Dalla spiaggia dei maiali a...

Luoghi dove comandano gli animali

Luoghi dove comandano gli animali
11 Maggio 2015 ore 10:00

Sarà poi vero che gli essere umani sono gli unici a governare nel mondo? A voler esser sinceri, bisognerebbe rispondere in maniera negativa. Ma attenzione, negando questo primato non stiamo tirando in ballo alieni o altre assurde forme di vita che potrebbero colonizzare le nostre città e il nostro pianeta. Molto semplicemente esistono numerosi luoghi in giro per il mondo in cui gli animali fanno da padroni su tutto il territorio che li circonda. E alcuni di questi posti sono dei veri e propri paradisi naturali.

 

1. Seal Island, Sud Africa

Si tratta di una piccola isola a circa 5 km da Città del Capo, in Sudafrica, che è popolata da circa 60 mila otarie orsine del Capo. Una presenza così numerosa ha finito per ribattezzare questo sito mai colonizzato dagli umani proprio con il nome di Seal Island. Sempre su quest’isola è possibile trovare anche una piccola colonia di pinguini africani e alcune specie di cormorano.

 

2. Monkey Island, Liberia

C’è un’isola in Libera che essendo interamente popolata di scimmie è stata rinominata Monkey Island. I mammiferi lì presenti sono stati quasi tutti utilizzati dell’Istituto liberiano di Ricerca Biomedica per scopi scientifici. Chi oggi vaga su quell’isola è quindi riuscito a sopravvivere a numerosi test medici ed esperimenti di varia natura. La storia di questo branco è stata anche immortalata da un documentario intitolato “Island of the Apes”.

 

3. Cat Island, Giappone

3

Di questa incredibile storia ve ne avevamo già parlato qualche giorno fa. Si tratta dell’isola di Aoshima, dove più di 120 gatti fanno da padroni in una piccola striscia di terra abitata solo da una manciata di esseri umani: poco meno di venti persone, per lo più pensionati che non hanno aderito alle ondate migratorie post belliche che hanno completamento svuotato l’isola.

 

4. Rabbit Island, Giappone

Takehara, Giappone

Okunoshima è una piccola isola che è stata di fondamentale importanza durante la seconda guerra mondiale. Qui, infatti, vi erano numerose fabbriche che producevano gas tossici e velenosi da impiegare duranti i combattimenti bellici. Oggi, questa piccola striscia di terra è quasi completamente disabitata a causa dell’inquinamento generato da quelle imprese. L’unica sua peculiarità è l’ingente flotta di conigli selvatici che vaga liberamente lungo tutta l’isola. In generale questi animali sono piuttosto docili e si avvicinano volentieri agli esseri umani.

 

5. Snake Island, Brasile

5

Soprannominata isola dei serpenti, la geografia la ricorda invece come l’isola di Queimada Grande. È situata a 35 km dalle coste dello stato di San Paolo, in Brasile, ed è principalmente popolata di serpenti, tra cui si ricorda il ferro di lancia dorato, un serpente velenosissimo che ha questo nome proprio per il particolare colore della sua pelle. a causa dell’alta densità di rettili velenosi presenti sul territorio il governo brasiliano permette l’accesso all’isola esclusivamente per motivi di ricerca.

 

6. Fox Village, Giappone

6

Dopo l’isola dei conigli e quella dei gatti, il Giappone ha il piacere di vantare un villaggio interamente abitato da ben 6 diverse specie di volpi. Questa affascinante oasi è chiamata Fox Village e si trova nella prefettura di Miyagi. Qui per soli 100 yen (pari a circa 85 centesimi di dollaro) i visitatori vengono muniti di cibo e fatti entrare. Dato che le volpi non sono addomesticate gli addetti del villaggio sconsigliano di nutrire gli animali direttamente con le mani o di portare bambini piccoli.

 

7. Assateague Island, Maryland, Stati Uniti d’America

Quest’isola è molto nota per le diverse mandrie di cavalli selvaggi che vivono liberamente all’interno di quest’isola. L’isola vanta anche numerose paludi, baie, e calette, oltre che tantissime altre specie di animali come l’airone azzuro, gabbiani, e tante altre varietà di uccelli marini e acquatici.

 

8. Crab Island, Isola di Natale

Avete mai visto 50mila granchi riuniti insieme in uno stesso luogo? A chi venisse voglia di vivere questa strepitosa esperienza può recarsi sull’isola di Natale, una piccola atollo appartenente politicamente all’Australia e situata nell’Oceano Indiano a sud dell’Indonesia. I momenti migliori per poter vedere questo stuolo di granchi rossi è durante la stagione delle pioggie nei mesi di ottobre e novembre.

 

9. Pig Beach, Bahamas

Sulle mappe è conosciuta come Big Mayor Cay ma i turisti vi sono stati l’hanno ribattezzata come Pig Beach. Già perché proprio su quelle spiagge una ventina di maialini selvatici vivono in totale libertà. L’arrivo di questo piccolo branco sull’isola è ancora avvolto nel mistero. Secondo una leggenda locale, sarebbero stati lasciati in questo luogo da dei marinai, con l’intenzione di tornare a riprenderseli una volta ingrassati. Ma fino a questo momento nessuno è ancora andato a reclamarli.

 

10. Royal Penguin Island, Australia

Chi ama i pinguini dovrà per forza di cose concedersi una piccola escursione sulla Royal Penguin Island, un’isoletta che si trova nel sud-ovest dell’Oceano Pacifico, a circa metà strada tra la Nuova Zelanda e l’Antartide. Qui, infatti, vi risiedono oltre 500mila coppie di pinguini di una specie molto particolare: quella reale. L’isola è praticamente dominata da questi animali dato che gli unici esseri umani stabili su quella terra non superano le venti unità.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia