Si gioca in Svezia alle 20,45

La Juve deve battere il Malmoe

La Juve deve battere il Malmoe
25 Novembre 2014 ore 11:00

Anche per la Juventus è arrivato il giorno della verità. Per quello del giudizio bisognerà attendere dicembre, con l’ultimo appuntamento del girone. Oggi la squadra di Max Allegri si gioca però una bella fetta di qualificazione, forse l’intera torta. Nel freddo di Malmoe, la Juventus cerca punti per allontanare i greci dell’Olympiacos, subito dietro in classifica. Buona notizia: c’è Vidal. I bianconeri ritrovano il guerriero indomabile, e questo è già un buon punto di partenza. La vittoria esterna in Champions League manca da due stagioni (3-0 al Celtic negli ottavi 2013/2014). Da Monaco di Baviera in poi, la Juve ha perso 5 delle 6 trasferte europee. Si è salvata solo a Copenaghen, con un pareggio che, nei conti finale del girone vinto dal Real Madrid, è stata zavorra pesante quanto una sconfitta. La vittoria per i bianconeri significherebbe mettere un piede negli ottavi di finale.

La sfida decisiva sarà quella del prossimo 9 dicembre, quando Marchisio e compagni se la vedranno con l’Atletico Madrid di Simeone allo Juventus Stadium. Troppo in là. Adesso la concentrazione è tutta sulla trasferta svedese.Lo ha detto anche Allegri in questa vigilia fatta di fuoco e fiamme: «Perché la Juve non vince in Europa? Abbiamo perso due partite immeritatamente. Ma questa sarà un’altra storia e conta solo il risultato: abbiamo ottime possibilità di guadagnare il passaggio del turno». Certo è che il Malmoe in casa gioca un calcio diverso, «più offensivo» dice Allegri. E ancora: «Sarà una partita difficile perché a due gare dalla fine siamo ancora tutti in corsa per poterci qualificare».

Attenzione a Pogba: il francese è in diffida. Giocherà Pirlo davanti alla difesa, e guai a pensare il contrario. Marchisio c’è, e Vidal pure. Il cileno giocherà dietro le punte Tevez e Llorente. Nel quartetto difensivo, con Lichtsteiner (anche lui diffidato), Bonucci e Chiellini, ballottaggio per la quarta maglia tra Asamoah, Ogbonna ed Evra. Ma il punto è quello di Tevez. In campionato fa scintille. In Europa stenta. Che ne sarà dell’argentino. Allegri butta in aria il cappello e si sbilancia: «Si sbloccherà come all’andata contro il Malmoe». E lo segue a ruota Carlitos. Cappellino tirato già, sguardo che oltrepassa i muri, Tevez introduce quella che (al momento) è la partita dell’anno: «La qualificazione dipende solo da noi, anche se il campo è davvero pessimo: le possibilità sono buone. Il modulo per me non cambia nulla, il mister mi lascia libertà di giocare dove mi sento più comodo. Il campo è pessimo, però vale lo stesso anche per loro».

Gurppo A

1° giornata: Olympiacos-Atletico 3-2, Juventus-Malmoe 2-0.
2° giornata: Atletico-Juventus 1-0, Malmoe-Olympiacos 2-0.
3° giornata: Altetico Madrid-Malmoe, Olympiacos-Juventus.
4° giornata: Malmoe-Atletico Madrid 0-2, Juventus-Olympiacos.
5° giornata: Malmoe-Juventus, Atletico Madrid-Olympiacos 3-2.
Prossimo turno (9 dicembre, ore 20.45): Juventus-Atletico Madrid, Olympiacos-Malmoe.

La classifica: Atletico Madrid 9; Juventus, Olympiacos 6; Malmo 3.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia