Sebino

Lago d’Iseo, i 200 spettacoli del Sarnico Busker Festival

Lago d’Iseo, i 200 spettacoli del Sarnico Busker Festival
24 Luglio 2019 ore 09:30

«Compagnie italiane, europee e provenienti dal sud del mondo si esibiranno in ritmi tribali, danze con il fuoco, irreali equilibrismi e acrobazie; musici, attori e performer di altissimo livello offriranno al nostro pubblico quattro giorni di pura magia. L’arte di strada è, come da tradizione, la protagonista indiscussa del Sarnico Busker Festival e saprà offrire anche quest’anno, ne siamo certi, tante occasioni di divertimento». Così Silvia Grena, che cura la direzione artistica con Lorenzo Bellini, presenta la 21esima edizione della manifestazione che anima e colora il Lago d’Iseo, tra Sarnico e Paratico, dal 25 al 28 luglio. Un palcoscenico d’eccellenza tra il lungolago e il centro storico, dove è prevista l’esibizione di 150 artisti di strada e 40 compagnie provenienti da tutto il mondo, per oltre 200 spettacoli.

4 foto Sfoglia la gallery

Una grande festa per spettatori di tutte le età e di tutti i gusti, che comprende performance di cirque nouveau, circo acrobatico, teatro di figura, teatro urbano, teatro danza, acrobatica aerea su teli e trapezio, giocoleria con il fuoco, funambolismo ed equilibrismo, mimo, teatro di burattini, musica. Tantissime le proposte dedicate ai bambini con giochi interattivi e laboratori per stimolare curiosità, creatività e abilità manuali. Mantenuta anche per il 2019 la formula degli spettacoli itineranti: street band musicali, ballerini, giocolieri e dj accompagnano il pubblico tre le vie. E poi, naturalmente, bancarelle, negozi aperti, ristorazione. Orari: giovedì 20.30-00.30; venerdì 20.30-0.30; sabato 18-0.30; domenica 9.30-12.30 e 18-0.30. Il programma della manifestazione è disponibile on line sul sito sarnicobuskerfestival.it (e c’è anche una app dedicata).

Tra gli spettacoli più attesi: la danza urbana della Compagnie Dyptik (Francia), che mette in scena “D-Construction”, show interattivo dove lo spettatore diventa parte integrante dello show; il funambolismo con bicicletta e monociclo di Altitude (Francia), con Didier Pasquet che fa sfoggio della sua tecnica impressionante; la Sand Art di Ermelinda Coccia (Italia), che racconta attraverso il legame di una coppia – manipolando granelli di sabbia in controluce, su di un piano luminoso – l’arrivo improvviso della guerra e l’urgenza di migrare altrove; la danza e le acrobazie di Compagnia Entretejidos (Cile e Colombia), con due artisti sudamericani che esplorano le tecniche aree circensi ripercorrendo la controversa relazione tra esseri umani e natura, come tributo a tutti i popoli nativi e a coloro che continuano a lottare per difendere il territorio; l’abilità al trapezio di ByK Cirque (Italia e Cile), in cui il circo si fa strumento di narrazione, mentre il corpo comunica attraverso la sua presenza su tessuti aerei, scale acrobatiche e trapezio a due.

Tra le principali performance itineranti: Marakatimba (Italia), percussioni afrobrasiliane, afrocubane e funky; Cristal Wings (Italia), performance di danzattori trampolieri con pompose gonne che rammentano corolle di fiori o spugne marine; Girlesque (Italia), gruppo di giovani musiciste toscane che strizzano l’occhio al Burlesque, suonando e ballando; La Sbrindola (Italia), dj set ambulante ed ecologico a bordo di un risciò che ripercorre le hit musicali dallo swing anni ‘30 alla musica elettronica di oggi; Caravan Orkestar (Italia), un’allegra e festosa carovana di musica nello stile delle fanfare balcaniche e con un pizzico di klezmer ebraico; Silence Teatro (Italia), gruppo di eccentrici viaggiatori che percorre le strade e le piazze imbattendosi in avventure in bilico tra la realtà e il sogno e in situazioni che passano dal grottesco al comico, dalla tragedia alla poesia.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia