Da Tomorrowland a...

5 festival mondiali per l’estate

5 festival mondiali per l’estate
Eventi 04 Giugno 2018 ore 10:43

Non solo musica: ci sono festival che, spesso nati dalla passione e dalla convinzione di un piccolo gruppo di artisti, sono diventati un simbolo, eventi irrinunciabili anche per chi della musica potrebbe fare a meno. Sziget, Lollapalooza, Roskilde, Tomorrowland, Isle of Wight sono tra questi, festival che attirano migliaia di persone, richiamate da band di fama internazionale ma anche (o soprattutto) dall’atmosfera di festa, leggerezza e d’estate che solo manifestazioni di questo genere sanno trasmettere.

 

Isle of Wight

In Inghilterra, a sud di Southampton si trova un’isola che già di per sé meriterebbe una visita. Dal 21 al 24 giugno, però, c’è un motivo in più per pensarci: vi si svolgerà infatti uno dei festival britannici più importanti, un palcoscenico con esibizioni rock e pop che quest’anno compirà cinquant’anni e vedrà esibirsi gruppi come i The Killers e i Depeche Mode.

 

Roskilde

In Danimarca, invece, in una città famosa per il suo museo di navi vichinghe e per le cattedrali in stile gotico, si tiene uno dei più importanti festival europei che proprio dalla città prende il nome, un appuntamento col rock iniziato nel 1971 e che da allora ha attirato centinaia di migliaia di giovani da tutta Europa. Quest’estate si terrà dal 30 giugno al 7 luglio ma i biglietti sono ormai sold-out. Per chi non volesse perderselo c’è però ancora a disposizione qualche biglietto per un singolo giorno.

 

Tomorrowland

Dal 20 al 29 luglio si vola a Tomorrowland, in Belgio, per uno dei più grandi festival di musica elettronica del mondo. A pensarlo non sono stati, come in tanti altri casi, musicisti locali, ma la ID&T, azienda olandese del settore dell’intrattenimento, che dal 2005 ha lanciato questo evento, che rende un grande parco vicino alla città di Boom una discoteca a cielo aperto dove, su più di 15 diversi palchi, si alternano dj per dodici ore al giorno. Un festival reso famoso anche per il setting fantasy, con fontane ad acqua, tendoni da circo e fuochi d’artificio.

 

Lollapalooza

Dal 2 al 6 agosto è la volta di Lollapalooza, uno dei festival più famosi degli States, che anima Chicago dopo aver svolto un tour con eventi satellite negli Stati Uniti, in Canada e in alcune città europee. Un festival eccezionale e insolito (come indicato dal nome), che unisce a esibizioni rock, rap e punk spettacoli di danza e di teatro, con una concezione completamente diversa rispetto a quella di altri importanti festival statunitensi: l’idea, infatti, non è tanto quella di portare il pubblico a riunirsi in una città, ma di andarlo a trovare facendo tappa in tanti posti diversi. Un giro insolito per un festival eccezionale.

 

Sziget

Si conclude in bellezza con il festival dell’isola (significato della parola “sziget” in ungherese), che si tiene a Budapest su un’isola in mezzo al Danubio. Nato nel 1993 dalla volontà di alcuni artisti locali, è oggi una manifestazione che richiama oltre 450mila persone, pronte a immergersi in un evento multimediale aperto ad ogni espressione artistica e musicale, dal rock all’hip hop, dal metal al reggae, dal folk alla musica africana. Nella cornice di una città da sogno come la capitale ungherese, si svolge ogni anno per una settimana intera, la seconda di agosto. Quest’anno l’appuntamento è dall’8 al 15 agosto.

 

Glastonbury

Alla lista del 2018 manca Glastonbury, festival simbolo dell’Inghilterra, giorni di vip, stivaloni, fango e rock star. Per riviverli bisognerà aspettare fino al 26 giugno 2019. Quest’anno è, infatti, quello di pausa, necessario per “ritemprare” i prati.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli