Le perle dai campi

Il bello della XXII giornata di A per quelli che se lo sono perso

Il bello della XXII giornata di A per quelli che se lo sono perso
09 Febbraio 2015 ore 09:45

CHE GOL!

Che gol (sbagliato)! L’incredibile accade in Inter-Palermo. I nerazzurri stanno già vincendo (gol bello di Guarin, bravo) ma quelli di Iachini sono sempre lì, lì nel mezzo, e di fiato da spendere ne hanno parecchio. A un certo punto, batti e ribatti, la palla-gol capita al solito Dybala. Centimetri dalla porta: pochi. Praticamente è gol. Lo fa. Lo fa, lui è Dybala. Invece no. L’argentino la colpisce peggio di un pugile ubriaco alla settima ripresa. Il pallone finisce (boh?) in tribuna. Dovete ammetterlo. Anche voi avete pensato: «Pazzesco, quello lo segnavo anch’io!».

 

http://youtu.be/PQEC776d2vg

 

L’UOMO IN PIU’

Invece la speranza italiana è Verde. Salta fuori in un pomeriggio al Sant’Elia. La Roma gioca contro il Cagliari e Garcia, vuoi o non vuoi, ha bisogno di lui per quel posto in mezzo al campo. L’uomo in più della settimana è Daniele Verde, nato a Napoli ma in giallorosso dal 2010. L’esordio lo aveva già fatto a Palermo, ma questa volta il titolare è lui. Risultato: due assist e tanta personalità. Per uno di appena diciotto anni non è affatto male. Dice: «È stata una giornata perfetta. Non so nemmeno io a cosa sto pensando. Mi ispiro a Cristiano Ronaldo. E a Totti, ovviamente». Beh, ovviamente.

 

http://youtu.be/NIALy6GVW9w

 

SHOW-TIME

Ormai quando si parla di Juve tutto sembra ovvio. Ma battere anche il (povero) Milan e continuare la corsa verso il quarto scudetto consecutivo non è affatto da tutti. Lo show è bianconero. Di Tevez. Di Marchisio. Un pò meno di Pogba. L’1-0 è una fuga di Tevez alle spalle di Paletta sul filo del fuorigioco. Subito pareggia il Milan su angolo, con un gran colpo di testa di Antonelli. Immediata la replica della Juventus che ristabilisce le distanze in mischia con Bonucci. A spezzare i sogni rossoneri è il 3-1: botta di Marchisio, palo, e Morata mette dentro di rapina.

 

http://youtu.be/cY0NIsLM6DA

 

HANNO DETTO

Show nello show. Dopo il gol in Juventus-Milan, Bonucci esulta con il capitombolo. A Sky: «Sei caduto sui cartelloni pubblicitari. Proprio come Zidane quindici anni fa!». Ok. Altre similitudini? Sempre a Sky arriva Morata pettinato con il gel. Domanda retorica del conduttore: «Alvaro, aspetti trenta secondi che ti facciamo vedere i gol di Atletico Madrid-Real?». Risposta: «No», e se ne va. Ma la rivelazione di giornata è quella del giornalista Francesco Marciano di Radio Kiss Kiss (Napoli). Ha sentito le urla di Stramaccioni dopo la sconfitta della sua Udinese contro il Napoli. Incredibile. Ma sarebbe stato peggio se li avesse elogiati.

 

RISULTATI E CLASSIFICHE

22° Giornata:

VERONA-TORINO 1-3 (Martinez, Quagliarella su rigore, Toni, El Kaddouri)

JUVENTUS-MILAN 3-1 (Tevez, Antonelli, Bonucci, Morata)

FIORENTINA-ATALANTA 3-2 (Zappacosta, Basanta, Diamanti,  Boakye, Pasqual)

CAGLIARI-ROMA 1-2 (Ljajic, Paredes, M’Poku)

EMPOLI-CESENA 2-0 (Maccarone, Signorelli)

NAPOLI-UDINESE 3-1 (Mertens, Gabbiadini, Thereau, autogol di Thereau)

PARMA-CHIEVO (rinviata per neve a mercoledì 11/2 ore 18)

SAMPDORIA-SASSUOLO 1-1 (Acerbi, Eder)

INTER-PALERMO 3-0 (Guarin, doppietta di Icardi)

LAZIO-GENOA (9/2 ore 20.45)

LA CLASSIFICA: Juventus 53; Roma 46; Napoli 42; Fiorentina, Sampdoria 35; Lazio 34*; Torino 31; Palermo 30*; Genoa*, Milan, Sassuolo 29; Udinese 28; Inter 26*; Verona 24; Empoli, Atalanta 23; Cagliari 19; Chievo 18*; Cesena 15; Parma 9*.

*una partita in meno

Parma 1 punto di penalizzazione

PROSSIMO TURNO: Sassuolo-Fiorentina, Palermo-Napoli, Milan-Empoli, Atalanta-Inter, Udinese-Lazio, Genoa-Verona, Torino-Cagliari, Roma-Parma, Chievo-Sampdoria, Cesena-Juventus.

 

MARCATORI: 14 reti: Tevez, 13 reti: Icardi; 12 reti: Higuain, Menez; 11 reti: Dybala; 10 reti: Icardi; 9 reti: Gabbiadini, Callejon; Quagliarella; Di Natale; 8 reti: Ljajic, Zaza, Thereau.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia