È la decima edizione

Gli oltre 100 equipaggi di rally che si sfidano sulla Nembro-Selvino

Gli oltre 100 equipaggi di rally che si sfidano sulla Nembro-Selvino
13 Dicembre 2014 ore 08:15

Saranno i motori delle auto da corsa a fare salire la temperatura di questo primo freddo intenso nella località di Selvino. Nel weekend, la località seriana sarà teatro della decima edizione del Rally Ronde Città dei Mille, manifestazione motoristica organizzata da Aci Bergamo e Giesse Promotion che si snoderà lungo gli 8 km della Nembro–Selvino, prova speciale e vero e proprio “monumento” dell’automobilismo bergamasco. La gara, valida quale ultimo atto del campionato “Lombardia ronde Cup”  ha già superato la quota di 100 equipaggi iscritti che, di questi tempi, è una notizia rilevante.

La gara. Nella tarda mattinata di oggi, a fare da “aperitivo” alla gara vera e propria, si svolgeranno pressochè simultaneamente le verifiche tecniche sulle auto da corsa e lo shakedown, ossia i controlli da parte dei commissari sulla regolarità delle vetture iscritte e i test con le auto da corsa per ottimizzare le regolazioni sull’assetto, sulle gomme e per prendere confidenza con le vetture.

La gara di rally vera e propria si svolgerà nella giornata di domenica 14 dicembre, seguendo un percorso strutturato su quattro passaggi cronometrati lungo lo spettacolare tratto che sale da Nembro verso Selvino: 8 km di tornanti e di adrenalina pura che determineranno, attraverso la somma dei tempi delle quattro prove, l’equipaggio più veloce che sarà premiato al termine della gara nella centralissima piazza di Selvino. Ad aggiungere un’ulteriore variabile alla competizione ci sarà il meteo storicamente protagonista della gara orobica con condizioni talvolta proibitive (basti pensare alla copiosa nevicata dell’edizione 2010). Quest’anno le previsioni danno però condizioni di pioggia debole, quindi sarà più che mai vietato sbagliare la scelta degli pneumatici. La certezza anche per questa edizione sarà la massiccia presenza del pubblico bergamasco: colorito, folcloristico e profondamente amante di questo affascinante sport.

Gli equipaggi favoriti. A testimoniare la qualità della manifestazione, anche quest’anno sarà presente Alessandro Perico, sulla nuovissima Peugeot 208 R5, il plurivincitore della gara. Il campione bergamasco dovrà guardarsi bene le spalle soprattutto dagli equipaggi non “nostrani”: le insidie maggiori per il driver orobico arriveranno dalle vicine provincie di Como e di Lecco con Felice Re e Marco Paccagnella, rispettivamente a bordo delle più performanti vetture WRC, Citroen DS3 per il primo, e Ford Fiesta per il secondo. I possibili outsider da tenere in considerazione per le parti altissime della classifica saranno Bondioni su Ford Focus WRC, Alessandro Re su Citroen DS3 R5 e gli habitué bergamaschi Capelli, Zanetti, Acerbis iscritti con vetture di classe S2000. Sarà sicuramente bagarre in classe N4, R3, S1600 e in tutte le classi minori grazie al giusto mix di equipaggi locali e sfidanti fuori provincia.

4 foto Sfoglia la gallery

Tutti gli equipaggi bergamaschi. Per quanto riguarda gli equipaggi bergamaschi (circa il 50% dell’elenco iscritti) in gara, oltre a Perico-Turati, saranno presenti: Capelli-Bergonzi su Peugeot 207 S2000, protagonisti anche nel campionato italiano IRC, Acerbis-Frezzato su Skoda Fabia S2000 e Zanetti-Bianco su Peugeot 207 S2000, profondi conoscitori del percorso. A seguire la coppia Brignoli-Brignoli su Mitsubishi Lancer Evox R4, anch’essi sempre iscritti alla gara selvinese e spesso vincitori del Gruppo N (auto 4×4 TURBO di derivazione di serie), Roggiani-Ruggeri, plurivincitori della categoria 2 ruote motrici negli anni passati, che quest’anno abbandonano la Renault Clio R3 per sedersi sempre su una Renault Clio, ma in versione s1600. A darsi battaglia nella sempre combattuta classe R3 con le Renault Clio ci saranno i bergamaschi Lozza-Fiorendi, Vecchi-Mapelli, Bonfanti-Malzani, pure loro sempre iscritti nei dieci anni di storia della gara. Nella categoria A7 sulle spettacolari Renault Clio Gruppo A lo specialista di questo genere di auto sarà il velocissimo equipaggio Casano-Orio.

Infine, per quanto concerne i bergamaschi nelle categorie inferiori, ci sono equipaggi che partecipano estemporaneamente alle gare correndo per passione o per vincere il loro raggruppamento non potendo competere per la vittoria assoluta a causa dell’inferiorità delle vetture.

Storia e curiosità della manifestazione. Durante i 10 anni di storia, la lunghezza della prova speciale ha spesso subìto variazioni passando da 10 km a 9.7 km agli 8 km della scorsa edizione e di quella di quest’anno; un’edizione è stata anche percorsa in discesa da Selvino verso Nembro. Il record sulla lunghezza di 8 km appartiene ad Alessandro Perico con il tempo di 5’26’’6 a bordo di una Citroen C4 WRC ottenuto lo scorso anno. Le scuderie più rappresentate (maggior numero di equipaggi iscritti) sono le bergamasche Giesse Promotion (scuderia di Selvino organizzatrice della gara), Rally Club Grigis Selvino e, a seguire, la bergamasca Colombi Racing Team, Varese Corse e le veronesi Top Rally e Car Racing.

Foto di Demis Milesi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia