Presentato a Palafrizzoni

Foppa, le foto del calendario 2018 Un grido in b/n contro la violenza

Foppa, le foto del calendario 2018 Un grido in b/n contro la violenza
24 Novembre 2017 ore 14:25

Anche quest’anno è arrivato puntuale come un orologio svizzero l’appuntamento con il calendario benefico della Foppapedretti Bergamo che, come da tradizione, ha visto protagonisti le atlete, i membri dello staff tecnico e il presidente Luciano Bonetti. Presentato venerdì mattina a Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo, sarà in vendita al PalaNorda in occasione delle gare interne della formazione allenata da Stefano Micoli. L’edizione 2018, realizzata come di consueto dal fotografo Antonio Finazzi, trasforma atlete e staff in modelli per un giorno, con l’unico scopo di aiutare chi ne ha bisogno. E questa volta l’intero ricavato sarà devoluto a favore dell’associazione Aiuto Donna, dopo che nel 2016 la somma era stata consegnata ad ABIO Bergamo, una Onlus che assiste bambini ricoverati in ospedale, mentre nel 2017 la Foppapedretti ha sostenuto la “Passione di Yara” onlus.

 

 

No alla violenza contro le donne. Il calendario propone tredici scatti, dodici dei quali raffigurano le atlete nei panni di donne maltrattate, mentre il tredicesimo offre presidente e staff nelle vesti di paladini della giustizia schierati in difesa delle donne. «Nelle precedenti edizioni del nostro calendario – esordisce il presidente Luciano Bonetti, presente alla presentazione -, abbiamo sempre cercato di ispirare un sorriso. Questa volta invece abbiamo scelto di urlare un messaggio, schierandoci dalla parte delle donne, cui dobbiamo il nostro rispetto. Il Volley Bergamo, da sempre attento ai temi sociali, ha quindi scelto di richiamare l’attenzione verso una piaga della nostra società che deve essere fermata. E le nostre atlete si sono ancora una volta prestate ad essere testimonial di una campagna che vorremmo avesse la massima risonanza».

12 foto Sfoglia la gallery

Le parole di capitan Paggi fanno da eco a quanto affermato dal numero uno rossoblù: «Ci siamo messe di fronte alla macchina fotografica ancora con maggior entusiasmo. Il nostro calendario è un’occasione speciale per provare ad aiutare chi lotta per un obiettivo – spiega la centrale rossoblù, anch’ella protagonista degli scatti – e abbiamo sentito il piacere e la responsabilità di fare parte di un progetto. Quello del calendario 2018 ci ha responsabilizzato ancora di più: siamo donne e chi più di noi avrebbe dovuto mettersi in prima fila a lottare per questa causa? Abbiamo la possibilità di puntare i riflettori su questa grande ingiustizia, pertanto è un dovere sfruttare la nostra immagine per invitare la gente a riflettere e fermare la violenza sulle donne».

 

 

Associazione Aiuto Donna. L’Associazione Aiuto Donna-Uscire dalla violenza Onlus, che quest’anno riceverà i proventi dalla vendita dei calendari, è un centro antiviolenza operativo in Bergamo e provincia dal 1999 con lo scopo di prevenire e contrastare ogni forma di violenza contro le donne. Nel dettaglio il centro si pone l’obiettivo di offrire aiuto alle donne che subiscono molestie e maltrattamenti, rispettando la loro cultura, etnia, religione e restituendo loro autonomia, maggior senso di dignità ed autostima; sviluppare una forte solidarietà tra le donne contro la violenza di ogni tipo; promuovere il dibattito e la divulgazione di temi che riguardano la violenza maschile contro le donne, il riconoscimento del loro valore e dell’inviolabilità del loro corpo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia