Sul palco Petagna, Barrow e altri

Festa della Dea ’18, rivivi la diretta della serata dedicata ai ricordi

Festa della Dea ’18, rivivi la diretta della serata dedicata ai ricordi
Eventi 16 Luglio 2018 ore 05:30
[Per vedere la diretta video da mobile, cliccare sull’immagine in apertura]

 

Non c’è due senza tre. E così ecco che anche la terza, attesissima serata di questa quindicesima edizione della Festa della Dea è andata in scena. Dopo la grandissima inaugurazione del 12 luglio (QUI potete riviverla dall’inizio alla fine) e le botte di adrenalina di venerdì 13 luglio (QUI il video dell’intera serata), nel nostro video potrete godervi, dall’inizio alla fine, lo spettacolo della terza serata, andata in scena nel nuovo parcheggio esterno di Oriocenter.

 

 

La diretta video su BergamoPost. Ovviamente (e ormai lo avrete capito), anche questo appuntamento è stato trasmesso in diretta da noi di BergamoPost sul nostro sito, il tutto grazie alla collaborazione con i ragazzi di Sostieni la Curva e al supporto tecnico di Planetel. La prima serata è stata seguitissima, con migliaia di persone che si sono collegate su BergamoPost per vivere le emozioni dell’evento, dedicato per l’occasione al ricordo di Emiliano Mondonico, indimenticabile mister di tante battaglie. Sul palco, oltre alle sue figlie, anche tanti suoi ex compagni di viaggio, la musica dei Nomadi e un folto gruppo di ragazzi dell’Atalanta di oggi, tra cui anche il Papu. Venerdì, invece, è stata la volta del grazie a Giulio Migliaccio, dell’ovazione per Ilicic e de Roon e soprattutto del benvenuto a Duvan Zapata. E anche in questo caso, il seguito della nostra diretta è stato veramente di livello. Ieri, 14 luglio, è stata invece la serata del ricordo: sul palco, i tanti ospiti che si sono succeduti hanno ricordato Davide Astori e Piermario Morosini.

 

[Giancarlo Antognoni ospite alla Festa della Dea. Foto Fiorentina.it]

 

Cos’è successo e cosa succederà stasera. La terza serata della Festa è stata anticipata da un incontro dedicato al mondo ultras, tenutosi nella stessa location dell’evento ma alle 17 e a cui hanno partecipato, oltre ai membri della Nord, anche rappresentanti di altri tifoserie italiane, semplici curiosi e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Vito Crimi, parlamentare del Movimento 5 Stelle. Una parentesi in cui si è parlato molto di regole e futuro del mondo ultras e che ha accompagnato i presenti alla terza serata, dove tema centrale, come detto, è stato il ricordo. Il ricordo di due giovani calciatori che ci hanno lasciato troppo presto, ovvero Davide Astori e Piermario Morosini, ma anche di Gabriele Sandri, il tifoso della Lazio ucciso da un colpo di pistola nel 2007. Sul palco, il dirigente della Fiorentina Giancarlo Antognoni, il padre di Sandri e Sergio Pirozzi, ex sindaco di Amatrice, Comune del Centro Italia colpito dal sisma del 2016. Oltre a loro, naturalmente, un gruppo di protagonisti dell’Atalanta di oggi, tra cui Petagna (emozionante il breve discorso di presentazione per lui fatto dal Bocia, che ha ricordato a tutti quanto Petagna ha dato in questi due anni anche se ora sta pensando di andare via), Berisha, Radunovic, Haas (con il cui cognome il Bocia ha avuto qualche problema), Pessina, Tumminello (accolto dal Bocia e dal pubblico con un bel coro «Roma m***a») e Musa Barrow, tra i più acclamati. A far da cornice al tutto, la musica dei Bandaliga, dover band di Ligabue. Stasera, 15 luglio, gli ultrà ci faranno fare un viaggio nel tempo riportandoci a 40 anni fa, con una serata dedicata allo storico spareggio di Genova contro il Cagliari per la promozione in A, poi vinto dai nerazzurri per 2-1 grazie alle reti di Rocca e Scaia. E proprio alcuni dei protagonisti di quella squadra saranno sul palco, al fianco del futuro nerazzurro: i ragazzi del settore giovanile, che per la prima volta proveranno il brivido di essere applauditi da una folla di questo tipo. “Padrino” della serata, sarà Gianpaolo Bellini, che dopo Migliaccio è la seconda bandiera dell’Atalantata del recente passato che gli ultrà hanno deciso di omaggiare in questa quindicesima edizione della Festa, la prima dal sapore d’Europa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità