

Capsules_-_Capsule_In_Akihabara

Il primo Capsule Hotel ha aperto a Osaka nel 1979, allo scopo di offrire un letto a basso costo. Adesso, di Capsule Hotel, ce ne sono parecchi – il più famoso si trova a Tokyo. Le capsule sono mediamente lunghe poco meno di due metri (i giapponesi, in generale, non sono particolarmente alti), e ognuna include una televisione. I prezzi per dormire nelle capsule variano dai 25 ai 50$ a notte.

 

8) FACILE ESTRATTORE DI BURRO

buttergrater2

L’Easy Butter Former è stato creato dall’azienda Metex allo scopo di risolvere il problema dello spreco di burro. Il curioso strumento mantiene il burro sempre alla giusta temperatura per essere utilizzato. Ruotando il tronco dello strumento, da alcuni fori della parte superiore escono filamenti di burro pronti per essere spalmati su un panino.

 

7) SNELLITORI FACCIALI

face-slimmer-duck-faceIn Giappone sono sono stati sviluppati diversi strumenti per dare un tono alla propria espressione facciale ed evitare gli eventuali spiacevoli effetti del corrugamento. Creati in origine per scopi scherzosi, gli Slimmer costano circa 85$ americani nei negozi online. In sostanza snelliscono i volti, e devono essere usati per tre minuti al giorno.

 

6) VESTITO A FORMA DI MACCHINETTA AUTOMATICA

enhanced-28661-1401243518-6

Un designer giapponese ha creato una gonna che, aperta, diventa un travestimento a forma di macchinetta automatica. La gonna è stata creata per far sì che le donne giapponesi possano mimetizzarsi se inseguite da persone potenzialmente pericolose.

 

5) CUPMAN

Screen shot 2010-08-22 at 1.24.14 PM

Gli spaghetti giapponesi, i così detti noodles, sono venduti nei supermercati in apposite scatolette che permettono al prodotto di scaldarsi da solo prima di essere consumato. Cupman è un oggetto a forma di omino piegato a 90° che si applica sulle scatolette per fare in modo che il calore venga conservato al massimo e per assicurarsi che i noodles siano veramente cotti. Cambia colore in tre minuti per avvertire il consumatore che la sua pietanza è pronta.

 

4) CUSCINO FEMMINILE

hizamakura-woman-lap-pillow-1

L’avvolgente cuscino “femminile”, che ha la forma di due gambe da donna piegate su se stesse, è stato lanciato a metà degli anni zero, ed inizialmente è stato accolto come un oggetto scherzoso. I turisti possono comprarne uno nei molti negozi duty-free del Paese. Originariamente pensato per dare un po’ di conforto agli uomini soli, ha raggiunto una certa popolarità fra tutti quanti.

 

3) L’ESTENSIONE DEL POLLICE

È un estensione del pollice, creata per risolvere il problema degli schermi dei cellulari che stanno diventando sempre più grandi. Per circa 14$, il Thumb Extender permette di aumentare l’estensione del proprio pollice di 15 mm, semplificando le varie operazioni sui grossi schermi degli smartphone.

 

2) ANGURIE QUADRATE

Square+Watermelon

Trattasi di un box che fa sì che le angurie crescano in forma quadrata. Ogni anguria pesa poco meno di 6 kg, e ognuna può essere messa in un’apposita scatola di cartone. I frutti seneralmente vengono raccolti prima di essere maturati, aspetto che li rende il più delle volte non commestibili. Vengono venduti in negozi di fascia alta a un prezzo che si aggira attorno ai 100$ e sono comunemente comprati a scopo decorativo.

 

1) NECOMIMI

necomimi girl

Si tratta di un cerchietto con due orecchie di gatto finte a cui è applicato un sensore di onde cerebrali che cattura i pensieri e le emozioni di colui che lo indossa. Le orecchie di gatto rispondono agli stati mentali dell’individuo, vibrando e muovendosi un po’. Costano circa 100$, e possono essere comprate online.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia