Notizie su Bergamo e provincia

Notize su Bergamo e provincia (3-8 ottobre 2016)

06 Ottobre 2016 ore 10:00

8 OTTOBRE

 

1 – Una pista da sci a Longuelo? Sì, e i lavori sono a buon punto

Procedono di buona lena i lavori della nuova pista di sci a Longuelo. Sì, avete letto bene: si tratta di un progetto iniziato dalla passata Amministrazione provinciale sulla collina a fianco dello spazio Polaresco e del cantiere delle nuove scuole Montessori. Da discesa, che si affianca a quella da fondo. Paga Neveplast, azienda della Valseriana con cui via Tasso ha sottoscritto la convenzione: 140 mila euro in cambio della concessione gratuita dell’area per otto anni. Lì potranno sciare gli studenti delle scuole superiori Mamoli e Caniana. Il progetto aveva suscitato le proteste di Marcello Zenoni, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle: si tratta di uno scempio, aveva detto.

2 – Polveri sottili: più freni e gomme che fumi di scarico

Non c’entrano solo il diesel, i fumi di scarico, i motori. A Bergamo, secondo i dati di Arpa Lombardia, la quota di polveri sottili dovuta al trasporto su strada è il 29 per cento nell’agglomerato, il 40 in città. La cosa interessante, però è che quel 29 è composto al 15 per cento dall’usura di freni e pneumatici, al 14 dai motori. E, del 40 per cento di emissioni di Pm 10 nel comune di Bergamo, il 21 viene dall’usura, il 19 dal diesel.

3 – Gli staccano l’acqua, ma il vicino di casa fa opera di solidarietà

Non si può non dare una mano a famiglie rimaste senz’acqua per colpa di vicini di casa che non pagano. Kulwinder Singh, indiano di 35 anni, fa partire dal balcone del suo appartamento, al quarto piano del condominio in corso Asia 3, a Zingonia, un tubo di plastica. Fa da rifornimento per il condominio di fronte, in sostanza. Dove, da lunedì scorso, Uniacque ha tagliato la fornitura per un debito di 11mila euro. Non tutti non pagano, ma tutti ne pagano le conseguenze.

4 – Scontro sull’asse interurbano all’alba, tre feriti

Scontro tra due vetture stamattina, verso le 5, nella galleria San Roberto sull’asse interurbano, in territorio di Bonate Sopra. Un incidente che ha provocato tre feriti, non in gravi condizioni. Due persone di 24 e 28 anni, oltre a un sessantenne, sono stati soccorsi dagli operatori del 118 e portati agli ospedali di Bergamo e Ponte San Pietro.

5 – Rissa nella notte in un bar di Treviglio sulla circonvallazione interna

Rissa, violenta, stanotte, in un bar sulla circonvallazione interna di Treviglio. Un cliente i 33 anni avrebbe avuto da ridire con il titolare, poi è seguita una breve collutazione. Fuori dal bar le cose sono degenerate: il 33enne sarebbe stato infatti atterrato da altri due individui presenti tra la clientela. Si è ferito e ha perso i senso. La zona non è nuova a episodi di questo tipo.

 

7 OTTOBRE

 

1 – Pamela, ex Andrès, con Nello. Prima unione civile a Treviglio

Andrès non sopportava quel corpo da maschio. Fin da bambino, il suo cuore e il suo cervello battevano e pensavano da donna. Poi si è finalmente liberato di quell’involucro scomodo e si è trasformato in Pamela. Ha incontrato l’amore della sua vita e ora insieme celebreranno la prima unione civile nella storia di Treviglio, grazie alla Legge Cirinnà. introdotta tra mille polemiche alcuni mesi fa e che rende possibili i matrimoni tra persone dello stesso sesso. A onor del vero sarà una «prima volta» un po’ particolare, perché a sposarsi saranno Nello Salvati, 37 anni, e Pamela Franco, 33 anni, che è una donna a tutti gli effetti, ma non per la fredda burocrazia che ancora la registra sotto un nome da uomo. Ma è pur sempre il coronamento di un sogno iniziato 18 anni fa.

2 – Mika registra il suo show in Piazza Vecchia. Annuncio su Facebook

Un pigiama party sabato 13 in Piazza Vecchia. Con un organizzatore d’eccezione: il cantante Mika, che proprio in Città Alta registrerà una puntata del suo nuovo show televisivo. Questo l’annuncio comparso su Facebook. «Sognate un pigiama party insieme a Mika? E’ arrivato il momento: Aosta (12 Ottobre) e Bergamo (13 Ottobre) sono le prime due delle tre città scelte per la festa in pigiama più bella di sempre! Come funziona? Ci incontreremo di sera e registreremo l’evento che andrà poi in onda su Rai2 a Novembre, durante il Mikashow. Per partecipare, scrivete a mikapartyraidue@gmail.com entro le ore 12 di lunedì 10 ottobre e indicate nell’oggetto il nome della città che avete scelto (Aosta, o Bergamo, per ora). Nel testo inserite il vostro nome, cognome e data di nascita insieme a quelli della persona con cui vorreste venire (una sola!). Vi richiediamo la disponibilità sul set dalle 19 fino alle 00 e dovrete vestirvi con il vostro miglior pigiama o camicia da notte. Solo i maggiori di 14 anni potranno prendervi parte (con delega dei genitori se minori di 18 anni). Tutte le informazioni più dettagliate le riceverete in risposta alla vostra mail! A presto e…let’s have a party!».

3 – La mensa scolastica a portata di click ora è realtà a Romano

È finita l’era dei blocchetti con i buoni pasto e delle eterne file di fronte all’Ufficio dei Servizi Scolastici. Per pagare la ristorazione scolastica ora è sufficiente un click. Romano fa un salto nel virtuale proponendo alle scuole un’importante novità organizzativa legata, appunto, alla prenotazione e al pagamento dei pasti per gli studenti che usufruiscono della mensa.

4 – Mancano centinaia di insegnanti | Non concluse le nomine annuali

A un mese dall’avvio dell’anno scolastico sono «ancora centinaia i posti da assegnare nella provincia di Bergamo ai supplenti, in particolare quelli di sostegno. Solo nelle scuole medie sono circa 400». Sulla questione è intervenuta Elena Bernardini, segretaria generale della Flc-Cgil provinciale: «Nonostante l’impegno puntuale di chi lavora all’Ufficio Scolastico Territoriale e nelle segreterie delle scuole, la complessità delle operazioni e i tempi improponibili imposti dal Miur non permettono di assegnare in via definitiva i docenti alle classi. A partire dalle procedure del concorso ordinario, con lo slittamento del termine per le nomine in ruolo e per le assegnazioni provvisorie interprovinciali, la corsa contro il tempo continua».

5 – Malpensata, presidio di sicurezza. E 21 telecamere entro Natale

Dopo via Bonomelli, la Malpensata. Ieri sera è partito il presidio dei vigili, dalle 20 alle 24, in via Mozart. Lì, dove sono stati segnalati problemi, la polizia locale stazionerà quattro sere a settimane, per il momento. Ventuno telecamere saranno installate inoltre entro Natale in zone sensibili delle periferie, dalla Clementina a Boccaleone, da Daste e Spalenga all’incrocio tra le vie Quarenghi e Paleocapa, noto snodo dello spaccio.

6 – Da BlueAir nuovi voli da Orio per Liverpool

In coincidenza con la stagione estiva del 2017, Blue Air ha annunciato l’apertura della sua ottava base operativa all’aeroporto di Liverpool da dove opererà quattro collegamenti, tra cui un servizio diretto per Milano Bergamo. Il volo verrà operato quattro volte a settimana (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica) su base annuale a partire dal 26 marzo 2017. Questa è la quarta tratta di Blue Air per Milano Bergamo che si aggiunge ai collegamenti già esistenti con Bucarest, Bacau e Costanta.

7 – Accademia Carrara, conti in ordine. Visitatori a quota 65mila nel 2016

Ottimi dati per l’Accademia Carrara nel 2016. A oggi è un museo riconosciuto che raccoglie consenso di pubblico e di critica, ha organizzato e organizza progetti importanti, consolida relazioni nazionali e internazionali, si dedica al territorio, prosegue nell’attività di ricerca e conservazione. In 8 mesi ha collezionato 54mila visitatori, con un record di 10mila nel mese di febbraio per la conclusione della mostra de Il Sarto di Giovan Battista Moroni, un incasso di circa 280mila euro, un bilancio in attivo. L’esposizione dedicata a Lorenzo Lotto e il recupero della barchessa di destra sempre più imminenti. A fine anno verrà superata quota 65mila visitatori.

8 – La legge salva borghi strategica per il patrimonio enogastronomico bergamasco

Sono 167 i comuni bergamaschi con meno di 5mila abitanti interessati dalla storica legge per la valorizzazione dei Piccoli Comuni approvata all’unanimità alla Camera nei giorni scorsi (il 69% del totale dei comuni bergamaschi). Lo evidenzia Coldiretti Bergamo nel sottolineare che si tratta di un provvedimento che assume un’importanza strategica anche nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio enogastronomico, naturale, paesaggistico ma anche culturale e artistico Made in Bergamo.

9 – Ragazzo ucciso dalla croce, la famiglia devolve i 700mila euro in beneficenza

La famiglia ha ricevuto 700mila euro dal Comune come risarcimento per la morte del figlio disabile, il 21enne Marco Gusmini. Ucciso dalla croce ricurva crollata a Cevo. I genitori hanno ora deciso di versare la cifra, derivante da un accordo extragiudiziale, totalmente in beneficenza, con destinazione ancora da stabilire.

 

6 OTTOBRE

 

1 – Ragazzo ucciso dalla croce, 700mila euro alla famiglia

La croce ricurva di Cevo, nell’aprile del 2014, si ruppe e crollò sul 21enne Marco Gusmini, di Lovere. Che perse la vita. Ora è arrivato l’accordo economico per risolvere la questione della responsabilità penale tra la famiglia e il Comune bresciano. I genitori verranno risarciti con 700 mila euro. La cifra è frutto di un accordo extragiudiziale tra le parti, e verrà erogata dall’assicurazione del comune camuno.

2 – Controllo in un edificio abbandonato a Boccaleone: arrestato un trentenne per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Nel corso dei controlli periodici degli edifici abbandonati della zona Boccaleone, gli agenti della Polizia Locale di Bergamo hanno questa mattina effettuato un sopralluogo, con il consenso della proprietà, all’interno dell’edificio ex scuola calcio. All’interno sono stati trovati 4 persone (tre cittadini nord africani e una ragazza bergamasca di 23 anni). Uno dei due tunisini (A.M. di 30 anni) ha tentato la fuga ed è stato inseguito dagli agenti. Durante la fuga ha strattonato e fatto cadere a terra una delle agenti che stavano eseguendo il controllo: nella caduta ha riportato lesioni, guaribili in 7 giorni. A.M. è stato comunque raggiunto e arrestato per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Verrà processato per direttissima domani mattina. Gli altri individui sono stati fotosegnalati e denunciati a piede libero per invasione di edificio e per la normativa sull’immigrazione. Risultano tutti con precedenti penali per resistenza e spaccio di sostanze stupefacenti.

3 – Accademia Carrara, progetto su Lorenzo Lotto a dicembre

Grandi progetti in arrivo per ‘Accademia Carrara. Da dicembre si racconterà al pubblico, in modo inedito, il fascino di Lorenzo Lotto con un progetto di Fondazione Accademia Carrara con la collaborazione di Comune di Bergamo, Diocesi di Bergamo e Luogo Pio Colleoni e nella primavera 2017 ci si concentrerà sul recupero della Barchessa, possibile grazie alla generosa sponsorizzazione del Gruppo Vitali Spa.

4 – Torre de’ Busi, litigio tra vicini di casa: una 60enne accoltella un 50enne

Alla mezzanotte circa di martedì 4 ottobre, a Torre de’ Busi, una litigata tra vicini di casa è presto degenerata in una violenta aggressione a colpi di coltello. Un 50enne, infatti, è stato accoltellato (fortunatamente solo in modo leggero, la prognosi è di 10 giorni) da una donna di 60 anni, denunciata per lesioni. La vicenda è accaduta in via Mazzini, nella frazione Favirano, a poca distanza dalla strada provinciale per Caprino. Secondo una prima ricostruzione, le urla tra i due hanno svegliato i vicini che hanno prontamente dato l’allarme. L’uomo è stato soccorso e portato all’ospedale di Merate.

5 – Altro spacciatore arrestato a Zingonia: è un 18enne

Va avanti l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti a Zingonia. Anche ieri i militari dell’Arma hanno concluso efficacemente un’operazione mirata. In particolare, i carabinieri, dopo uno specifico servizio di controllo del territorio svolto in Piazza Affari, hanno fermato e arrestato in flagranza di reato un marocchino 18enne, irregolare sul territorio nazionale, già noto alle forze dell’ordine. Stava vendendo droga a un 34enne bergamasco.

6 – I bergamaschi a Londra: le liste di Brexit non preoccupano

Troppi lavoratori e studenti stranieri che tolgono spazio a quelli britannici. Un’uscita che preoccupa quella del Ministro degli Interni britannico Amber Rudd, che ha anche chiesto che le aziende stilino una lista divisa per nazionalità dei propri dipendenti. Ma i 6 mila bergamaschi nel Regno Unito, di cui 5mila a Londra (darti Aire), non sembrano intaccati dalla boutade. «In Gran Bretagna è vero che esiste questo problema legato all’immigrazione ma non è assolutamente collegato con gli italiani – rassicura il presidente dell’Ente Bergamaschi nel Mondo Carlo Personeni, come scrive Bergamonews –. Al contrario i nostri concittadini sono molto apprezzati, in particolare i professionisti, i medici e chi proviene da scuole professionali come elettricisti e idraulici: dai dati in nostro possesso sono pochissimi i bergamaschi disoccupati. Chi accetta leggi e convenzioni e si integra non ha alcun problema».

7 – Spaccata a Gorle: fuggono con oltre mille euro

Hanno rotto una vetrina in quattro, a colpi di mazza, nella notte tra lunedì e martedì alla Sala Giochi Vlt Good Luck di via Celadina, a Gorle, vicino al confine con Bergamo. Uno aveva il volto seminascosto, gl altri tre incappucciati. Nel giro di pochi minuti sono riusciti a scappare con una slot machine e con un cambiamonete.

8 – Forestale, 6mila controlli e 190mila euro di multe in un anno

Le competenze andranno al comando dei carabinieri. Nel frattempo, la Forestale continua a lavorare per la difesa del territorio e dell’ambiente, e continua a snocciolare numeri dell’attività, com’è sacrosanto che sia. Dal 1° luglio 2015 al 30 giugno di quest’anno, le giubbe verdi hanno effettuato 6mila controlli nei diversi settori di competenza, accertando oltre 300 illeciti amministrativi. Elevate multe per 190mila euro. Le violazioni vanno dagli incendi boschivi al commercio di specie in via d’estinzione, fino alle discariche abusive.

 

5 OTTOBRE

 

1 – Pedemontana delude le aspettative. 59% di auto meno del previsto

Un grande flop per una delle autostrade più attese della regione. Da gennaio a settembre 2016 il traffico di auto sulla Pedemontana è stato il 59% in meno rispetto a quanto previsto dal piano economico finanziario 2014 dell’opera. Ma secondo il presidente della società, l’ex magistrato Antonio Di Pietro, le auto «stanno aumentando» e aumenteranno ancora «man mano che si apriranno nuovi tratti dell’autostrada».

2 – Seriate illuminata con led 2.0 di ultima generazione

Seriate è illuminata da led di ultima generazione, sicuri, funzionali, naturali ed efficienti. In città la luce bianca crea un’atmosfera di benessere e fornisce sicurezza nelle vie. Grazie a un investimento di circa 560 mila euro, oltre 900 punti luce della pubblica illuminazione saranno convertiti entro la fine dell’anno con luce bianca più potente e a basso consumo energetico, che daranno maggiore visibilità e sicurezza alle strade cittadine.

3 – Diminuiti del 15% i locali con slot machine

A quasi un anno dall’avvio del progetto «Jackpot. L’importante è non partecipare», l’Ambito territoriale di Seriate fa i primi conti sui risultati raggiunti: il 50% degli esercenti con slot machine e altre macchine da gioco ha aderito al Codice etico di autoregolamentazione sul gioco d’azzardo; sono ridotte del 15% le attività con apparecchi ludici, la cui presenza nei locali ha registrato una diminuzione che varia dal 17% al 10% a seconda della tipologia di apparecchiatura.

4 – Cause finte per incassare parcelle. Un avvocato finisce a giudizio

L’ordine degli avvocati l’ha sospeso per un anno, dal 13 giugno scorso. Ora il suo caso finirà a giudizio, in tribunale. L’accusa, per D.P, 45 anni, avvocato con studio in città ma residenza a Ranica, è pesante: avrebbe finto di intentare cause per conto dei clienti, mostrando in qualche caso atti giudiziari falsi come prova del lavoro compiuto. E, ovviamente, incassava parcelle e anticipi. Il processo a suo carico davanti al giudice monocratico avrà inizio il 16 giugno 2017. Reati ipotizzati: truffa, falso e patrocinio infedele. Otto le parti offese (i clienti) che hanno presentato denuncia.

5 – Esenti dal ticket? Falso. Pioggia di multe in provincia

Giro di vite su chi, dal 2010 in poi, ha sfruttato in maniera fraudolenta (o semplicemente errata) l’esenzione dal ticket, con autocertificazione, per prestazioni ambulatoriali e esami di diagnostica strumentale. Una pioggia di multe si sta abbattendo sulla Bergamasca. Protagonisti, soprattutto, anziani e pensionati, che non hanno tenuto conto del reddito familiare complessivo.

6 – Paura in via Clara Maffei per una rapina con coltello

Rapinatori in azione ieri sera al discount iN’s di via Clara Maffei. Verso le 19.30 due malviventi si sono introdotti nel supermercato, non distante dalla zona della stazione, e hanno minacciato col coltello un cliente e due cassiere. Uno sarebbe rimasto a fare il palo vicino all’uscita, l’altro si sarebbe dato da fare all’interno. Un cliente è stato costretto a sdraiarsi a terra. Il bottino? 500 euro.

7 – Il parcheggio a raso si pagherà anche con il Telepass

Novità in arrivo per chi usufruisce dei parcheggi blu durante la settimana. Il direttore di Atb Gianni Scarfone ha annunciato che entro un mese diverrà operativo il pagamento del parcheggio attraverso l’app Telepass Pyng. In realtà si può già fare tutto da smartphone, grazie all’app dell’Atb, ma per chi arriva da altre città può essere un servizio molto utile.

8 – Crisi delle pasticcerie, 45 in meno in dieci anni

La concorrenza dei prodotti industriali e dei supermercati si sta facendo sentire anche sui golosi. Nel 2006 le pasticcerie in Bergamasca erano 189; oggi, dieci anni dopo, sono 144. Una moria di 45 esercizi. Un centinaio circa sono i pasticcieri artigiani iscritti al Consorzio presieduto da Giosuè Berbenni, costituito nel 1978. «Manca il ricambio generazionale – lamenta Berbenni – perché questo è un lavoro che necessita passione ma tanto sacrificio».

9 – Omicidio Cantamessa, un indiano in carcere

Era ricercato per la rissa di Chiuduno che ha poi dato il la all’investimento di Eleonora Cantamessa. Ram Pandeep, di 29 anni, è stato arrestato nel pomeriggio del 4 ottobre a Vigano San Martino dai carabinieri di Casazza. Era fuggito in India da oltre un anno, appena è tornato in Italia è stato bloccato. Era ricercato dal 25 marzo dello scorso anno, giorno della condanna del connazionale Vicky Vicky per il duplice omicidio della dottoressa e di Baldev Kumar, il fratello dell’imputato che l’8 settembre 2013 a Chiuduno era rimasto a terra dopo una rissa e che la dottoressa si era fermata a soccorrere.

 

4 OTTOBRE

 

1 – Riasfaltatura della Circonvallazione. Da stasera alle 21 fino all’8 ottobre

Lavori in corso questa notte sulla Circonvallazione di Bergamo: l’Amministrazione comunale prosegue nel lavoro di asfaltatura di alcuni tratti della bretella cittadina, un intervento di manutenzione che in tre anni dovrebbe portare all’intera asfaltatura della circonvallazione di Bergamo, come annunciato ad agosto dall’Assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla. Da stasera sino all’8 ottobre in orario serale e notturno a partire dalle ore 21 sino alle ore 6 del giorno successivo i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale interesseranno la circonvallazione Paltriniano – tratto dal sovrappasso di via Zanica per circa 300 metri in direzione Mugazzone-Valli, previsto il restringimento della carreggiata destra-, circonvallazione Mugazzone – tratto dalla rotatoria Don Bosco in direzione Valli, previsto il restringimento della carreggiata destra; via Correnti,a circa 300 metri dall’intersezione di via Martinella sino all’intersezione con la rotatoria di largo Decorati al Valor Civile, e anche in questo caso è previsto il restringimento della carreggiata destra. Non sarà mai chiuso il traffico sulla circonvallazione per tutta la durata dei lavori e alle ore 6 il transito veicolare tornerà ad essere regolare.

2 – La preghiera del Comitato Islamici Bergamo negli spazi di via Rosa 4

I fedeli che aderiscono al Comitato Islamici Bergamo si ritroveranno a pregare a partire da questa settimana nella sala civica di via Rosa 4 a Boccaleone: si tratta di cinque ore al giorno per circa un mese, in uno spazio di proprietà comunale che sarà usufruibile da parte di tutta la cittadinanza dopo che l’Amministrazione lo ha inserito nella lista degli spazi assegnabili con una recente delibera di Giunta (chiunque può farne richiesta per le restanti ore del giorno). Il Comitato usufruirà degli spazi di via Rosa n.4 a pagamento, con una capienza massima di 120 persone. Gli eventuali disagi per il quartiere saranno monitorati dagli agenti della Polizia Locale e le eventuali segnalazioni da parte dei cittadini saranno raccolte dall’operatore di quartiere. La preghiera che richiamerà più persone all’interno degli spazi di via Rosa sarà quella dell’ora di pranzo del venerdì, come già avvenuto, senza creare disagi, nei quartieri di Redona e di Valtesse, dove il Comitato si è riunito nelle scorse 10 settimane. Qualora non si riscontrassero grossi disagi per il quartiere, l’ospitalità nello spazio potrà essere prorogata fino a dicembre. Il Comune di Bergamo ha però già identificato il luogo in cui poter svolgere la preghiera quando il Comitato lascerà via Rosa: si tratta di un immobile di Sistemi Urbani in via Bono, spazio che l’Amministrazione Comunale ha ottenuto in comodato d’uso e che sarà a disposizione della cittadinanza entro la fine dell’anno.

3 – Trovato morto in casa, era lì da dieci giorni

Era morto da circa una decina di giorni l’uomo trovato oggi all’interno della sua abitazione a Seriate. Un dramma della solitudine. L’uomo, un 57enne di cui ancora non si conoscono le generalità, viveva da solo in un appartamento all’ultimo piano di una palazzina in via Italia 93.

4 – Fiat Uno rubata, appello al ladro. «Restituiscici passeggino e zainetto»

Il valore della macchina è nullo: è una Fiat Uno degli Anni Novanta color verde bottiglia (targata BG B30864). Ma per la famiglia era una risorsa importante, essendo l’unico mezzo a disposizione. Di proprietà di Dorotea Milazzo, 28 anni di Verdello, è stata rubata tra venerdì e sabato. All’interno aveva lasciato il passeggino del figlio Lorenzo, di un anno, e lo zaino di scuola della figlia Angelica, di 10 anni. Così la famiglia ha deciso di fare un appello al malvivente: che almeno questi due oggetti le vengano riconsegnati. La famiglia ha mezzi economici scarsi, quindi si chiede un gesto di cuore.

5 – Reati in diminuzione del 2,5 per cento nel 2015 nella Bergamasca

Sono 4.291 i reati denunciati ogni 100mila abitanti in provincia di Bergamo nel 2015, stando ai dati forniti dal ministero dell’Interno, dipartimento della Pubblica Sicurezza. È quanto riporta il Sole 24 Ore, che ha tracciato una mappa dei reati e delle varie tipologie – furti, scippi, borseggi, truffe, frodi, estorsioni e riciclaggio – per provincia e regione. Il dato è positivo: fa registrare un meno 2,5% di denunce rispetto al 2014, quando i reati segnalati per lo stesso numero di abitanti erano 4.400.

6 – Telecamere in Città Alta: 552 multe nel primo weekend

Nessuno vuole fare cassa con le multe. Però, per fare rispettare un divieto che c’è da anni, ci vogliono le maniere forti. E la tecnologia. Così il nuovo sistema di videosorveglianza degli accessi a Città Alta durante le ore di chiusura del weekend ha sortito i primi risultati: 552 multe in un solo fine settimana. Il report del Comune parla chiaro: 121 gli automobilisti abusivi pizzicati venerdì sera (dalle 21 all’1), 167 sabato sera (sempre dalle 21 all’1) e 264 domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 19. Il tutto frutterà alle casse di Palazzo Frizzoni tra i 31 mila e i 45 mila euro.

7 – Obesity day, l’impegno della Clinica Castelli

Clinica Castelli partecipa alla 16ma edizione dell’Obesity Day, Giornata Nazionale di sensibilizzazione sul problema obesità promossa dall’Adi – Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, organizzando incontri e visite gratuite. Lunedì 10 ottobre, dalle 10 alle 17, presso la Sala Convegni della Clinica e senza prenotazione, è possibile incontrare gli specialisti dell’Unità di Chirurgia Bariatrica e Metabolica per ricevere indicazioni e consigli utili per accedere ai trattamenti più indicati per la cura dell’obesità e delle malattie ad essa correlate. «L’obesità è una malattia complessa e multiforme – afferma Francesco Greco, responsabile dell’Unità Funzionale di Cura dell’Obesità e delle Malattie Metaboliche di Clinica Castelli – spesso è causa di invalidità e scadente qualità di vita. La cura più efficace, sebbene non priva di rischi è la chirurgia bariatrica. Permette un dimagrimento importante e in un’alta percentuale di casi la guarigione dal diabete e la normalizzazione dei livelli dei grassi nel sangue riducendo drasticamente la dipendenza dai farmaci e migliorando la qualità di vita».

8 – Carta d’identità elettronica da marzo anche in città

Da marzo del prossimo anno anche i residenti della città di Bergamo potranno chiedere la carta d’identità elettronica. Lo ha annunciato ieri l’assessore all’Innovazione e Anagrafe Giacomo Angeloni in Consiglio comunale, pungolato da un’interpellanza del leghista Ribolla. La sperimentazione dovrebbe iniziare a febbraio.

9 – Badante abile a sottrarre preziosi, ma l’anziano la scopre

Una badante italiana, regolarmente assunta da un paio di giorni, si è rivelata lesta a sottrarre gioielli dalla casa dell’anziano che seguiva, un 78 enne di Sarnico. A scoprire l’ammanco lo stesso anziano, che non ha perso tempo a riferirlo ai carabinieri della stazione di Sarnico. La donna, così, è stata arrestata.

 

3 OTTOBRE

 

1 – Parcheggio della Fara, si riparte. Cantiere nella primavera 2017

Si apre uno spiraglio per quello che riguarda l’avanzamento e la conclusione di una situazione in empasse da più di dieci anni: l’Amministrazione Gori ha approvato una delibera che smuove la situazione per il parcheggio ex faunistico, con l’obiettivo di far ripartire il cantiere nella primavera del 2017, con conclusione dei lavori entro il 15 marzo 2019. Gli assessori Brembilla e Zenoni ne hanno parlato alla stampa oggi pomeriggio a Palazzo Frizzoni. Le scelte sulla mobilità e la sosta in Città Alta sono state l’occasione per una revisione del funzionamento del silos, nonché per ottenere alcune migliorie per la fase di realizzazione.
La scelta dall’Amministrazione di riservare la sosta su strada ai soli residenti, per liberare alcune piazze storiche dalle auto senza spingere gli abitanti a tariffe proibitive, modifica il parcheggio in struttura affinché sia destinato alla rotazione per i non residenti. Città Alta avrà dunque una capienza definita e un solo parcheggio per i visitatori e i turisti. Il completamento del silos consentirà di estendere inoltre la ztl delle vie interne di Città Alta e di chiudere l’intero perimetro dei colli con maggior frequenza. La gara per la realizzazione del silos verrà istruita nelle prossime settimane, i lavori ripartiranno nella primavera 2017 e dovranno concludersi in 22 mesi, entro il 15 marzo 2019. Sono previste alcune migliorie rispetto alle previsioni iniziali. Sarà installata una teleferica per ridurre l’impatto dovuto alla movimentazione di decine di camion in transito e spostare più agevolmente il materiale di cantiere. La supervisione tecnica sarà affidata a un professionista individuato dal Comune di Bergamo, la gara per l’individuazione dell’impresa esecutrice dei lavori seguirà il metodo dell’offerta più economicamente vantaggiosa e non quello del massimo ribasso, garantendo così una maggiore qualità e fornendo maggiori rassicurazioni in un cantiere che ha già avuto fin troppi problemi negli anni scorsi. Nessun ulteriore esborso per il Comune rispetto alle previsioni iniziali. Infine la convenzione con Bergamo Parcheggi viene ridefinita con tempi certi, 29 anni a partire dall’apertura del parcheggio e non oltre marzo 2019.

2 – Tangenti, in manette 2 bergamaschi per collegamenti con la ’ndrangheta

Anche due imprenditori bergamaschi tra gli arrestati della maxi operazione milanese sui subappalti truccati di numerose opere pubbliche lombarde. Con una probabile contiguità ad un contesto criminale di ’ndrangheta, dice la Finanza. È quanto emerge dagli atti dell’indagine, condotta dalla Gdf e coordinata dal procuratore aggiunto della Dda Ilda Boccassini e dal pm Bruna Albertini. Tra le 11 persone finite in carcere c’è anche Pierino Zanga, «formalmente mero dipendente all’interno delle varie società, ma di fatto ”dominus” di un circuito di società aggiudicatrici dei vari subappalti per la realizzazione di opere pubbliche». L’altro imprenditore bergamasco coinvolto è Venturino Austoni.

3 – Tir trainati per dieci metri e soldi in beneficienza

Si è svolta questa mattina alle 10.30 presso la Sala Cutuli del Comune di Bergamo la cerimonia di consegna benefica dell’iniziativa “Tiro al Tir” organizzata da Caloni Trasporti-Logistica, azienda leader nel settore logistico e trasporto merci con sede a Seregno, ma presente sul territorio di Bergamo con una filiale a Carobbio degli Angeli. L’evento “Tiro al Tir” ha avuto luogo nel pomeriggio di sabato 3 settembre sul Sentierone in centro città nell’ambito della 40esima Strabergamo. L’obiettivo era quello di trainare per 10 metri un tir nel minor tempo possibile, attraverso l’ausilio di 10 volontari per ciascuna associazione e l’utilizzo di una speciale fune ancorata al mezzo pesante. Dieci le associazioni no profit del territorio che hanno preso parte gratuitamente alla competizione, ricevendo la maglietta ufficiale dell’evento. Quattro di esse, che hanno trainato il tir impiegando minor tempo rispetto alle altre, si sono suddivise il montepremi di 2.000 euro messo in palio dagli organizzatori. Prima associazione classificata è stata Avis Comunale Bergamo Onlus, che ha vinto il primo premio dell’ammontare di 800 euro, importo che sarà utilizzato per le finalità perseguite dall’associazione. Seconda classificata Progetto Briciola Onlus, la quale ha ricevuto una donazione di 500 euro, somma che verrà utilizzata per dare seguito ai progetti in Etiopia come, ad esempio, l’aiuto a bambini orfani etiopi e la realizzazione di alcune opere pubbliche e di pozzi per portare l’acqua potabile nei villaggi. Terza classificata l’associazione sportiva dilettantistica Rugby Bergamo 1950, che si è aggiudicata 400 euro, somma che sarà utilizzata per promuovere la propria attività sportiva ed aiutare le onlus partner della società di rugby bergamasca. Quarta ed ultima associazione destinataria della beneficenza l’Associazione Volontariato Valle Seriana Onlus, la quale ha ottenuto 300 euro a scopo benefico, che saranno utilizzati per progetti legati al coinvolgimento di ragazzi disabili in attività di tempo libero.

4 – Fidelitas, 130 nuove assunzioni. Il bisogno di sicurezza resiste

La sicurezza non va in crisi. Anzi, il bisogno di sicurezza, sarebbe meglio dire. Questo emerge dalla nuova campagna di assunzioni messa in campo da Fidelitas, che ha bisogno di guardie giurate e servizi fiduciari. Centotrenta i posti offerti, anche a Bergamo. Un’occasione decisamente interessante, in tempi difficili, per giovani diplomati con qualche esperienza di lavoro alle spalle. Perché non si ricercano ragazzi troppo giovani, in sostanza, ma con qualche anno in più sulle spalle. Carattere, serietà e disciplina le caratteristiche richieste ai candidati. Del resto, con divisa e pistola non si scherza. Ci vuole anche la giusta motivazione: si tratta di un lavoro che dura 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno.

5 – Tram delle Valli, l’allungamento fino a Vertova vede la luce

La linea T1 della Teb, cioè il Tram delle Valli, vede Vertova. L’allungamento di sette chilometri è sempre più possibile. Lunedì 10 ottobre nasce un comitato che dovrà fare pressing su quanti dovranno decidere se il progetto è destinato a rimanere nel libro dei sogni dei bergamaschi, o si potrà iniziare a progettarlo. Nel comitato tanti grandi imprenditori. Sarà anche  sarà poi aperto alla partecipazione come «Promotori ordinari» di tutti coloro che condividono le finalità e gli scopi del comitato con l’obbiettivo di raggiungere il numero di almeno 5mila aderenti (maggiori info, dal 10 ottobre su www.tramalbinovertova.org).

6 – Patenti facili tra Lombardia e Veneto. Coinvolta Bergamo

La Polizia di Stato di Treviso ha effettuato un’operazione che vede diverse decine di indagati e l’esecuzione di dieci provvedimenti restrittivi della libertà personale nei confronti di cittadini italiani e stranieri in provincia di Treviso, Venezia, Bergamo e Brescia. L’attività della locale Polizia Stradale ha consentito di smantellare un’articolata associazione a delinquere dedita al conseguimento fraudolento della patente di guida attraverso la falsificazione di centinaia di esami teorici di guida nelle Motorizzazioni di Treviso, Padova e Venezia, con un giro d’affari annuo superiore a 600.000 euro.

7 – Bergamasco alla guida del centro di riferimento internazionale per il diabete mellito

Inaugurato venerdì, nei nuovissimi spazi dell’ospedale Sacco di Milano, il Centro per la Ricerca Pediatrica Romeo ed Enrica Invernizzi. C’è un reparto dedicato al diabete di tipo I: conosciuto anche come diabete insulino-dipendente, è una patologia cronica, caratterizzata dall’insorgenza di complicanze severe a medio-lungo termine. Il continuo aumento di incidenza a livello mondiale e l’importante impatto socio-economico di questa patologia rendono necessari maggiori sforzi per sostenere la ricerca in questo settore. A dirigere il centro è stato chiamato un bergamasco, il professor Paolo Fiorina, nominato professore  di Endocrinologia della Statale di Milano.

8 – Soccorso un 77enne bloccato sul Monte Parè

Un uomo di 77 anni di Clusone è stato soccorso ieri pomeriggio nella zona del Monte Paré. Uscito per un’escursione, a un certo punto è scivolato e si è procurato un trauma a un ginocchio. Non riusciva a proseguire e inoltre la visibilità, a causa della presenza di nebbia, era limitata a una ventina di metri. Sul posto sono state inviate le squadre territoriali della VI Delegazione Orobica del Cnsas Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), composte da sei tecnici. L’uomo è stato stabilizzato, trasportato per un tratto con la barella portantina, poi con un mezzodel Soccorso alpino fino all’ambulanza, che lo ha infine trasferito all’ospedale di Piario. Quando l’elicottero non può volare, per ragioni legate alle condizioni meteorologiche o per altre cause, la presenza del Soccorso alpino si rivela fondamentale, perché i tecnici sono sempre a disposizione, notte e giorno.

9 – Minacce con il coltello, carabinieri in azione a Romano

Carabinieri in azione a Romano di Lombardia. è stato denunciato un marocchino di 38 anni, non nuovo alle forze dell’ordine, per minacce aggravate. Lo straniero, mediante l’uso di un coltello, ha tenuto sotto scacco una persona per motivi in corso d’accertamento. L’arma è stata trovata posta sotto sequestro. Al magrebino è stata anche contestata la violazione dell’immigrazione clandestina e avviata nei suoi confronti la procedura di espulsione amministrativa.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia