Da "Il Laureato" a...

Le dieci scene (soft) più erotiche del cinema

Le dieci scene (soft) più erotiche del cinema
14 Febbraio 2015 ore 11:35

Il 12 febbraio è uscito nelle sale italiane l’attesissimo film 50 sfumature di grigio, la pellicola tratta dal successo letterario internazionale della scrittrice E. L. James. Nel giro di un giorno, i numeri hanno già parlato chiaro: le fan italiane (ma non dimentichiamo i curiosi maschietti) hanno riempito i botteghini, portando nelle tasche dei produttori 1 milione e 737mila euro. Tradotto significa più di 200mila spettatori solo la prima sera di programmazione. E davanti c’è questo weekend, quello di San Valentino, in cui ci si aspetta il vero e proprio boom. Del resto questo film, come ha fatto il libro in precedenza, ha riacceso le fantasie sopite di milioni di persone, incuriosite più dai contenuti che dallo stile di narrazione o di recitazione.

La critica, però, ha già emesso il suo verdetto: partendo dalle premesse “bondage” delle pagine della James, il film delude. Poco esplicito, poco erotico e, soprattutto, non si arriva mai all’estremismo sessuale raccontato dalla scrittrice. Ma non tutti son d’accordo. Per molti, infatti, la pellicola diretta dall’ottima Sam Taylor-Johnson è elegante, con una Dakota Johnson abile ammaliatrice, sensuale senza mai essere volgare. La vera delusione, forse, è per chi si aspettava un film soft-porno e s’è invece trovato innanzi a un film soprattutto narrativo.

4 foto Sfoglia la gallery

Le scene più erotiche del cinema. In realtà, se paragonato ad altri memorabili film della storia cinematografica, la carica erotica di 50 sfumature di grigio è pari a zero. E a dirlo sono gli spettatori che hanno potuto già vedere la pellicola nelle sale. Incuriosisce, ma lascia con l’amaro in bocca, amputato di quella carica erotica che invece, secondo molti, avrebbe dovuto essere il sale della pellicola. Per questo è interessante notare quali sono state, nella storia del cinema, le scene maggiormente erotiche per il pubblico italiano. E non parliamo solo di sesso, perché l’erotismo va ben oltre la carnalità. Vi presentiamo la classifica di un sondaggio realizzato da diverse pagine Facebook sulle 10 scene più erotiche mai proiettate su uno schermo e che ha preso spunto da un’indagine compiuta dall’Huffington Post America. Altro che Mr. Grey.

 

10) Il Laureato (1967)

La pellicola di Mike Nichols non è certamente passata alla storia con l’aggettivo “sexy” accanto, ma il gioco di seduzione tra il giovane Dustin Hoffman e l’intrigante “Mrs. Robinson” Anne Bancroft ha la grande capacità di non invecchiare mai e stuzzicare le fantasie di tanti giovincelli o donne più mature. L’ironia, del resto, è da sempre un’arma seducente e sensuale. La battuta: «Mrs. Robinson, sta tentando di sedurmi per caso?» è diventata subito un cult.

 

9) Titanic (1997)

http://youtu.be/WzJliRf8L2o

Una storia d’amore, forse La storia d’amore con la “L” maiuscola, a dimostrazione di come l’erotismo vada ben oltre la mera fisicità. Scena ifamosa è quella in cui “Jack” Leonardo Di Caprio e “Rose” Kate Winslet fanno l’amore in un’auto nella stiva della nave. Non si vede assolutamente nulla, ma l’atmosfera creata dalle musiche e, soprattutto, dall’attesa narrativa costruita attorno a quel momento, rendono la scena carica di erotismo. Secondo gli spettatori, però, la scena di Titanic in assoluto più sensuale, è quella in cui Rose chiede a Jack di ritrarla completamente nuda.

 

8) Anna Karenina (2012)

L’emblema di come l’erotismo non sia fisicità, ma gioco di sguardi, di parole e di movimenti. Il film in questione, magistralmente interpretato da Keira Knightley, tocca con abilità diverse corde emozionali dello spettatore, ma la scena del ballo tra Anna Karenina e il Conte Vronskij rappresenta la sublimazione di un piacere e di un desiderio proibito. È l’incontro di due corpi che si desiderano, che si vogliono dal più profondo dei loro cuori. La perfetta dimostrazione di come «danzare sia come fare l’amore in piedi» (cit.).

 

7) Il postino suona sempre due volte (1981)

http://youtu.be/yVIrWmFykJQ

È talmente forte, eroticamente parlando, che il titolo del film è diventato anche un modo di dire. E sappiamo bene per intendere cosa. In particolare, gli spettatori hanno amato la scena in cui Jack Nicholson e Jessica Lange aprono le porte alla loro passione sessuale in cucina. A differenza delle precedenti, qui il rapporto è decisamente più esplicito, ma la carica erotica che sprigiona non ha nulla di volgare. Ricordando la scena al Film Festival di Taormina del 2009, Jessica Lange ha dichiarato: «È stata bella da girare. Anche perché con Jack ci piacevamo a vicenda». E si vede.

 

6) Mulholland Drive (2001)

David Lynch è un regista che ha toccato più volte, nella sua filmografia, la sessualità. Talvolta con maggior veemenza, altre con delicatezza. In questa pellicola, fece scalpore la scena di amore saffico tra le due attrici protagoniste, Naomi Watts e Laura Harring. Eppure, a distanza di anni, di volgare in quelle immagini non c’era niente. Anzi, è una delle scene d’amore tra persone delle stesso sesso più apprezzate dalla stessa comunità omosessuale.

 

5) Unfaithful – L’amore infedele (2002)


Diane lane – unfaithful – coffee scene by Prince5000

La bellezza complicata e quasi nevrotica di una Diane Lane che non si sente amata da suo marito, Richard Gere, e trova appagamento fisico tra le braccia di un giovane e affascinante francese, Oliver Martinez. Un incontro casuale, l’inizio di una relazione clandestina e travolgente che porta a conseguenze disastrose: la carica erotica di questo film tocca picchi elevati. Le scene hot della pellicola sono tante, ma gli spettatori ricordano soprattutto l’amplesso tra la Lane e Martinez consumato nel bagno di un ristorante.

 

4) Il Cigno nero (2010)

http://youtu.be/IRTB4xQKgYU

Ossessione, nevrosi, sofferenza ed erotismo: sono queste le sensazioni che trasmette la pellicola diretta da Darren Aronofsky e con protagoniste le bellissime Mila Kunis e Natalie Portman. E proprio loro due sono al centro della scena più forte di tutto il film, cioè una scena di amore saffico. Ma al di là del lato puramente sessuale, a creare tensione erotica è la storia che divide le due: una (la Portman) è l’emblema della purezza, del perfetto Cigno bianco; l’altra (la Kunis) è invece ingannevole e sensuale, il perfetto Cigno nero. Dall’incontro-scontro di queste due anime nascono scintille erotiche per tutto il film, sublimate nella tanto discussa scena.

 

3) 9 settimane e ½ (1985)

Qui si entra già nel cult. E se le fragole o la panna son diventate elementi cardine dell’immaginario sessuale e sensuale mondiale, lo dobbiamo solo al buon Mickey Rourke e a Kim Basinger. Lo spogliarello “amatoriale” ha dato vita a siparietti privati di dubbia qualità, ma la scena eroticamente più forte è senza dubbio quella dove i due sono davanti al frigorifero e iniziano a giocare col cibo e con i loro desideri più nascosti.

 

2) Basic Instinct (1992)

http://youtu.be/3gTmyPYVTUE

Probabilmente la trama se la ricordano in tre (regista e attori principali), ma tutti rmembrano questo film grazie all’accavallamento di gambe più famoso e carico di erotismo della storia. La scena in cui una mozzafiato Sharon Stone, sotto interrogatorio, fa vedere tutto e niente con una semplice mossa, ha turbato i sonni di tanti maschietti, ma anche affascinato e incuriosito molte donne. Una scena intramontabile, come la bellezza dell’attrice che le ha dato vita.

 

1) Ultimo tango a Parigi (1972)

Fu il film che sdoganò ufficialmente la sessualità sul grande schermo. Grazie a questo film, l’asticella del pudore al cinema s’è alzata enormemente. Bertolucci ha saputo tradurre alla perfezione in erotismo la sua intelligenza cinematografica, visiva e narrativa. Ma gran parte del merito della sensualità di questa pellicola va a Marlon Brando, che, anche in maglietta, è molto più macho di tanti suoi colleghi dei tempi moderni completamente nudi. Le scene erotiche realizzate nel film insieme a Maria Schneider sono decisamente più forti ed emozionanti che quelle di film più recenti. E pensare che, all’epoca, Bertolucci fu condannato per offesa al comune senso del pudore e privato dei diritti politici per 5 anni. Oggi, invece, tanti lo ringraziano.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia