Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e provincia (27 marzo-1 aprile 2017)

Notizie su Bergamo e provincia (27 marzo-1 aprile 2017)
30 Marzo 2017 ore 09:00

1 APRILE

 

1 – Oriocenter, ladro si lancia da scala. Le guardie lo afferranno per i piedi

Ha tentato una fuga rocambolesca gettandosi dalle scale dopo aver effettuato un furto, ma le guardie giurate lo hanno afferrato per i piedi. È successo ieri alle 13.30 al primo piano del centro commerciale Oriocenter. Protagonista un cileno di 19 anni visto mentre usciva dal negozio Tommy Hilfiger con una capiente borsa schermata. Dentro, abbigliamento trafugato. Aveva un complice, che però è riuscito a far perdere le tracce.

2 – Anche un’impresa bergamasca per costruire il muro di Trump

Il nuovo muor tra Usa e Messico, sempre se sorgerà, avrà anche una prestigiosa impronta orobica. La Costruire Srl di Bergamo farà parte di un’Ati (associazione temporanea di imprese) per costruirne un tratto. «Per noi si tratta di una grande occasione e anche per tutti i muratori bergamaschi che potranno farsi riconoscere ancora una volta per un’opera molto particolare e con un impatto mondiale», ha detto  Efrem Epis, capocantiere della Costruire Srl, impresa con sede in via Maj, a Bergamonews.

3 – Fermato il presunto piromane del Costone: indiziato per 13 roghi

Lui si dichiara innocente, ma i carabinieri l’hanno visto appiccare il fuoco nei pressi del ponte del Costone. Luigi Bigoni, 73 anni, ex imbianchino, è stato arrestato in flagranza di reato. È indiziato per ben tredici roghi: i militari hanno raccolto diversi elementi e lo stavano tenendo sotto controllo dal 2014.

4 – Due ex impiegati donano 5mila euro al Comune per i senza casa

Donano 5mila euro al Comune di Caravaggio, dove risiedono, perché vengano utilizzati per tamponare l’emergenza abitativa. Un gesto che ha fatto notizia, non per la cifra ma per chi l’ha sborsata: una coppia di pensionati, ex impiegati, non di particolare ricchezza. Una famiglia normale, con una sensibilità.

5 – FlixBus rischia ancora, 60 giorni per salvarla

La norma che bloccherebbe l’attività della società dei bus low cost in Italia, che fanno tappa anche all’aeroporto di Bergamo, scatta a fine maggio. Il governo si è impegnato a cancellarla con il disegno di legge sulla Concorrenza, ma la discussione del provvedimento in Parlamento continua a slittare. Lanciata una petizione su Change.org.

 

31 MARZO

 

1 – Guardie giurate a bordo dei tram. Sicurezza, ma fanno pure i controllori

Teb comunica che da lunedì 3 aprile parte il servizio di controllo affidato a guardie giurate a bordo dei tram della linea T1 Bergamo – Albino. Il personale incaricato, della società Mondialpol., sarà impegnato per tutto l’anno a garantire le necessarie condizioni di sicurezza a bordo e la verifica dei titoli di viaggio. Teb, dopo la recente installazione delle emettitrici automatiche a bordo dei 14 tram, promuove un’ulteriore azione di controllo finalizzata a contrastare il fenomeno dell’evasione tariffaria.

2 – Piante e fiori sul Sentierone: tornata la Festa di Primavera

Fino a domenica il Sentierone è animato dai colori e dai sapori della primavera. È infatti tornata la tradizionale «Festa di Primavera», l’appuntamento con lo shopping di stagione firmato dalla Comap, la cooperativa costituita dalle due associazioni provinciali dei venditori su area pubblica della Bergamasca, Fiva Ascom e Anva Confesercenti. Tra le 35 le bancarelle si possono trovare tante idee per rinnovare il proprio look, dall’abbigliamento ai bijoux, agli accessori, quello della casa, con i tessuti di tendenza, e naturalmente di balconi e giardini, con fiori e piante.

3 – Olio Carli, per la prima volta uno store in un centro commerciale

Fratelli Carli sabato primo aprile farà il suo primo debutto in galleria e lo farà con il più famoso Shopping Center d’Italia, Oriocenter. Per la prima volta Carli (che della vendita per corrispondenza ha fatto il suo asset strategico da oltre 100 anni) amplia il canale retail scegliendo un centro commerciale per aprire un suo emporio. Si tratta del nono, quarto in Lombardia, gli altri sono dislocati tutti in centro città.

4 – Arrestato il truffatore delle banche. Incastrato dall’amore per la pizza

Il re delle truffe contro le banche – così lo hanno definito i militari che gli hanno dato la caccia – è stato arrestato dagli uomini della Quarta sezione del Nucleo investigativo dei carabinieri di Milano, la Catturandi. Non c’è un calcolo preciso di quanto sia riuscito a guadagnare con le sue truffe ma la cifra, spiegano, potrebbe arrivare facilmente a sei zeri. Per le sue truffe ha una già accumulato condanne definitive per sedici anni, un mese e ventuno giorni. I carabinieri lo hanno arrestato nei giorni scorsi, era a casa della madre e si nascondeva all’interno del cassettone del divano. Lui, Gianluca Maio, è un trentaquattrenne originario di Villaricca in provincia di Napoli ma residente, fino al giorno della prima condanna, a Parete, nel casertano. L’uomo – stando a quanto spiegato dai militari – era specializzato nella riproduzione di assegni e carte d’identità. Falsificava i blocchetti intestandoli a clienti reali degli istituti bancari, grazie ad agganci con dipendenti conniventi. Documenti in mano, si presentava in filiale a scambiare gli assegni. Le autorità hanno accertato che le sue truffe erano cominciate nel 2010. Ha colpito indistintamente in quasi tutto il Nord Italia: Torino, Bergamo, Genova, Milano ma soprattutto Verona e Brescia. Ad aprile 2016 arrivano le prime condanne definite e Gianluca Maio lascia l’Italia alla volta della Colombia. Si rifugia a Cartagena, località turistica sui caraibi, dove per diversi mesi fa – stando al suo racconto – l’intermediario immobiliare, occupandosi di appartamenti di lusso per i villeggianti. A dicembre, anche a causa del mancato rinnovo del permesso di soggiorno colombiano, torna in Europa, via Barcellona. I militari lo rintracciano a casa della madre, anche grazie alla sua grande passione: la pizza con le scarole. Durante le intercettazioni, infatti, la mamma chiedeva sempre ai vari parenti di portare la pizza per «Luca». Quando arriva il giorno del blitz, i carabinieri lo trovano solo dopo due ore nascosto dentro il cassettone del divano. Una volta scoperto, il latitante ha salutato gentilmente i militari e si è consegnato.

5 – Con la moto contro un trattore, 49enne muore schiacciato dalla ruota

È caduto dalla sua moto, finendo violentemente contro la gomma posteriore della cisterna trainata da un trattore. E ci è rimasto sotto, quella ruota. Così ieri pomeriggio, a Misano, sulla provinciale 137 che porta a Capralba (Cremona), è morto Alessandro Roventi, 49 anni, di Senago (Milano). Il conduncente del trattore, 35 anni, titolare di un’azienda agricola del paese, ha cercato di evitare il motociclista. Ma non ce l’ha fatta. L’uomo è morto sul colpo.

6 – Bombassei il nono italiano nella «Hall of Fame» dell’auto

Il presidente di Brembo Alberto Bombassei è entrato nella Automotive Hall of Fame. Bombassei, che riceverà l’onorificenza nell’ambito della cerimonia che si terrà in luglio a Detroit, è il nono italiano a entrare a far parte della prestigiosa Automotive Hall of Fame. Andrà ad affiancarsi a nomi del calibro di Enzo Ferrari, Ettore Bugatti e Giovanni Agnelli.

7 – «Töcc insèma sö i coi de Bèrghem», torna la camminata dell’Agesc

Torna la camminata non competitiva organizzata dall’Agesc, l’associazione genitori delle scuole cattoliche di Bergamo. 6, 12 o 18 km su e giù per i colli di Bergamo. Giunta alla 36a edizione, si terrà domenica con partenza alle 8,45 dall’istituto delle suore Orsoline di Somasca in città, con ingresso da via Curie. Numerosi i punti di ristoro allestiti lungo i percorsi.

8 – Graduatorie Aler, oltre mille domande per 120 alloggi 

Tanta la fame di alloggi in città. È lunga la coda per una casa popolare. La graduatoria definitiva, resa pubblica nei giorni scorsi dal Comune, è un documento di circa trenta pagine: in lista ci sono 1.153 famiglie, la stragrande maggioranza delle quali aspetta un alloggio da oltre un anno. Ma gli appartamenti disponibili sono soltanto 120.

 

30 MARZO

 

1 – Droga in tasca e targa irregolare. Arrestato un 31enne in via Pignolo

Aveva sostanze stupefacenti addosso e guidava un motorino con targa irregolare: la Polizia Locale ha arrestato ieri sera per questi motivi il 31enne N.D., al termine di un inseguimento iniziato in via Rubini e conclusosi nell’androne di un palazzo di via Pignolo. L’uomo aveva eluso poco prima un controllo disposto dagli agenti del Comune di Bergamo: accompagnato al Comando di via Coghetti, è stato trovato in possesso di pochi grammi di hashish e di 5 dosi di cocaina – immediatamente sequestrate insieme a 180 euro in banconote di piccolo taglio e due telefoni cellulari. Sequestrato anche il motorino, ora sottoposto a fermo di un mese: la targa risultava tra l’altro sospesa e appartenente a un altro ciclomotore. L’individuo, sentito il magistrato di turno, è stato arrestato e custodito nella cella del Comando di via Coghetti in attesa della direttissima. Questa mattina è stato convalidato l’arresto e N.D è stato portato nel carcere del Gleno in attesa dell’udienza fissata per il prossimo 13 aprile.

2 – Donazione d’organi: nuova postazione informativa all’ospedale 

E’ stato inaugurato oggi nella Hospital street dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, nei pressi del CUP centrale (ingresso 32), Punto Aido – Soffio Vitale, una postazione multimediale touchscreen dove trovare informazioni corrette sulla donazione degli organi ed eventualmente scegliere di diventare donatore dopo la propria morte. A disposizione dei quasi 10 mila utenti che transitano tutti i giorni nella strada coperta che separa le torri di degenza dalla piastra tecnologica del Papa Giovanni XXIII, filmati, materiale informativo, operatori ospedalieri, studenti e volontari, appositamente formati per rispondere a dubbi e domande, e la possibilità concreta di iscriversi all’Aido (Associazione Italiana per la Donazione degli organi, tessuti e cellule) e diventare quindi donatore dopo la propria morte.

3 – Le ostriche del bergamasco Luca Nicoli a Italia a Tavola

Ha reso Bergamo capitale delle ostriche e ora è pronto a incantare il palato dei partecipanti al «Premio Italia a Tavola: Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione 2017», ospitato a Firenze, sabato 1 e domenica 2 aprile. Luca Nicoli, imprenditore bergamasco patron di I Love Ostrica, l’esclusivo format di catering e degustazioni con protagoniste ostriche, crudité di mare e pescato di altissima qualità, parteciperà alla rinomata manifestazione dedicata a ristorazione e hotellerie offrendo in assaggio una raffinata degustazione dei suoi prodotti.

4 – Trump contro l’Acqua San Pellegrino. Si valutano dazi del cento per cento 

Il presidente Usa Donald Trump starebbe valutando di imporre tariffe commerciali al 100% sulle importazioni negli Usa di alcuni prodotti europei, compresi l’iconico scooter italiano, la Vespa Piaggio, e la regina delle acque minerali francesi, la Perrier. ma nella lista ci sarebbero anche il formaggio Roquefort e l’acqua San Pellegrino. Lo scrive il Wall Street Journal, segnalando che si tratta di una ritorsione contro il bando europeo sulla carne di manzo americana trattata con gli ormoni. «Il caso della carne fornirà un’indicazione su quanto l’amministrazione intenda essere aggressiva con i partner commerciali», ha osservato il Wsj, ricordando le promesse elettorali di Trump che ha ripetutamente sventolato la bandiera delle tariffe.

5 – In auto con cento ovuli di cocaina, arrestati due spacciatori a Brembate

I carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno dato un nuovo colpo allo spaccio in strada di sostanze stupefacenti, in mano in prevalenza agli stranieri nella Bassa Bergamasca. I militari dell’Arma della stazione di Brembate hanno arrestato in flagranza di reato due marocchini, un 36enne con precedenti regolare sul territorio nazionale ed un 42enne clandestino sul territorio nazionale, anch’egli con alle spalle già altri problemi con la giustizia. Durante l’ordinaria attività di controllo del territorio sono stati trovati in possesso di circa mezzo etto di cocaina suddiviso in quasi 100 ovuli da mezzo grammo ciascuno, nascosti nel vano portaoggetti della macchina.

6 – La passerella di Christo è l’opera d’arte più visitata al mondo

Vittoria a mani basse per The Floating Piers come l’opera d’arte più visitata al mondo del 2016. Nei 16 giorni dell’installazione – dal 18 giugno al 3 luglio – la passerella di Christo sul lago d’Iseo è stata percorsa da un milione e 200 mila persone, ovvero 75 mila al giorno.

7 – Confesercenti Bergamo, Fontana candidata unica alla presidenza

Lunedì 3 aprile alle ore 17.30 si svolgerà all’Accademia Carrara l’assemblea elettiva di Confesercenti Bergamo. All’ordine del giorno la nomina del nuovo presidente e del consiglio di presidenza: un passaggio di grande importanza per la vita dell’associazione e i suoi futuri sviluppi. L’assemblea sarà chiamata a esprimersi su un candidato unico, l’attuale vicepresidente Elena Fontana, che ha già raccolto ampio consenso tra le varie categorie professionali di Confesercenti.

8 – La disoccupazione a Bergamo è la più bassa in Lombardia

Gli ultimi dati ufficiali Istat parlano della ripresa dell’occupazione, a gennaio, su scala nazionale: più 0,1 per cento, pari a circa 30mila unità in più. In provincia, l’ultimo rapporto Istat sulle forze lavoro ha fornito buone notizie per il territorio riguardo al 2016: il tasso di disoccupazione è al 5,3%, sceso di mezzo punto rispetto all’anno precedente. È il dato più basso di tutta la regione.

 

29 MARZO

 

1 – Muore in Abruzzo e dona gli organi. Il fegato a un bimbo di Bergamo

Mauro Guerini, 39enne, di Casalbordino (Chieti), è morto all’ospedale di Pescara per le gravi lesioni riportate in seguito a un incidente stradale avvenuto domenica mattina. Donati gli organi, di cui ha beneficiato anche Bergamo. Il fegato è stato diviso in due parti: la più piccola verrà trapiantata a un bambino al Papa Giovanni XXIII. Anche i polmoni sono stati destinati a Bergamo, la più grande a Roma. Le diverse equipe di specialisti stanno raggiungendo l’ospedale per il trasferimento.

2 – Il Birrificio Via Priula apre un locale a Bergamo

Il Birrificio Via Priula di San Pellegrino apre un nuovo locale a Bergamo, in via Pitentino 2E (ex Fusti Ristoro, ex ex Bertoldo e Bertoldino). Inaugurazione il 4 aprile. Si chiamerà Beerghem – Birreria Via Priula. Ci saranno tutte le birre alla spina a marchio Via Priula più la selezione delle migliori birre del territorio in bottiglia seguendo la filosofia del BeerGhèm, festa organizzata tutti gli anni a San Pellegrino. Il locale sarà aperto aperto la sera fino alle 2 dal martedì alla domenica con cucina e forno per la pizza.

3 – L’Anna Bolena bergamasca va al Teatro alla Scala

La Donizetti Revolution di Francesco Micheli si spinge lontana e accompagna il prossimo titolo in cartellone al Teatro alla Scala di Milano: dal 31 marzo al 23 aprile, Anna Bolena sarà infatti eseguita secondo l’edizione critica curata da Paolo Fabbri – direttore scientifico della Fondazione Donizetti – edita da Ricordi per Edizione Nazionale donizettiana realizzata in collaborazione con l’istituzione bergamasca. La sezione scientifica bergamasca è stata inoltre coinvolta nella preparazione del programma di sala e di alcuni appuntamenti divulgativi legati al titolo donizettiano.

4 – La puntualità del treno va in fumo. Il capotreno ci mette una pezza

«Non bastano i 42 minuti di ritardo del 10764, pure l’affumicatura». Recitava così, stamattina, un tweet del Comitato Pendolari Bergamo. Con foto allegata. Il treno è quello delle 8.23, il Bergamo-Milano Porta Garibaldi. Improvvisamente un fumo anomalo è uscito da alcune carrozze. È intervenuto anche il capotreno con l’estintore. Il problema è stato arginato, con un inevitabile ritardo.

5 – Estorsione e usura nei confronti di una donna di Lallio, 3 arresti

La Guardia di Finanza di Bergamo ha eseguito varie perquisizioni e tre misure di custodia cautelare, di cui una in carcere e due agli arresti domiciliari, nei confronti di soggetti accusati di estorsione ed usura. Dalle indagini dei Finanzieri è emerso che B.N., 46 anni, di origine palermitana, residente a Carobbio degli Angeli, già con precedenti per estorsione, associazione di stampo mafioso e traffico di stupefacenti, ha estorto a una donna di Lallio denaro e beni (tra cui un Rolex d’oro) per un valore complessivo di circa 45mila euro. In tale attività di riscossione, protrattasi per diversi mesi, l’estorsore è stato fiancheggiato da B.P., 53 anni, di origine bergamasca, residente a Cenate Sotto e da C.S., 37 anni, di origine messinese, residente in Calcinate, che lo hanno assistito nei plurimi incontri avuti con la vittima. Di fronte alle difficoltà della donna a rispettare le scadenze imposte, il principale indagato concedeva dilazioni di pagamento, aumentando nel contempo l’entità del capitale residuo e soffocando, quindi, la vittima in una spirale usuraria. Le pressioni dei malviventi si sono estese anche a persone care alla donna. In particolare, poco prima di Natale, B.N. e C.S. hanno deciso di porre in atto ciò che fino a quel momento avevano più volte solo minacciato. Infatti, i due uomini hanno fatto irruzione nell’esercizio commerciale del compagno della donna, malmenandolo.

6 – Vigilanza fuori dalle poste nei giorni di pensione a Treviolo

Per far sentire più sicuri gli anziani e per scoraggiare i malviventi: un presidio della polizia locale nei pressi dell’ufficio postale per vigilare sulla sicurezza al momento del ritiro delle pensioni. Una bella novità che arriva dal comando dei vigili del Comune di Treviolo: si parte già dal prossimo mese, il primo e il 16.

7 – Sala dei matrimoni (e non sgabuzzino) per l’unione della coppia gay

Germano Gasparini e Giuliano Inselvini hanno vinto la loro battaglia in tribunale contro il Comune di Stezzano. I due, 56 anni entrambi, potranno unirsi civilmente nel salone dei matrimoni e non nello «sgabuzzino» che la giunta leghista aveva riservato alle coppie omosessuali. Una battaglia per i diritti e la non discriminazione, la loro. Con lieto fine. Ora, dopo la vittoria, la festa: sabato alle 11.30 il sì, poi si brinda.

8 – Spazio ai maxistore anche in centro

Il limite massimo di 400 mq per i negozi in città salta. Il Comune apre alle superfici commerciali più grandi, ovvero i maxistore, per diventare più attrattiva nei confronti dei grandi marchi. Entro maggio, massimo giugno, si approverà la variante al Pgt. Il documento dovrà poi passare al vaglio del Consiglio comunale a settembre, per essere effettivo a gennaio 2018.

 

28 MARZO

 

1 – Rapinatori trasfertisti dalla Sicilia. A tradirli un’impronta digitale

Rapinatori trasfertisti, arrivati da Catania per svaligiare la filiale Ubi Banca di via Borgo Palazzo lo scorso 6 febbraio. In manette sono finiti in tre, un 22enne, un 30enne e un 38enne. Secondo quanto ricostruito dal dirigente della Squadra mobile della questura di Bergamo, avevano fatto irruzione in banca a viso scoperto e, taglierino alla mano, si sono fatti consegnare 2.500 euro. Ma uno di loro scavalcando il bancone aveva lasciato una impronta, determinante per la loro cattura. Dopo la rapina i tre erano ripartiti per il sud, ma prima di arrivare a casa sono stati fermati in Calabria. In un controllo stradale, sono stati identificati.

2 – Nuovo corso di laurea infermieristica: collaborazione Università-Humanitas

Bergamo avrà un nuovo corso di studi per gli infermieri. Humanitas University, Ateneo internazionale dedicato alle Life Sciences, attiva infatti il corso di laurea in infermieristica in stretta collaborazione con Humanitas Gavazzeni, che sarà anche sede dei tirocini, e con Università degli Studi di Bergamo per alcune attività didattiche. La partnership con Unibg prevede inoltre future collaborazioni scientifiche che valorizzano anche i percorsi formativi del territorio. Il corso si svolgerà a Bergamo, nei nuovi spazi della Casa del Giovane, come hanno annunciato oggi i rettori dei due aAtenei, Marco Montorsi e Remo Morzenti Pellegrini, ufficializzando la collaborazione.

3 – L’ex barriera daziaria di via Sant’Alessandro torna a splendere

Sono ormai completati i lavori del Comune di Bergamo sulla storica ex barriera daziaria che divide via Sant’Alessandro dal viadotto di San Giacomo: un intervento avviato quest’inverno e che ha riportato al loro splendore le colonne e il piccolo obelisco che sormontano l’ultimo tratto di via Sant’Alessandro. Torna fruibile e funzionante anche la fontana che da sempre allevia la sete di tutti coloro che, soprattutto nei mesi estivi, decidono di salire verso Bergamo Alta dalle scalette che hanno sbocco in via Tre Armi o in via Sant’Alessandro.

4 – Città Alta, dimezzate le multe della ztl nei fine settimana

Sarà stato l’inverno, che in generale ha diminuito gli accessi a Città Alta. Sarà che dopo la scure iniziale gli automobilisti si sono fatti più attenti, per evitare di dover sborsare cifre considerevoli. Comunque le multe per accesso alla ztl di Città Alta del weekend, dopo la scorpacciata iniziale, sono notevolmente diminuite: erano state 2.955 ad ottobre, sono diventate 1.332 a novembre, appena 518 a dicembre (ma con un periodo di spegnimento delle telecamere a Natale), 1.096 a gennaio (dato provvisorio). I dati sono del Comune di Bergamo, riportati oggi dal Corriere della Sera Bergamo.

5 – Senza patente, distrugge l’auto della madre: 5mila euro di multa

Un 18enne di Arcene, senza patente, giovedì mattina ha preso la Lancia Y della madre e ha fatto un giro per Treviglio. Al rientro alle 13, ha esagerato un po’ con l’acceleratore e così, sulla statale 42, alla rotatoria da cui parte la tangenziale di Arcere, ha perso il controllo dell’auto finendo prima sul cordolo del rondò e poi in un campo. Ha rischiato grosso, ma ne è uscito illeso. Spaventato, è scappato. La polizia locale ha trovato l’auto abbandonata ed è risalita ai proprietari. Il figlio è stato rintracciato solo dopo un’ora dall’incidente e ha dovuto ammettere cosa era successo. Il fatto gli ha procurato una maxi multa da 5mila euro.

6 – Morto Maurizio Rota, il fornaio della notte di via Zanica

Maurizio Rota se n’è andato domenica notte, alle 3.15, dopo aver lottato per pochi mesi con una grave malattia. Un volto noto, il suo, gestiva il panificio pasticceria Bergamo Uno di via Zanica, aperto anche di notte, con la sorella Olivia e il fratello Francesco. Aveva sempre un sorriso per tutti, anche quando il sonno solcava visibilmente il suo viso sereno e aperto. Lascia nel dolore la moglie Jessica e i figli Manuel, 16 anni, e Alessia di appena 4 anni.

7 – Mastandrea vince il David e lo dedica a Josciua «Josh» Algeri

L’attore romano Valerio Mastandrea ha ritirato il David di Donatello come migliore attore non protagonista per il film Fiore, in cui aveva recitato anche Josciua «Josh» Algeri. E ha dedicato la statuetta proprio al giovane attore bergamasco morto tragicamente in un incidente stradale il 4 marzo scorso.

8 – Aveva 39 piante di marijuana in casa, denunciato 33enne di Madone

Aveva trasformato la casa in una serra illegale, un tunisino di 33 anni residente a Madone. Regolare e incensurato è stato denunciato perché coltivava marijuana: nella sua abitazione i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno rinvenuto complessivamente 39 piante.

 

27 MARZO

 

1 – Dorme nell’auto, ma di un altro. Romano, denuncia per un 28enne

Aveva sonno, ma non un posto per dormire. Quindi ha deciso di farsi un sonnellino in auto. Peccato che non era la sua, l’auto, ma quella di un altro. Il vero proprietario, però, la mattina ha chiamato i carabinieri: è accaduto a Romano. I militari alla fine hanno denunciato in stato di libertà un marocchino 28enne clandestino sul territorio nazionale per la violazione della normativa sul soggiorno degli stranieri in Italia e per danneggiamento aggravato.

2 – Furgone finisce nel Serio ad Ardesio, conducente in ospedale

Oggi pomeriggio a Ludrigno di Ardesio un furgone è uscito di strada ed è finito nel fiume Serio. Il conducente 37enne fortunatamente sta bene, è stato portato all’ospedale di Piaro per accertamenti ma non sarebbe ferito gravemente. L’autista ha raccontato di essersi trovato di fronte un’auto che stava sorpassando e per evitare lo schianto ha sterzato bruscamente finendo fuori strada.

3 – Scontro auto-moto, grave una 17enne

Incidente auto-moto stamattina alle 8 ad Azzano San Paolo. Una ragazza di 17 anni è stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Papa Giovanni XXIII in seguito ai traumi riportati. Era in sella a una moto Liberty, si è scontrata con una Opel che arrivava da via Portici.

1 – Nuova linfa verde per la città. Il Comune pianta 700 alberi

Nelle ultime settimane Bergamo ha visto aumentare notevolmente il proprio patrimonio arboreo lungo le strade. Un intervento voluto fortemente dall’Amministrazione comunale, non solo per rendere la città più bella e più verde, ma anche con obiettivi funzionali precisi. «Gli alberi che vengono piantati, oltre a dare nuovo decoro alle vie cittadine, sono in grado di metabolizzare importanti quantità di anidride carbonica: un tentativo di riequilibrio del microclima urbano attraverso un primo rafforzamento del patrimonio arboreo, mettendo a dimora biancospini, ippocastani, tigli, platani, frassini e tanto altro», ha commentato l’assessore Leyla Ciagà. La spesa complessiva è di 150mila euro, per lavori che saranno completati entro la primavera 2017. Con le nuove piantumazioni si sono di fatto accantonati pioppi e betulle (che a molti cittadini provocano allergie) e si è optato per specie che richiedono poca manutenzione, che grazie alle altezze ridotte non invadono i terrazzi dei condomini e che meglio resistono alle alte temperature. Oltre al valore estetico, non si deve sottovalutare quello funzionale. La vegetazione urbana contribuisce anche alla regolazione del deflusso superficiale delle acque piovane e più in generale previene il dissesto idrogeologico. E favorisce la biodiversità, perché questi viali sono di fatto delle autostrade verdi per la flora e la fauna. Inoltre attenuano i rumori e influenzano il microclima, migliorando la qualità e l’umidità dell’aria. Per questo motivo si sono privilegiate piante autoctone e resistenti come i biancospini, ippocastani, tigli, platani e frassini.

2 – Sfilata di mezza quaresima, vince «Ursula. La strega del mare»

È stato decretato il carro vincitore della sfilata di mezza quaresima, che ieri ha avuto il solito successo di pubblico nonostante le previsioni del tempo ballerine (comunque la pioggia è arrivata solo alle 18, risparmiando il clou della festa). È arrivato anche il premio per il carro più bello: si tratta di Ursula – la strega del mare, del gruppo di Casazza.

3 – Omicidio di Seriate, Tizzani: «Datemi l’assassino e ci penso io»

L’omicidio di Seriate, a distanza di 7 mesi, non ha ancora un colpevole. Gli ultimi aggiornamenti sul caso della morte della prof. avellinese, Gianna Del Gaudio, non hanno permesso svolte nell’indagine. Il marito, Antonio Tizzani, unico indagato per il delitto (ma non sono emersi elementi probatori a suo carico), ha rilasciato un’intervista al Giorno: «Io sono tranquillo ma starò meglio solo quando potrà avere di fronte quel disgraziato che ha ucciso mia moglie».

4 – Enti locali, provincia messa male: mancano mille dipendenti

Si potrà tornare ad assumere. negli enti locali. Il turnover, insomma, riprende, anche se senza mettersi a correre. Ce n’è bisogno: in Bergamasca mancano circa mille dipendenti pubblici, se si parla di Comuni e Provincia. Il calcolo è dello storico funzionario della Funzione pubblica Cgil Marco Brumana, basato sulla perdita del 20% di posti negli ultimi quattro anni a livello nazionale. Le cose da noi vanno molto meno bene che altrove: Brescia, ad esempio, ha molto più personale.

5 – Successo per le giornate di primavera del Fai: 17mila visitatori

L’iniziativa del Fai di aprire dei luoghi solitamente (in gran parte) non accessibili al pubblico funziona. Lo scorso weekend sono stati più di seimila i visitatori che sono entrati negli otto luoghi aperti dalla sezione Fai di Bergamo, tra cui hanno funzionato bene le new entry dell’Alta Val Seriana. Altre 3.200 persone hanno potuto ammirare Palazzo Visconti a Brignano e a Sarnico, dove di luoghi visitabili ce n’erano addirittura 13, si sono contate ben 7.500 visite guidate. Un vero successo, a detta degli organizzatori: in totale 17mila persone hanno partecipato alla manifestazione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia