Il video di tutto lo show

Festa della Dea, rivivi la diretta della serata dedicata a Gasperini

Festa della Dea, rivivi la diretta della serata dedicata a Gasperini
Eventi 21 Luglio 2018 ore 05:00
[Per vedere il video da mobile, cliccare sull’immagine in apertura]

 

Dopo una serata di pausa, causa maltempo, e conseguente slittamento del programma in avanti di un giorno, ieri sera (17 luglio) la Festa della Dea è tornata. Eccome se è tornata. Le prime quattro serate, andate in scena il 12 luglio (il video QUI), venerdì 13 (il video QUI), sabato 14 (il video QUI) e domenica 15 (il video QUI) sono state un successo, con il nuovo parcheggio esterno di Oriocenter preso d’assalto da una folla nerazzurra pronta a cantare e, soprattutto, applaudire i tanti ospiti che si sono succeduti sul palco. Ieri però, se possibile, tutto è stato ancora più bello. Ma andiamo con ordine.

12 foto Sfoglia la gallery

La diretta video su BergamoPost. Ovviamente, anche martedì 17 chi non ha potuto essere presente dal vivo ha potuto comunque seguire lo spettacolo grazie alla nostra diretta video in esclusiva, realizzata in collaborazione con i ragazzi di Sostieni la Curva e con il supporto tecnico di Planetel. Tutte le serate sono state partecipatissime e anche le nostre dirette video hanno avuto riscontri alti: la prima serata oltre cinquemila persone si sono godute l’inaugurazione spettacolare dell’evento, che non si teneva da ben due estati. Nei giorni successivi, poi, altre migliaia di atalantini si sono collegati a BergamoPost per godersi lo show. E martedì 17 ancora di più, visto che il grande ospite era l’uomo che ha portato l’Atalanta e tutta Bergamo al settimo cielo: mister Gasperini.

 

Cos’è successo martedì 17 luglio. Come detto, dopo un po’ di buona musica reggae firmata dai Jamaica Mood, l’ambiente è diventato incandescente quando il Bocia, dal palco, ha annunciato l’arrivo nel nuovo parcheggio esterno di Oriocenter di mister Gasperini con tutto il suo staff (medico e tecnico). Il gruppo è entrato insieme a bordo di grandi tir, ma poi per Gasp si è pensato qualcosa di ancora più bello: mentre il resto dello staff si era già sistemato sul palco, lui è stato portato al loro fianco direttamente… dal cielo. Merito di una sorta di gru che lo ha innalzato di diversi metri sopra le teste dei tantissimi presenti che lo osannavano. Una volta sul palco, Gasp è parso quasi commosso da tanto affetto. Le sue parole sono state sentite: «Non so se riuscirò mai a ricambiare tutto questo affetto. Di certo mi dovrete sopportare a lungo. L’Atalanta è come un giocatore forte: non è forte soltanto in un fondamentale, è forte in tutti. Nella squadra, nello staff tecnico, nella dirigenza ma soprattutto nella tifoseria. Questo è il segreto, per questo i giocatori si innamorano di Bergamo e della Dea». Tra un coro e l’altro, il tecnico ha presentato anche i suoi collaboratori, uno a uno, soffermandosi in particolare sul fisioterapista Marcello Ginami, memoria storica nerazzurra e tifosissimo della Dea (apparso veramente emozionato davanti alla folla), sul preparatore Mimmo Borelli e sul suo vice Tullio Gritti, a cui la Nord ha voluto fare un piccolo regalo per non aver mai mollato la squadra anche durante una malattia fortunatamente superata. Oltre alla serata del Gasp, però, è stata anche la serata di altri due protagonisti della storia recente atalantina: Cristian Raimondi e German Denis. Entrambi si sono presi il giusto abbraccio della folla e hanno ricambiato con parole d’affetto e fede nerazzurra. Infine, ecco sul palco tanti protagonisti della storica cavalcata in Coppa delle Coppe 1987/1988. Anche per loro applausi, cori e qualche lacrima nel ricordo di Emiliano Mondonico, allenatore di quel grande gruppo che fece sognare tutta Bergamo. Stasera, mercoledì 18 luglio, siamo certi che le emozioni non saranno da meno: per la serata conclusiva, infatti, sul palco saliranno il presidente Antonio Percassi e l’intera dirigenza nerazzurra. Per l’occasione, tutti coloro che si recheranno alla Festa sono invitati a vestire di nerazzurro. Prepariamoci, saranno fuochi d’artificio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità