Con il trailer

Il film da vedere nel weekend John Wick 3-Parabellum, spettacolo

Il film da vedere nel weekend John Wick 3-Parabellum, spettacolo
Eventi 17 Maggio 2019 ore 09:05

Regia: Chad Stahelski.
Con: Keanu Reeves, Halle Berry, Ian McShane, Asia Kate Dillon, Jerome Flynn.
Dove vederlo a Bergamo e provincia: qui.

 

Keanu Reeves è un attore di talento, che a livello di immaginario collettivo deve però moltissimo alla saga di Matrix, che lo ha visto vestire i panni del protagonista Neo, eletto in un mondo di simulazioni e dominio delle macchine. Prima di allora, Reeves aveva già lavorato con tanti registi di estremo talento ma la sua figura non era ancora riuscita a essere memorabile. Il risvolto negativo è stato senza dubbio il carattere ingombrante di quel personaggio, che lo ha in qualche modo schiacciato. A ridare un tono iconico a Reeves ci ha pensato (anche) il film d’azione John Wick, uscito qualche anno fa e diventato in breve tempo un vero e proprio cult, che torna in sala in questi giorni con il suo terzo episodio: John Wick 3 – Parabellum.

 

 

A dirigerlo è stato chiamato ancora una volta Chad Stahelski, che si era già dimostrato abilissimo nella messa in opera dei due capitoli precedenti. Ritroviamo il nostro protagonista (ancora una volta) braccato dai più spietati criminali del mondo, dopo che – a seguito degli eventi narrati nei due film precedenti – il Nostro è stato scomunicato dall’Alta Tavola, il supremo consiglio della malavita. Ciò lo porta a dover affrontare orde di nemici ancor più agguerriti e assetati di denaro, in una escalation di eventi spettacolari che rende John Wick 3 ancora più pirotecnico dei due precedenti. Fare un film action, a differenza di quanto si potrebbe pensare, è tutt’altro che facile. In primo luogo perché si tratta di un genere molto anni ‘80/’90 e poi (soprattutto) perché è davvero difficile riuscire a costruirlo in modo che abbia una sua identità definita. Stahelski ci riesce alla perfezione e ciò che ne emerge è un’opera di grande ispirazione visiva e di sicura presa sul pubblico. Pur essendo un esempio perfetto di corpo indistruttibile e irreale, John Wick riesce a impressionare per lo stile personale con cui si presenta.

4 foto Sfoglia la gallery

Il personaggio di John Wick è infatti una sorta di automa fatto di carne, una macchina da guerra inesorabile che – per quanto ferita, torturata e condotta al limite – riesce sempre a riarmarsi e rimettersi in piedi. Un ritorno dall’oltretomba che ha il sapore del fantasy, un confronto ad armi da fuoco che diventa epico e totalmente incredibile nel momento in cui John Wick si ostina a rifiutarsi di morire. È come se la spirale di vendetta, scatenata all’inizio del primo film, non fosse ancora destinata a chiudersi e questo continuasse a richiamare in vita (e in azione) il protagonista. John Wick 3, se possibile, calca la mano in misura ancora maggiore su questi elementi e li elegge a vera e propria chiave di volta della propria poetica. Un film forse non complesso, ma certamente girato in modo rigoroso e con grande passione, ad alto tasso di tensione e spettacolarità. Non costituirà forse l’atto di rinascita di un genere poco frequentato negli ultimi due decenni, eppure John Wick 3 risulta essere la migliore iterazione della saga e riesce a mantenere le proprie promesse e addirittura a rilanciarle. Da vedere, senza dubbio, al cinema, perché solo in sala questo concentrato di sparatorie da davvero il meglio di sé.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità