Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e provincia (6-11 marzo 2017)

Notizie su Bergamo e provincia (6-11 marzo 2017)
09 Marzo 2017 ore 09:00

11 MARZO

 

1 – Parcheggio alla Fara, nuovo intoppo. Accolto il ricorso al Tar della Cividini

Non c’è pace per il parcheggio alla Fara, sotto l’ex parco faunistico. Dopo la frana del 2008, si pensava di poter ripartire con i lavori per la realizzazione della struttura a maggio di quest’anno. Ora però il Tar di Brescia ha accolto il ricorso presentato dalla Cividini Ing. & Co di Dalmine contro la Bergamo Parcheggi Spa. Il casus belli? L’esclusione dalla procedura di affidamento dei lavori di costruzione per carenza dei requisiti. Il tribunale ora ha annullato il bando e condannato la Bergamo Parcheggi al pagamento di tremila euro di spese di giudizio. Tutto da rifare.

2 – Morta dopo un esame medico a Zingonia, assolti i medici

Inizialmente sono state indagate 7 persone tra medici e infermieri, intervenuti durante l’operazione o immediatamente dopo, per rianimare Francesca Di Fiore, morta nel 2014 al Policlinico San Marco di Zingonia a 46 anni durante l’esecuzione di una coronografia (esame radiologico che consente di visualizzare immagini delle coronarie). A giudizio, poi, sono finiti A.P., primario del reparto, e S.M.D., medico che eseguì, al’esame. Sono stati entrambi assolti.

3 – Occupazione tornata ai livelli pre-crisi nella Bergamasca

A Bergamo l’occupazione è uscita dal tunnel della crisi, anche se i giovani faticano ancora anche da noi. Comunque, segnala la Cisl provinciale, il numeri di contratti nel 2016 ha superato il livello del 2007, prima della grande crisi. Alla fine dello scorso anno il tasso di occupazione nella Bergamasca è stato del 64,4%, contro il 57,4% a livello nazionale.

4 – Incendio in una mansarda a Grassobbio, uno sfollato

Rogo in una mansarda di Grassobbio. Le fiamme hanno avvolto il tetto di una palazzina a due piani in via Ferdinando Magellano al civico 77. Distrutti 120 metri quadrati nonostante l’intervento in forze – ben sette squadre – dei vigili del fuoco. Disposta l’inagibilità per uno dei cinque appartamenti, al secondo piano. C’è uno sfollato, che si è trasferito in un altro immobile di sua proprietà.

5 – Carrara, 17mila visitatori per il percorso dedicato a Lotto

Lorenzo Lotto. Attraverso Bergamo. ha portato 17mila visitatori in Accademia Carrara. Era sostanzialmente una manifestazione a costo zero. «Il successo dell’iniziativa – dicono dalla direzione dell’Accademia – dimostra come questa tipologia di progetti ben si inseriscano nel percorso espositivo del museo, sia dal punto di vista della proposta artistica sia del sostegno al numero di visitatori, generando un interesse rinnovato capace di tenere viva l’attenzione sulla pinacoteca».

 

10 MARZO 

 

1 – Due italiane che venivano da Bergamo tra i feriti a colpi d’ascia in Germania

Due donne italiane ferite nell’aggressione di Düsseldorf, in Germania. Il console italiano di Colonia Lolli: «Sono una zia e sua nipote, provenienti da Bergamo». In totale sono nove le persone colpite ieri nella stazione centrale da un kosovaro di 36 anni armato di ascia. Quattro sono gravi, tra loro una ragazzina di 13 anni.

2 – Equitallia e rottamazione: a Bergamo è caos agli sportelli

«È ora che si ammetta che lo sfascio degli sportelli di Equitalia è conseguenza della negligenza e dell’imperizia di coloro che stanno al vertice e non della base che tutti i giorni e ormai da mesi si impegna per sopperire alle carenze gestionali». La segreteria First Cisl di Bergamo non usa mezze misure per stigmatizzare comportamenti e linee organizzative della dirigenza di Equitalia: l’agenzia incaricata di riscuotere le tasse per il governo, secondo i “bancari” della Cisl di Bergamo, ha lasciato ogni sportello in balia degli eventi e, soprattutto, delle arrabbiature dell’utenza. Code infinite di contribuenti agli sportelli, con attese in media di 2 ore per essere serviti, “sciacalli” fuori i locali dell’azienda, che distribuiscono volantini ambigui sull’operato dei lavoratori all’interno, ed infine i lavoratori allo sportello, esausti, demotivati e arrabbiati per la difficoltà di utilizzo degli applicativi messi a disposizione dell’azienda. «Applicativi che, ad oggi, risultano essere incompleti e funzionanti a singhiozzo».

3 – Si sente male al Mascheroni, 17enne all’ospedale per hashish

Pochi prima dell’inizio delle lezioni si è sentito male. Poi le cose sono peggiorate, costringendo i compagni e gli insegnanti a chiedere l’intervento dell’ambulanza. Un 17enne stamattina poco dopo le 8 è stato portato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per gli accertamenti medici. Ma lui stesso ha spiegato il motivo del malore: aveva assunto dell’hashish. Non è in gravi condizioni: è stato trattenuto in ospedale sotto osservazione.

4 – Rapinata gioielleria in pieno centro. Pistola puntata contro il titolare 

Gioielleria rapinata ieri in pieno centro, in via Zambonate, alle 18.45, sotto gli occhi dei passanti. Con tanto di pistola puntata contro il titolare di Monto Decio, Bruno Monti. Con tanta gente che guardava le vetrine Monti non immaginava che quel tipo alto, forse slavo, potesse essere un rapinatore. Invece sì. Ha tirato fuori una pistola di grosso calibro. Aveva un complice, con passamontagna calato sulla faccia. Hanno arraffato rapidamente una ventina di orologi di marca come Girard Peregaux, Audemars Piguet, Iwc, e altri gioielli da una vetrinetta. Poi sono fuggiti rapidamente. Le immagini della videosorveglianza sono al vaglio dei carabinieri.

5 – Si scontra con un’auto: 38enne in scooter muore a Mornico

Incidente mortale ieri sera a Mornico. Omar Testa, 38 anni, a bordo di uno scooter, si è scontrato con un’auto intorno 21 lungo la nuova strada provinciale 98, via Marconi, che fa da circonvallazione al paese. Tremendo lo schianto. Dalle prime informazioni, lo scontro è avvenuto frontalmente all’incrocio semaforico: l’auto, una Polo, era guidata da una donna.

6 – Estivi sulle Mura, al vaglio la riduzione da 3 a 2

Palazzo Frizzoni sta pensando di ridurre il peso della movida estiva su Città Alta. L’orientamento è ridurre da tre a due gli estivi lungo le Mura: confermati Sant’Agostino e San Michele. A rischio c’è invece lo spalto di San Giacomo. L’idea è garantire una distribuzione più omogenea valorizzando altre aree più decentrate come il parco Goisis a Monterosso o il parco della Trucca.

7 – Spontini, re della pizza al trancio, aprirà in centro e Città Alta

Dopo la pizzeria Antica Fiera, aperta ieri sul Sentierone, nuove possibilità di spizzicare il piatto napoletano (e italiano) più famoso stanno per sorgere in città. A metà aprile, come già annunciato da tempo, in viale Papa Giovanni XXIII sbarcherà il re della pizza al trancio, Spontini. Che ha annunciato già un raddoppio per l’estate, con un nuovo punto vendita in Città Alta, via Gombito, nei pressi della stazione alta della funicolare.

8 – Scippa una donna e scappa, bergamasco bloccato da due profughi

Ha scippato una donna ed è scappato, ma è stato bloccato e consegnato alla polizia municipale da due richiedenti asilo. È successo nel pomeriggio dell’8 marzo vicino ai Giardini Margherita. Denunciato un 35enne tossicodipendente di Bergamo. La ragazza non ha riportato lesioni e la borsa le è stata restituita.

 

9 MARZO

 

1 – Riasfaltatura di via Europa. Lavori in corso da domattina

Scattano domani venerdì 10 marzo i lavori di asfaltatura dei marciapiedi e della strada in via Europa, in direzione della Circonvallazione Mugazzone. I lavori, che verranno sospesi negli orari di ingresso e di uscita dalle scuole, non comporteranno particolari limitazioni della viabilità, se non durante la fase terminale che interesserà lo sbocco sulla Circonvallazione. La durata complessiva prevista è di pochi giorni, salvo imprevisti e condizioni meteo sfavorevoli. La prima fase dei lavori vedrà il riposizionamento e l’eventuale sostituzione dei cigli e degli scivoli per accesso dei marciapiedi. I lavori comporteranno l’occupazione momentanea solo delle aree interessate ai lavori, e non comporteranno particolari limitazioni della viabilità, se non mediante la parziale occupazione della carreggiata. In questa fase verranno posti i divieti di sosta per le aree interessate da interventi successivi. La seconda fase dei lavori, che comincerà martedì 14 marzo, vedrà il rifacimento della superficie dei marciapiedi, seguito dalla fresatura e dall’asfaltatura della carreggiata stradale. Durante questa fase verrà disposto il divieto di accesso all’area ad esclusione dell’accesso ai parcheggi del plesso scolastico e a quelli della clinica Gavazzeni. Durante questa fase, e solo per la durata necessaria, verrà disposto il divieto di accesso all’immissione sulla Circonvallazione.

2 – Il 15 aprile primo All Star Game per il basket bergamasco

Il prossimo 15 aprile alla palestra Italcementi si terrà il primo All Star Game della pallacanestro bergamasca. Si sfidano i migliori giocatori Under 16, Under 18, di Promozione e Serie D della provincia, scelti online dagli appassionati qui.

3 – Sei arresti, due denunce, un chilo di droga sequestrato nel blitz a Zingonia

Sei arresti, due denunce e oltre un chilogrammo di droga. Sono questi i risultati dell’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio impegnati stamattina – cento uomini sul campo – nel blitz «Zingonia 3», affiancati dai militari del Comando Provinciale dei carabinieri di Bergamo e dai Reparti di specialità dell’Arma dei Cinofili e degli elicotteristi.

4 – Avevano profumi per 50 mila euro. L’autista non s’era accorto del furto

Neppure s’era accorto, l’autista del Tir, che nella notte gli avevano rubato dal cassone 87 scatoloni di profumi dal valore complessivo di 50 mila euro, che avrebbe dovuto consegnare ad Amburgo. La polizia di Seriate, però, ieri mattina l’ha chiamato quando già era a Trento. Per riconsegnarli quel prezioso carico, ritrovato tra martedì e ieri sull’autostrada A4 all’altezza di Grassobbio, direzione di Milano. Gli agenti, all’una di notte,avevano fermato un vecchio furgone Iveco Daily con targa inglese, guidato da un rumeno, 30enne, senza fissa dimora. Dentro, gli scatoloni.

5 – Urtato da un motociclista durante la gara di enduro, muore 61enne

Domenica, durante una gara di enduro a Torre de’ Roveri (nel circuito di via Casale), per la quale faceva da volontario, era stato urtato involontariamente da un motociclista. Il 61enne di Cerete è caduto violentemente a terra e portato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Ieri, dopo tre giorni di lotta tra la vita e la morte, Tullio Savoldelli ha esalato l’ultimo respiro.

6 – Morti dimezzati col Tutor in A4. Ora fanno paura i cellulari

Le velocità in A4, grazie al sistema Tutor, sono diminuite. Anche la mortalità, fortunatamente: dimezzata in 10 anni. In Bergamasca le vittime furono 9 nel 2007, contro le 4 dello scorso anno. Ora l’emergenza da affrontare sono gli smartphone, perché sempre più automobilisti sono intenti a chattare e a leggere messaggi. Più pericoloso dell’alcol, dicono alla polstrada.

7 – Task force di cento carabinieri alla torre Athena 1 di Zingonia

Dall’alba, cento carabinieri della compagnia di Treviglio e del comando provinciale di Bergamo sono impegnati in perquisizioni all’interno della torre Athena 1 a Zingonia. Si tratta di uno dei blitz periodici nell’area, alla ricerca serrata di droga e armi. Stanno collaborando anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Bergamo, per quanto riguarda in particolare l’eventuale rimozione di ostacoli, e alcune squadre della polizia locale di Ciserano per quanto attiene invece le attività di sicurezza secondaria e di viabilità.

8 – Rimborsopoli, richiesta la condanna per 5 consiglieri regionali bergamaschi

L’accusa ha chiesto cinquantasei condanne e una sola assoluzione nell’ambito del processo milanese ai 57 consiglieri regionali accusati di peculato. Le richieste di condanna più elevate – tre anni di reclusione a testa –
per quella che è stata definita «Rimborsopoli» vanno a colpire Carlo Saffioti e Marcello Raimondi, entrambi del Pdl. Rispettivamente 2 anni e 10 mesi e 2 anni e 2 mesi le pene sollecitate dalla Procura nei confronti degli ex consiglieri leghisti Giosuè Frosio e Roberto Pedretti. Un anno e 10 mesi, infine, per la rappresentante della Lista Pensionati, Elisabetta Fatuzzo, l’unica ancora in carica.

 

8 MARZO 

 

1 – Ludopatia, il Tar dice no ai ricorsi tranne che per i Gratta&vinci

Il Tar di Brescia respinge i ricorsi dei concessionari Lottomatica Spa, Lotterie nazionali Srl  e Lotto Italia Srl contro il Regolamento per il contrasto alla ludopatia del Comune di Bergamo: Palazzo Frizzoni esce quindi vincitore dai ricorsi presentati dalle principali concessionarie di gioco del nostro Paese, società che contestavano la possibilità del sindaco di limitare il consumo di gioco sul territorio comunale. «È un risultato di grande importanza, e non solo per il Comune di Bergamo», commenta il sindaco Giorgio Gori. Eccezione fanno invece il 10eLotto e i Gratta&Vinci venduti nelle tabaccherie, secondo il Tar, che su questo punto ha accolto il ricorso della Federazione Italiana Tabaccai: secondo il Tribunale regionale, i due giochi non possono essere soggetti a limitazioni da parte di un ente locale perché erogati in regime di monopolio. «Ma un conto è il 10&Lotto, che ha effettivamente queste caratteristiche – spiega il sindaco Gori – e un conto sono i Gratta&Vinci, che come tutti sanno possono essere acquistati ovunque, anche nelle edicole, nei bar, nei supermercati; pensiamo dunque che la loro esenzione dal regolamento sia frutto di una svista da parte del Tribunale». «Ciò detto – prosegue il sindaco di Bergamo – già oggi la Giunta comunale tornerà ad approvare il Regolamento per il contrasto della ludopatia, identico al precedente salvo che per l’esclusione del 10&Lotto, e lo trasmetterà al Consiglio comunale perché sia approvato già nella prossima seduta».

2 – Ultima cena a base di cocaina in Città Alta

Una riproduzione dell’Ultima cena di Leonardo, ma con strisce di cocaina nei piatti. L’opera è firmata da Angelo Langè, agente dell’antidroga che da 20 anni dà la caccia agli spacciatori. È in esposizione all’interno della mostra Arte InDivisa, fino a domenica nella sala ex Ateneo di piazza del Duomo, Città Alta.

3 – Manutenzione sui ponti in Val Brembana, chiudono le gallerie

Da stasera e fino a venerdì 10 marzo, tra le ore 20.30 e le 6, le gallerie sulla ex statale 470 a San Pellegrino Terme e San Giovanni Bianco saranno chiuse. Motivo? Improrogabili lavori di manutenzione ai giunti di dilatazione dei ponti. Il traffico verrà deviato lungo le strade comunali di San Giovanni Bianco e San Pellegrino Terme. Stessa cosa per la galleria nel Comune di Lenna, vietata al traffico nei giorni 10, 11, 13 e 14 marzo dalle ore 7 alle 18.​

4 – Costringe la moglie moldava a prostituirsi. Arrestato marito aguzzino bergamasco

Un 57enne residente a Bergamo è stato arrestato dai carabinieri perché costringeva la moglie, una moldava di 39 anni, a prostituirsi in strada. Dalle indagini degli inquirenti risulta che fosse proprio lui ad accompagnare la donna sul luogo in cui doveva adescare i clienti, nel piazzale di un distributore di carburanti in Brianza. Lì la sorvegliava dalla macchina, seguendola a distanza mentre faceva sesso a pagamento: poi si faceva consegnare il denaro guadagnato nel corso della serata. Le forze dell’ordine lo hanno arrestato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, porto di armi e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. IN Ora l’uomo si trova nel carcere di Monza.

5 – Investe una donna, denunciato per omissione di soccorso: «Non mi ero accorto»

I carabinieri stavano cercando l’uomo che ieri mattina, poco prima delle 8, ha investito una donna in via Pradelle, a Villa d’Almè. E in quel momento lui , artigiano 31enne residente in paese, si è presentato direttamente in caserma. «Ho visto una macchia di sangue… sono salito con le ruote sul marciapiede ma non mi sono reso conto di avere investito qualcuno», ha detto. È stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso.

6 – Furgone si incastra nel sottopasso dell’Auchan di via Carducci

Evidentemente sperava di passarci, in quel sottopasso. Invece il cassone del suo furgone era decisamente troppo alto. Così, ieri sera, l’autista di un camioncino ha fatto la frittata: verso le 20.30 è rimasto incastrato con il mezzo nel sottopasso che collega l’Auchan di Bergamo a via Carducci. Ingenti i danni per il mezzo.

7 – Raccolta alimentare a Le Due Torri, riempiti tre furgoni

Il cuore grande dei bergamaschi si è fatto riconoscere anche in questa occasione. I clienti del centro commerciale Le Due Torri hanno risposto con entusiasmo e tanta generosità alla raccolta alimentare per gli abitanti di Amatrice colpiti dal terremoto. In una settimana (il week end del 25 e 26 febbraio e dall’1 al 5 marzo), sono stati raccolti moltissimi generi alimentari e prodotti per l’igiene personale che un gruppo di privati bergamaschi porterà direttamente in Abruzzo alle famiglie che ne hanno bisogno. Tra queste ce n’è una che necessita di un particolare aiuto: è infatti composta da nove persone e tra loro ci sono tre disabili. L’organizzatore Luca Frigerio, imprenditore di 48 anni, ha espresso la sua riconoscenza a tutti coloro che hanno scelto di aderire a questa bella iniziativa benefica, senza dimenticare la direzione dello shopping center, che ha fornito il supporto logistico e il personale, e il supermercato Esselunga con il suo direttore Davide Cozzani.

8 – Minuti di paura a Romano: incendio in un’azienda

Ieri alle 19 è scoppiato un grosso incendio alla Exide Italia di viale Dante Alighieri, a Romano. Le fiamme avrebbero interessato l’area produzioni dell’azienda che produce batterie automotive. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione di Romano di Lombardia. Sembra non ci siano feriti. Esclusa, per il momento, l’origine dolosa.

 

7 MARZO

 

1 – Schianto con ribaltamento a Romano | 58enne in ospedale con l’elisoccorso

Grave incidente poco dopo mezzogiorno a Romano di Lombardia. Due auto si sono scontrate all’incrocio tra via Dante Alighieri e viale Cappuccini: ferito un 58enne di Covo, trasferito in codice rosso con l’elisoccorso al Papa Giovanni di Bergamo. Guidava una Fiat Punto, che si è ribaltata violentemente dopo lo scontro con una Mercedes Classe A. L’uomo, che stava rientrando a casa dal lavoro, è stato estratto dalle lamiere del veicolo dai vigili del fuoco. Illese le persone nella Mercedes: una donna con il figlio. Il 58enne non sarebbe in pericolo di vita.

2 – Un’auto prende fuoco ad Almè, in via Olimpia: arrivano i pompieri

Auto in fiamme ad Almè, poco dopo le 11, in via Olimpia. A prendere fuoco, stamattina, una Opel Zafira- Il rogo ha finito per coinvolgere anche un camioncino posteggiato a pochi metri di distanza. Bruciati anche alcuni alberi della via. Non si registrano feriti.

3 – Incidente al rondò di Monterosso, code in circonvallazione

L’incidente è stato senza gravi conseguenze, nel primo pomeriggio, sulla circonvallazione, nei pressi della rotonda di Monterosso. Gli effetti sul traffico però sono stati deleteri: si sono immediatamente create lunghe code in direzione della Val Brembana.

4 – Spirale di droga, spaccio e violenza. Ventisei nei guai tra movida e stadio

Un giro di spaccio di droga, con azioni estorsive nei confronti dei «clienti» che non pagavano e con una rapina violenta ai danni di un corriere della droga. Cento poliziotti sono in azione dall’alba in relazione a un’inchiesta della procura di Bergamo. Sono 46 gli indagati, 26 colpiti da custodia cautelare: 11 in carcere, 7 ai domiciliari, 3 con obbligo di dimora e 5 di presentazione alla polizia giudiziaria. Tra di loro anche F.B., figlio di un magistrato in servizio alla Procura di Brescia. Molti sono tifosi atalantini. La questura inoltre ha ordinato la sospensione della licenza, tra i 15 giorni e i quattro mesi, di dieci esercizi commerciali: avrebbero ospitato l’attività di spaccio e di consumo di droga, soprattutto cocaina, prima delle partite. C’è anche il Baretto, storico ritrovo della Curva Nord. Avviato anche il procedimento per l’emissione di 30 Daspo. Le indagini hanno avuto inizio a settembre 2015: raccolte centinaia di ore di intercettazioni e filmati con telecamere nascoste per sostenere le accuse della procura.

5 – Bocconi avvelenati a Seriate, l’allarme corre sui social

Polpette avvelenate. Apparentemente invitanti, ma con delle parti blu all’interno. Stanno facendo il giro dei social le fotografie dei bocconi mortali scoperti in via Puccini a Seriate, lungo la pista ciclabile. A trovarle è stata una cittadina che, oltre a lanciare l’allarme, avrebbe sporto denuncia ai carabinieri. Nella zona sono stati anche posizionati alcuni cartelli per avvertire i padroni dei cani del pericolo.

6 – Trasferimento nel Palazzo della Libertà, la prefettura fa passi avanti

Se ne parla da anni, e ora finalmente sembra che la questione della Prefettura «ospitata» nel palazzo della Provincia stia per essere risolta. Accelera infatti lì’iter per il trasferimento dell’istituzione nel Palazzo della Libertà, sulla piazza omonima. Convocato oggi in via Tasso il tavolo tecnico tra Demanio, Comune e Provincia dopo lo stanziamento dei primi fondi per il trasloco nell’edificio del Bergonzo. Tempi ed entità dei lavori, in vista del trasloco degli uffici, sono però ancora da definire.

7 – Dopo Torre Boldone, Azzano: maximulta se il cane sporca

Anche ad Azzano giro di vite contro i proprietari di cani incivili. Quasi come a Torre Boldone. Là il padrone che non raccoglie gli escrementi del suo cane si può beccare una multa di 720 euro. Ad Azzano, invece, più moderazione: «solo» 500. Il sindaco Pergreffi: nessuna ordinanza ad hoc, ci limitiamo ad applicare la normativa esistente.

8 – Scossa di terremoto in Svizzera: percepita anche nella Bergamasca

Su Facebook l’allarme è partito all’istante: «L’avete sentita?». Il pavimento che trema, il lampadario che tintinna, il divano che diventa un mare poco mosso: terremoto. Lieve, fortunatamente. Ieri sera alle 21.12 è stata percepita anche in Bergamasca la scossa che ha avuto epicentro nel cantone di Svitto. Sono anche partite le solite chiamate ai vigili del fuoco. Fortunatamente non è stato registrato nessun danno a cose e persone.

 

6 MARZO 

 

1 – Ufficiale: 18 milioni per la periferia. Firmata la convenzione con il Governo

Oggi a Palazzo Chigi c’è stata la firma della convenzione relativa al Bando Periferie. Il Comune di Bergamo è risultato quinto su cento amministrazioni in Italia. Arriveranno 18 milioni di euro in città. Tra gli interventi in programma spiccano la rifunzionalizzazione della ex Centrale di via Daste e Spalenga (4,2 milioni; il Comune vuole trasformarla in un centro civico), la pista ciclopedonale da Boccaleone al centro città, la demolizione dell’attuale palazzetto del ghiaccio (dove verrà realizzato un impianto funzionale indoor), la passerella sopra la ferrovia in via Rosa, la connessione tra la parte nord e sud del quartiere di Grumello del Piano, il parcheggio all’ex Gasometro, il wifi e oasi digitali nelle piazze, la riconversione del vecchio palaghiaccio alla Malpensata, la riqualificazione di parchi e di edilizia residenziale pubblica, la sistemazione dell’ex convento del Galgario per l’accoglienza delle persone senza fissa dimora e il potenziamento e la valorizzazione delle reti sociali di quartiere.

2 – Rissa nella notte al Luna Nueva di via Baschenis: arrestato 24enne

C.M., 24 anni, colombiano residente in città, è stato fermato dagli agenti della questura di Bergamo: è accusato di aver aggredito in pochi minuti due uomini all’esterno del pub Luna Nueva di via Baschenis. Una notte di follia per lui; tra l’altro era già agli arresti domiciliari.

3 – Ruba rame dall’area ecologica. Braccato, fugge e si schianta contro la polizia

Finale assurdo per un ladro di rame, sabato sera all’area ecologica di Montello: è entrato con il volto celato da un passamontagna, ma è stato sorpreso dalla polizia stradale. L’uomo, un cittadino italiano di origini marocchine di 61 anni, si è dato alla fuga a bordo della sua auto, ma è andato a sbattere proprio contro la polstrada. L’uomo è stato arrestato per rapina impropria.

4 – Cane scivolato in un canalone per 40 metri, salvato dal soccorso alpino

Soccorso alpino in azione ieri pomeriggio vicino a Capanna 2000, a Oltre il Colle. L’allarme è stato dato dal padrone di un cane: il suo amico a 4 zampe è caduto in un canalone per 40 metri. Sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Zogno e Bergamo. Con l’ausilio di un verricello, e l’impiego nell’operazione – durata complessivamente 4 ore – dell’elicottero dei vigili del fuoco di Varese, l’animale è stato recuperato. Ora bisogna capire chi salderà il conto dell’intervento: il Pirellone nel 2015 ha votato una legge che prevede di far pagare gli interventi di soccorso alpino nei casi di imprudenza, allineandosi a Valle d’Aosta, Veneto e Trentino, dove da tempo sono in vigore ticket e tariffe al minuto per chi scambia l’elicottero per un taxi da «chiamare» per una slogatura alla caviglia o perché colto da una crisi di stanchezza durante un’escursione.

5 – Schianto a Rogno: morta la nonna, nipotina in prognosi riservata

Non ci sono ancora buoni aggiornamenti sullo stato di salute della nipotina di sei anni di Brunella Corti, la donna di 70 anni morta nello schianto di sabato sulla statale 42 a Rogno. La piccola è ancora in prognosi riservata al «Papa Giovanni XXIII». Brunella e il marito erano in viaggio per andare figlio, nuora e nipoti in vari ospedali (Iseo, Chiari ed Esine): nel pomeriggio erano infatti rimasti coinvolti in un primo incidente stradale sulla sponda bresciana del Sebino.

6 – Morto a 76 anni Mario Balzer, una vita per la pasticceria

È morto a 76 anni Mario Balzer, uno dei tre figli di Alessandro, fondatore dello locale storico sul Sentierone. Una vita per la pasticceria, la sua. Alla moglie Donatella, sposata nel 1967, aveva dedicato una torta che riscosse grande successo. Nel 1985, poi, i tre fratelli Balzer decisero di cedere l’attività. Lascia due figli, Marco e Francesco – che gestiscono il ristorante-pizzeria Bulli e pupe nel sud del Portogallo, a Portimao, nella regione dell’Algarve -, e due nipoti.

7 – Seggiovia chiusa ieri a Colere, trecento persone deluse in coda

Erano circa in trecento, e hanno atteso per due ore di salire sulla seggiovia a Colere. Invece nisba: sono stati rimandati a casa. L’impianto, secondo quando dichiarato dalla Sirpa, la società di gestione della stazione sciistica, è rimasto chiusa per scarsa visibilità dovuta a nebbia e quindi per garantire l’incolumità delle persone. Polemica su Facebook, dove in molti hanno segnalato come la visibilità in quota fosse più che buona.

8 – Nove nuovi volontari per i City Angels di Bergamo

Un servizio prezioso di presidio del territorio per la città. Nei punti a maggiore fragilità, tra l’altro. Il Comune di Bergamo ha detto il suo grazie ai City Angels attraverso la voce dell’assessore alla Sicurezza Sergio Gandi. L’occasione si è avuta ieri, nella parrocchia di San Francesco in viale Venezia, per la consegna dei diplomi ai nuovi volontari che hanno superato l’esame dopo aver frequentato il corso di formazione di due giorni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia