Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e Provincia (1-6 ottobre)

Notizie su Bergamo e Provincia (1-6 ottobre)
05 Ottobre 2014 ore 13:45

6 OTTOBRE

 

1 – I sindacati a presidio dell’insegna del Balzer: rimandato l’intervento di rimozione voluto da Air Chef

Il Balzer chiuderà e con esso, la società gestrice del locale Air Chef, avrebbe voluto portare via anche le insegne. Il condizionale è però d’obbligo, perché alcuni rappresentanti del sindacato Fisascat Cisl di Bergamo faranno da guardia per rimandare il più in là possibile le operazioni. La guardia proseguirà anche nei prossimi giorni. L’intento è quello di trasmettere un messaggio: «Vicende di questo tipo – dichiara il segretario generale del sindacato, Alberto Citerio – devono essere gestite attraverso un tavolo istituzionale, perché riguardano il ruolo di quello che deve essere questo salotto cittadino, quale investimento l’amministrazione comunale intende attuare». La società francese che gestisce il Balzer ha comunicato che, nonostante il contratto d’affitto scada nel 2015, l’attività verrà chiusa il 31 ottobre e i dipendenti verranno messi in mobilità. Per venerdì 10 ottobre è previsto uno sciopero, dalle 10 alle 14, con il gesto simbolico dei dipendenti che faranno una catena umana attorno al noto locale del Sentierone.

2 – La balena di BergamoScienza danneggiata da dei vandali. Diventerà un laboratorio a cielo aperto per bambini

Tra sabato 4 ottobre e domenica 5, alcuni vandali hanno danneggiato l’allestimento di BergamoScienza in piazza Libertà, ovvero la balena rosa Pinksie, simbolo di un progetto internazionale di solidarietà per insegnare ai bambini a rispettare tutti. La cosa più triste è che nella giornata di domenica, sono stati alcuni padri a in coraggiare i propri figli a staccare i palloncini che ricoprivano la struttura, come se fosse un gioco e non il deturpamento di un’opera costata lavoro e fatica. Gli organizzatori hanno, al momento, chiuso la struttura, appendendo all’esterno un cartello con scritto: «Balena danneggiata da vandali. Riapriremo il prima possibile». La bella idea ora sarebbe quella di fare di necessità virtù e di trasformare l’allestimento in un laboratorio a cielo aperto per bambini, dando la possibilità ai più piccoli di scrivere e disegnare sulla balena, rendendola una tela gigante.

3 – Grave incendio a Vall’Alta di Albino: una casa distrutta e il proprietario gravemente ustionato

Nella notte tra sabato 4 e domenica 5 ottobre, a Vall’Alta di Albino, un’abitazione è stata completamente distrutta da un grave incendio. Il rogo sarebbe stato provocato da una padella dimenticata accesa sui fornelli. L’incendio si è facilmente espanso a causa della struttura ecologica della casa. Le fiamme sono state spente solamente intorno alle 2 del mattino. Il proprietario di casa, rimasto ustionato alle mani e al viso, è ricoverato all’Ospedale Papa Giovanni XXIII.

4 – Si ribalta un’auto a Pontida, sulla Briantea: due feriti e traffico in tilt

Per circa un’ora traffico completamente in tilt sulla strada che collega Bergamo a Lecco a causa di un incidente che ha coinvolto una Golf e una Yaris. Lo scontro tra i due mezzi è avvenuto poco prima della 8 di lunedì 6 ottobre, all’altezza di Pontida, sulla strada Briantea. Una delle due auto si è anche ribaltata. Due feriti, ma, secondo le prime indiscrezioni, non gravi. Sono comunque stati trasportati per accertamenti all’Ospedale di Ponte San Pietro.

5 – Muore madre di 39 anni dopo essere svenuta mercoledì 1 ottobre

Chiara Colosio, madre di 39 anni residente in via Mentana, nel quartiere Colognola di Bergamo, è morta la sera di sabato 4 ottobre dopo che, mercoledì 1 ottobre, era stata ricoverata all’Ospedale Papa Giovanni XXIII in seguito ad uno svenimento. Non si è più risvegliata. Quando la donna è svenuta si trovava a pranzo con un gruppo di amici. Molto conosciuta nel quartiere in cui viveva per l’impegno nelle attività dell’oratorio e per essere una delle promotrici del Piedibus, lascia il marito Gianluca Piccioli e due figli, una bambina di 10 anni e un bambino di 8. I funerali si terranno martedì 7 ottobre a San Sisto.

6 – A Bergamo l’Rc Auto costa meno: seconda dopo Lecco

Il sito Facile.it ha condotto uno studio relativo al costo dell’Rc Auto in Italia. La Lombardia si conferma la Regione dove costa meno, in linea con il calo del 10,5% registrato su scala nazionale rispetto al 2013. Osservando il valore medio dei premi, Lecco è la città lombarda più economica, con il prezzo della polizza che è, mediamente, di 442,38 euro. Bergamo si piazza però al secondo posto, con un prezzo medio di 454,82 euro.

7 – Due minorenni dell’Isola arrestati alkl’Oktoberfest. Non si capiscono i motivi

Un piccolo gruppo di tre ragazzi residenti nell’Isola, di cui due minorenni, volevano trascorrere un weekend diverso dal solito e sabato 4 ottobre si sono recati all’Oktoberfest di Monaco. Una volta lì, però, non se la sono passata proprio bene: i due minorenni, infatti, sono stati arrestati e sono rimasti in cella per circa 4 ore, mentre l’amico tentava di capire cosa stesse accadendo. Secondo una prima ricostruzione, i giovani sarebbero stati presi di mira da un gruppo di tedeschi. Nonostante abbiano cercato di evitare lo scontro, i due italiani minorenni sono stati fermati da delle guardie della festa e poi trasportati in carcere dalle forze armate tedesche. Sono rimasti in due celle separate per circa 4 ore, poi sono stati rilasciati e sono potuti rientrare in Italia.

8 – Dura polemica tra Curva Nord e L’Eco

La mattina di lunedì 6 ottobre, L’Eco di Bergamo dà la notizia che un gruppo di ultrà della Curva Nord, nella giornata di domenica 5 ottobre, avrebbe circondato dei Carabinieri che stavano multando un tifoso atalantino, denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza. Secondo il quotidiano locale, gli ultrà avrebbero accerchiato le forze dell’ordine chiedendo spiegazioni e solamente l’intervento dei rinforzi avrebbe evitato che la situazione degenerasse. Poche ore più tardi però, la Curva Nord ha diffuso un volantino in cui smentisce duramente la notizia: sul pullman fermatosi erano presenti sia ragazzi della Curva che persone estranee al tifo organizzato atalantino e comunque quel pullman nulla c’entrava con il calcio o la tifoseria organizzata; inoltre i giovani si sono fermati solamente per capire cosa stava succedendo, avendo visto una persona conosciuta vicino a dei Carabinieri e pensando che ci fosse stato un incidente. Una volta chiarita la situazione se ne sono subito andati. Non c’è stata alcuna tensione secondo quanto riportato dagli ultras atalantini, che accusano invece L’Eco di continuare una campagna denigratoria nei loro confronti.

9 – Alla veglia delle Sentinelle in piedi, anche una vestita da nazista. Denuncia per apologia di fascismo?

Domenica 5 ottobre, in tutta Italia, si è svolta la grande veglia della Sentinelle in piedi, che, da oltre un anno, hanno deciso di protestare in modo pacifico contro i matrimoni gay e le adozioni tra famiglie omosessuali semplicemente restando in piedi per un’ora, in silenzio, leggendo un libro. Anche a Bergamo, 150 persone hanno manifestato in piazza Sant’Anna. Questo il loro messaggio: «Il Tribunale per i minorenni di Roma ha creato il primo caso italiano di adozione per coppie omosessuali e nel frattempo a colpi di sentenze la magistratura ha aperto la via alla fecondazione eterologa che darà la possibilità anche alle coppie formate da persone dello stesso sesso di “produrre” un bambino con la pratica dell’utero in affitto». Tra le Sentinelle però, uno dei manifestanti si è presentato vestito da nazista. Nessuno gli ha detto nulla, fino a quando non è intervenuta la Digos. Per il trentenne, infatti, si sta valutando l’ipotesi di una denuncia per apologia di fascismo.

10 – Nuovi guai per Cristiano Doni nel caso calcioscommesse

La procura di Cremona sta continuando la lunga indagine riguardante il caso calcioscommesse, che ha colpito pesantemente anche l’Atalanta nel nome del suo ex capitano (e recordman di gol), Cristiano Doni. La “partita” delle indagini si sta chiudendo e gli inquirenti hanno sequestrato e analizzato oltre 200 apparecchi informatici (tra smartphone e computer). L’avvocato dell’ex atalantino precisa che, dalle analisi compiute sugli apparecchi di Doni, non sono venute a galla nuove prove contro di lui. A inguaiarlo sarebbero però le conversazioni trovate sugli apparecchi di altri indagati, a Doni collegati, ovvero Nicola Santoni e Antonio Benfenati, che in più di un caso, attraverso l’uso di soprannomi e parole in codice, si sarebbero riferiti proprio a Doni parlando di partite truccate.

11 – “Le Acciaierie” sono sempre più in crisi: chiude anche il punto Bennet del centro commerciale

Il centro commerciale di Cortenuova, “Le Acciaierie”, sono sempre più in crisi e dopo il numero crescente di negozi sfitti, ora anche il supermercato Bennet presente al suo interno chiuderà, lasciando senza lavoro circa 78 dipendenti. Il più deluso, oltre ai lavoratori stessi naturalmente, è il sindaco di Cortenuova, Gianmario Gatta, da sempre uno dei principali sostenitori del centro commerciale.

 

4 OTTOBRE

1 – Ladro cade da 12 metri: è gravissimo.

È ricoverato in gravi condizioni il ladro che la sera del 3 ottobre è caduto da 12 metri d’altezza nel tentativo di entrare in un appartamento. Il giovane, un albanese di 21 anni senza fissa dimora, dopo essersi arrampicato sulla grondaia si è aggrappato al davanzale di un terrazzo che però ha ceduto. Il giovane è precipitato per 12 metri riportando ferite gravissime. I due complici lo hanno abbandonato al pronto soccorso del Policlinico di Ponte San Pietro scappando su una Mercedes Classe A. L’episodio è accaduto attorno alle 20.30 al condominio San Bartolomeo di via Scotti 31 a Mapello.

2- Ambria di Zogno: strada bloccata per la protesta del “Comitato Frana”

Dalle 9,45 di stamattina è bloccata l’ex Statale 470 in località Ambria di Zogno dal «Comitato Frana S.P. 27». La manifestazione provoca la deviazione del traffico in entrambe le direzioni all’interno della frazione e a Camanghè. Il Comitato protesta per il disagio che la frana, caduta dieci mesi fa, provoca alla viabilità senza che in questo lungo periodo sia stato fatto niente per risolvere la situazione. I manifestanti si appellano sia al neo presidente della Provincia, Matteo Rossi, sia alla Regione perchè risolva in concreto il problema.

3- Giovane fotografo bergamasco vince l’International Photo Awards.

Si chiama Maurizio Pizzighini, ha 34 anni, ed è stato appena insignito del primo premio all’International Photo Awards di Los Angeles. Il bergamasco si è imposto nella celebre competizione fotografica nella categoria Advertising – Music per alcuni ritratti a Mick Jagger e Keith Richards, veri e propri miti del rock. Pighizzini vive da quattro anni a Parigi e lavora tra la capitale francese e Milano come fotografo freelance e nello sviluppo di video creativi e pubblicitari.

4 – Nuova pista ciclabile a Calusco

Sabato 4 ottobre è stata inaugurata la nuova pista ciclabile realizzata da Italcementi per il Comune di Calusco d’Adda. Al taglio del nastro sono intervenuti il direttore della cementeria Giovanni Bottinelli, il sindaco Roberto Colleoni e il Presidente del Team MTB i.idro DRAIN-Bianchi Felice Gimondi. Intorno a loro, campioni del ciclismo di ieri e di oggi, tra cui Ivan Gotti, Paolo Lanfranchi, il caluschese Renato Fontana, insieme ai giovani bikers Giorgio Rossi e Chiara Teocchi, vincitrice di una medaglia d’oro e una d’argento MTB alle olimpiadi giovanili di Nanchino in Cina.

La pista ciclabile, lunga circa settecento metri, fa parte delle iniziative di Italcementi rivolte al territorio, nell’ambito di una serie di accordi previsti con l’Amministrazione comunale di Calusco d’Adda. Questo nuovo tratto – dopo quello aperto lo scorso anno – completa il percorso che collega via dei Pioppi con l’antico Borgo di Vanzone ed è stato inaugurato nell’ambito delle iniziative previste dal passaggio della gara ciclistica “Il Lombardia” considerata dagli addetti ai lavori, come la rivincita del Campionato Mondiale che si è corso domenica scorsa in Spagna.

3 OTTOBRE

1 – A fine mese il Balzer chiuderà i battenti

Il contratto d’affitto dello storico locale sul Sentierone scadrà solamente a maggio 2015, ma la società gestrice Air Chef ha annunciato ai sindacati che il Balzer chiuderà i battenti a fine mese, il 31 ottobre. Il calo di fatturato generato da una crisi senza precedenti non ha lasciato alternative all’azienda francese (di proprietà di un gruppo di Dubai), che ha avviato le procedure di mobilità per i 21 dipendenti attualmente in forza. La Air Chef ha fatto anche sapere che rimuoverà le insegne, essendo infatti proprietà del marchio Balzer. Questo lascia presagire la volontà del gruppo di sfruttare il marchio per nuove iniziative lontane da Bergamo. I sindacati hanno già annunciato un’assemblea dei lavoratori per il pomeriggio di venerdì 3 ottobre e di dicono molto preoccupati per il fatto che il Sentierone sta, pezzo dopo pezzo (chiuderà infatti anche il Ciao e il Nazionale è in grade difficoltà), diventando una cattedrale nel deserto.

2 – Un altro successo Ryanair: a settembre il 5% di passeggeri in più rispetto al 2013

Sono 400 mila le persone in più che, nel mese di settembre, hanno volato, da Orio, con la compagnia Ryanair rispetto al 2013. Un incremento del 5%, che ha portato a 8,5 milioni il numero di passeggeri nel mese appena conclusosi. Con questo nuovo dato, nei primi 9 mesi del 2014, ha raggiunto quota 83,8 milioni, con un incremento di 4 punti percentuali rispetto al 2013. La compagnia irlandese è presente dal 2002 ad Orio, che è diventata la base più importante dell’Europa Meridionale, preceduta solo da Dublino e da quello che resta l’aeroporto principe, Londra Stansted. La compagnia rappresenta, attualmente, l’80% del traffico aereo dello scalo bergamasco.

3 – Stalker di 36 anni arrestato mentre minacciava con un coltello la ex fidanzata

Un uomo di 36 anni, residente a Trezzo d’Adda (MI), è stato arrestato dopo che ha puntato alla gola dell’ex fidanzata un coltello. Da oltre un anno, l’uomo perseguitava la donna con pedinamenti, telefonate, messaggi e minacce. A denunciare quanto stava accadendo sono stati dei passanti che hanno assistito alle minacce dell’uomo. La donna, una segretaria di 34 anni bergamasca, aveva troncato la relazione con l’ex a inizio anno, dopo diversi anni di convivenza, in cui era arrivata anche a picchiarla.

4 – Un italiano e un albanese affittavano piazzole alle prostitute. Sono stati arrestati

Un 56enne di Cologno al Serio e un albanese di 38 anni affittavano piazzole lungo la strada Francesca, oppure le aree dei distributori di benzina, alle prostitute. Il prezzo? Tra i 350 e i 500 euro al giorno. I due sono stati arrestati venerdì 3 ottobre con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Ad aiutarli c’era anche la fidanzata dell’uomo albanese, la quale, oltre che essere una delle prostitute, aiutava gli uomini nella raccolta dei soldi tra le colleghe.

5 – Il Tar del Lazio dà l’ok ai voli notturni. La risposta di Sacbo

Il Tar del Lazio ha accolto, venerdì 3 ottobre, il ricorso della Save, la società gestrice dell’aeroporto di Venezia, riguardante i voli notturni. Il Tar ha quindi dichiarato illegittimo e nullo il decreto 476 della presidenza del Consiglio dei ministri che nel 1999 aveva vietato i voli civili dalle 23 alle 6 del mattino dopo. Il motivo? Il Governo non avrebbe tenuto conto delle singole situazioni di effettivo inquinamento acustico e di effettivo danno o pericolo per la salute e l’interesse ambientale protetto, da accertare con un apposito procedimento. Immediato è giunto anche un comunicato stampa della Sacbo, a commento della sentenza. La società che gestisce lo scalo di Orio scrive che la sentenza del Tar fa chiarezza, ma era attesa, stando anche alla giurisprudenza precedente. La società aggiunge poi: «Al di là del pronunciamento del Tar Lazio, Sacbo rileva come, nel caso specifico dell’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio, l’attività H24 è stata ed è tuttora legittimata anche alla luce del decreto n.677/03 rilasciato
dal Ministero dell’Ambiente nel 2003. Nel pronunciarsi positivamente in merito alla sostenibilità ambientale del Piano di Sviluppo Aeroportuale, in cui era stata chiaramente indicata l’intenzione di operare un’importante
attività di volo notturna, il decreto, non contiene alcun riferimento a divieti al volo notturno né alcun tipo di prescrizione nel merito, se non relative a precise e adeguate procedure antirumore e opere di mitigazione cui l’aeroporto e SACBO hanno sempre ottemperato».

6 – L’Atalanta potrebbe pagare tra i 35 mila e i 2 milioni di euro gli straordinari della Polizia

L’idea arriva dal Movimento 5 Stelle, Renzi l’ha fatta sua e ora anche la Camera ha dato un primo ok di massima: a pagare gli straordinari dei poliziotti impiegati durante le partite del campionato italiano saranno i club e non più lo Stato. Poche però, al momento, le informazioni riguardanti le modalità. Stando dunque ai numeri ella scorsa stagione, l’Atalanta potrebbe dover versare nelle tasse dello Stato da un minimo di 35 mila euro (l’1% degli incassi derivanti dai biglietti dello stadio) ad un massimo di 2 milioni di euro (equivalenti al 3% delle entrate complessive del club nel 2013). L’ipotesi più probabile però, al momento, è una tassazione del 2% sui ricavi derivanti dai diritti televisivi, che sarebbe, per l’Atalanta, pari a 600 mila euro.

7 – Al via questo mese la programmazione del Creberg Teatro. Da Patti Smith a Claudio Bisio

Inizia nel mese di ottobre la programmazione della nuova stagione 2014/2015 del Creberg Teatro. Molti i nomi di spicco in locandina. L’inaugurazione sarà tenuta il 17 ottobre da Francesco Renga, che replicherà il suo concerto le sere del 23 e del 27 ottobre. L’1 dicembre prenderà avvio proprio da Bergamo il tour italiano di date di Patti Smith, alla quale seguirà, in febbraio, il concerto pianistico di Stefano Bollani. Molto atteso lo spettacolo, tra la musica e la recitazione, di Ornella Vanoni, che andrà in scena il 7 novembre con “Un filo di trucco, un filo di tacco”. Novembre e dicembre saranno i mesi della comicità: partirà il 15 novembre Gioele Dix, seguito il 29 dall’ “Evolushow” di Enrico Brignano (che abbiamo intervistato). Serata speciale quella di Capodanno, con lo show di Ale&Franz. A gennaio, il 24 e il 25, sarà invece il turno di Claudio Bisio. La stagione si chiuderà il 25 e 29 marzo con l’immancabile spettacolo de I Legnanesi.

8 – Inizia oggi la dodicesima edizione di BergamoScienza

Inizia oggi, venerdì 3 ottobre, la dodicesima edizione di BergamoScienza, che durerà fino al 19 ottobre e sarà incentrata, in particolar modo, nei weekend del 4-5, 11-12 e 18-19 ottobre. Chi è già in possesso di un ticket di partecipazione ad un evento della manifestazione, avrà un importante vantaggio: potrà viaggiare gratuitamente sul’intera rete di mezzi pubblici Atb, compresa la linea tramviaria T1 che collega Bergamo ad Albino.

9 – Il successo di Creattiva

Sta registrando un grandissimo successo la tredicesima edizione di Creattiva, la manifestazione che vuol favorire il lavoro manuale e creatività delle piccole realtà imprenditoriali locali. Tanti corsi, novità di stagione e la magiìgior parte del pubblico (soprattutto femminile) ne sta approfittando per avere idee per regali a basso prezzo ma di alta fantasia per Natale. Continua quindi il successo della fiera delle arti manuali che si svolge in via Lunga.

10 – Il premier Matteo Renzi sarà a Bergamo il 13 ottobre

Il 13 ottobre, durante l’assemblea generale di Cofindustria Bergamo, intitolata “Sceglier per cambiare”, sarà ospite il premier Matteo Renzi. L’incontro sarà aperto a tutti e si terrà presso l’ex Comital di Nembro. La location non è stata scelta a caso: la fabbrica di alluminio, infatti, è rinata sotto il gruppo Persico dopo una grave crisi.

 

2 OTTOBRE

1 – Palestra Imiberg: assoluzione piena

Un’assoluzione chiara e netta: si è concluso così il procedimento che ha coinvolto dirigenti e dipendenti del Comune di Bergamo riguardo alla vicenda dell’edificazione della palestra in uso alla scuola Imiberg. Lo annuncia con un comunicato l’ufficio stampa di Palazzo Frizzoni. «La sentenza, emessa dal Giudice dell’udienza preliminare Giovanni Petillo – recita il comunicato – ha constatato l’innocenza dei tecnici del Comune di Bergamo (Massimo Casanova, Giorgio Cavagnis, Gianluca Della Mea, Marina Zambianchi), che hanno quindi agito in conformità con la legge e i regolamenti edilizi e paesaggistici nel frangente in questione. La sentenza – prosegue il comunicato – è particolarmente approfondita ed efficace, tanto che la stessa non è stata impugnata ed è, quindi, divenuta esecutiva». Con i dirigenti del Comune erano finiti sotto inchiesta il committente, Lino Bussei, presidente della Fondazione Maddalena di Canossa, il progettista, Mauro Piantelli, il direttore dei Lavori, Massimo Bressanelli e il costruttore Franco Bernini, titolare della Nuovo Modulo. La presunta irregolarità della palestra era stata denunciata alla Procura da alcuni vicini ed era stata oggetto di una accesa campagna di stampa che ha interessato anche la trasmissione Report. Tutte le persone coinvolte sono state assolte “perché il fatto non sussiste” o perché “il fatto non costituisce reato”.

2- Bonacina lascia la Bcc di Teviglio.

Il presidente della Bcc di Treviglio, Gianfranco Bonacina, la lasciato la carica che ricopriva da dieci anni alla guida dell’istituto di credito. Bonacina ha presentato una lettera di dimissioni che sono state accettate, mercoledì 1 ottobre, con una fredda telefonata dal cda della banca. Bonacina ha fatto sapere ai dipendenti della Banca, e a coloro che gli hanno manifestato solidarietà, di avere lasciato «suo malgrado» e di «essersi sentito trattato male» dai vertici. Alla base della decisione alcune scelte non condivise, tra cui la divergenza con il cda della fusione  di Treviglio con la Bcc di Caravaggio. Con l’accoglimento delle dimissioni di Bonacina la guida della Cassa rurale passa provvisoriamente, in attesa della nomina di un nuovo presidente da parte del Consiglio d’amministrazione, a Giovanni Grazioli, 50 anni, vicepresidente di Confindustria con delega alla Finanza e al Credito e già recentemente nominato vicepresidente vicario della Bcc di Treviglio.

3 – Tragedia nel mondo del ciclismo juniores. È morto Timothy Porcelli, di 17 anni.

Tragedia nel mondo del ciclismo bergamasco. Mercoledì 1 ottobre, nel tardo pomeriggio, Timothy Porcelli, giovane ciclista juniores di 17 anni che corre per il team LVF di San Paolo d’Argon ma trentino di nascita, ha perso la vita in un incidente stradale mentre rincasava in bicicletta dopo un allenamento. Le dinamiche dell’incidente mortale, avvenuto sotto gli occhi del papà che ne seguiva l’allenamento, sono al vaglio dei carabinieri di Pieve di Bono (dove è avvenuta la tragedia). Secondo una prima ricostruzione sembra che il corridore della formazione bergamasca abbia preso male una curva, invadendo la corsia opposta scontrandosi frontalmente con un camion. I soccorsi sono stati inutili tanto che il giovane è morto sul colpo. Timothy Porcelli, passato quest’anno juniores, aveva già ottenuto il primo successo stagionale battendo in volata Michele Baretto.

4 – Sabato all’aeroporto di Orio il 10.000mo bambino bielorusso accolto dall’Associazione “Verso Est Onlus”

Sabato 4 ottobre 2014 alle ore 17.00 nella sala check-in dell’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio, l’Associazione bergamasca Verso Est Onlus
organizza un saluto speciale al gruppo di 130 bambini russi e bielorussi che tornano a casa dopo un mese trascorso in Italia. Tra loro il 10.000mo bambino giunto grazie ai progetti di accoglienza dell’Associazione e che, secondo l’ordine progressivo delle registrazioni, è stato
ospitato da una famiglia bergamasca di Almè. I bambini troveranno ad accoglierli il personale operativo di SACBO e i volontari
dell’Associazione. Per tutti i bimbi bielorussi un cappellino arancione e la foto ricordo davanti al grande striscione personalizzato con i 10.000 nomi. Dopo il check-in, un gelato offerto da SACBO e la partenza col volo per Minsk previsto alle ore 19.15. Nata nel 2003, Verso Est Onlus è oggi una delle primissime realtà italiane nell’ambito dell’organizzazione di progetti d’accoglienza terapeutica per minori provenienti dalle aree colpite dal disastro nucleare di Cernobyl.

5 – Aggredito fuori casa scaccia il malvivente a colpi di fucile.

Ha atteso la sua vittima per rapinarlo del rolex davanti alla casa di quest’ultimo a Chiuduno. Il proprietario di casa, un pensionato di 74 anni ed ex imprenditore, ha però reagito allontanando il malvivente a colpi di fucile che deteneva regolarmente. Nello specifico, il fatto accaduto nella serata di martedì 30 settembre, ha visto la colluttazione fra i due dove il pensionato è riuscito ad avere la meglio spingendo il malintenzionato a terra e facendolo cadere su dei sassi che c’erano nel giardino. In questo modo ha avuto il tempo necessario per fuggire in casa: qui ha afferrato il suo fucile da caccia, regolarmente detenuto, è uscito sul balcone sparando in aria. La rapina non è quindi andata a segno anche se il pensionato ha riportato qualche contusione nello scontro con il suo aggressore: medicato all’Ospedale di Calcinate guarirà presto.

6- Novidea Stand di Treviolo: quattro mesi di stipendi in arretrato, ma il lavoro non manca.

Quattro mesi di stipendi non ancora versati, il timore che anche per questo non arrivino i soldi, eppure la produzione continua a pieno ritmo. Anzi, con il ricorso al lavoro straordinario, con l’introduzione dei turni e con cooperative esterne per rispondere a tutte le commesse: alla Novidea Stand di Treviolo, azienda specializzata nella costruzione di stand per fiere in Italia e all’estero, il lavoro non manca. Ciò che manca, ormai da quattro mesi, sono gli stipendi per tutti i 27 lavoratori in organico. I sindacati, Fillea Cgil e Filca Cisl, affermano: «L’azienda chiede ai dipendenti di lavorare anche di sabato, si pretende il lavoro straordinario, si utilizzano artigiani e cooperative esterne, ma i soldi non arrivano».

7- Più di seicento studenti: la Scuola d’arte Fantoni cresce e amplia la sede.

La scuola d’arte Fantoni è una delle più antiche a Bergamo e ha superato quota 600 studenti. Poco più di dieci anni fa gli iscritti erano 243 e negli anni c’è stato un boom. Tanto da decidere di ampliare la sede, per un investimento complessivo di 2 milioni di euro. Nuovi spazi, un piano in più (il terzo), 9 nuove aule adatte a laboratori, e didattica anche multimediale grazie alla rete Wi-Fi estesa a tutto l’edificio. La Scuola d’arte Fantoni si occupa di istruzione superiore e ospita oggi 654 studenti suddivisi tra liceo artistico, centro di formazione professionale (indirizzo di operatore grafico e multimedia e indirizzo di design, operatore del legno e del disegno d’arredo), corsi post diploma sul restauro e corsi di specializzazione Ifts. 

8- Scuole sicure all’Istituto Superiore Natta di Bergamo con la Rai.

Venerdì 3 ottobre 2014 dalle 7.30 è prevista la diretta Tv sul canale TGR Buongiorno Regione all’interno dell’Istituto Superiore Natta di Bergamo. Le telecamere saranno presenti nell’istituto di via Europa 15 nell’ambito della nuova campagna di informazione della testata giornalistica regionale della Rai. In primo piano lo stato delle strutture, la vivibilità, la sicurezza degli ambienti per lo studio, il benessere e la prevenzione della salute degli studenti. Alla diretta Tv è prevista la presenza di Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo, Maura Mazzola, psicologa Asl Bergamo, Maria Amodeo, dirigente scolastico Istituto Natta di Bergamo, Giorgio Cortesi, docente referente del Natta per attività di prevenzione, gli studenti rappresentanti in Consiglio di Istituto Giacomo Donati e Stefania Carissimi e, infine, Alessia Teli della Consulta Provinciale Studentesca di Bergamo.

 

1 OTTOBRE

 

1 – Nel 2014 il settore dell’edilizia ha perso oltre 2000 lavoratori e 344 imprese

È da sempre il cuore del sistema economico della città e della provincia, ma negli ultimi anni, il settore dell’edilizia, sta vivendo una crisi senza precedenza. Cassa Edile e Edilcassa hanno reso noti i dati del settore relativi all’anno in corso: da gennaio oltre 2000 persone hanno perso il lavoro e 344 imprese hanno chiuso i battenti. Le imprese sono passate dall’essere 3171 nel 2013 (1995 artigiane, 1176 «industriali») alle 2827 registrate ad agosto. Continua quindi la tendenza negativa che ha avuto inizio nel 2008, anno di esordio della grande crisi. Dal 2008 c’è stata una perdita degli investimenti di oltre un terzo, con una contrazione di attività registrata dalle Casse Edili che si attesta al 50%.

2 – I profughi potranno lavorare come volontari nei Comuni

I profughi africani ospiti in provincia di Bergamo potranno lavorare come volontari sia nei Comuni bergamaschi dove hanno trovato ospitalità sia nei comuni inclusi negli ambiti territoriali. Il protocollo d’intesa verrà firmato giovedì in prefettura. Finora non era stato possibile far lavorare i cittadini stranieri sbarcati sulle coste italiane a causa di norme e impedimenti burocratici. “Il testo è frutto del costante dialogo avviato tra gli attori istituzionali che operano sul territorio bergamasco – si legge nella nota della prefettura – e costituisce un esempio particolarmente proficuo di collaborazione interistituzionale avviata in questa provincia, anche con il prezioso contributo della Caritas e delle realtà del terzo settore nel rispetto dei suoli istituzionali”. Il protocollo verrà firmato dal sindaco di Bergamo Giorgio Gori, dai colleghi Andrea Lanzini (Antegnate), Sergio Zappella (Casazza), Maurizio Trussardi (Monasterolo del Castello), Stefano Cortinovis (San Paolo d’Argon), Stefano Micheli (Sedrina), Efrem Epizoi (Urgnano),Sonia Simoncelli (Valbondione), Massimo Armati (Vigano San Martino) e dal presidente dell’assemblea dei sindaci della Valcavallina Paolo Meli. Tra i firmatari anche i sindacati Cgil, Cisl e Uil, il direttore della Caritas diocesana don Claudio Visconti e il presidente della cooperativa sociale rinnovamento.

3 – Ciserano resta senza sindaco dopo la mancata approvazione del bilancio

Nella sera di martedì 30 settembre, nel consiglio comunale di Ciserano, non è stato approvato il bilancio di previsione 2014. I tre consiglieri di maggioranza, Giovanni Vitali, Gregorio Zucchinali e Massimo Tagliabue, hanno votato contro il documento. Il bilancio doveva essere approvato entro il mese di settembre e ora il sindaco Enea Bagini decade automaticamente dal suo incarico (era stato eletto nei mesi scorsi per il suo secondo mandato).

4 – Grave incidente a Tagliuno. Traffico in tilt e una donna ferita gravemente 

Intorno alle 8.30 di mercoledì 1 ottobre, nella zona industriale di Tagliuno, è avvenuto un brutto incidente che ha coinvolto un tir e una Lancia Y guidata da una donna di 38 anni, residente a Castelli Calepio. Non ancora chiari i fatti, ma lo scontro è stato molto violento, tanto che l’auto della donna è carambolata per 10 metri, finendo in mezzo alla carreggiata dove, fortunatamente, non passava nessuno. La donna è rimasta incastrata nelle lamiere dell’auto e sono intervenuti i vigili del fuoco per liberarla. La 38enne è stata ricoverata, in codice rosso, all’Ospedale papa Giovanni XXIII. L’incrocio stradale è rimasto chiuso fino alle 10.30 e lunghe code si sono verificate sulla strada.

5 – Il 14 ottobre Bossetti al Tribunale delle Libertà di Brescia per la scarcerazione

Il Tribunale delle Libertà di Brescia ha fissato per il 14 ottobre l’udienza relativa al riesame del diniego di scarcerazione sancito dal gip Ezia Maccora il 16 settembre. Claudio Salvagni e Silvia Gazzetti, legali del presunto assassino, tenteranno nuovamente di smontare il castello probatorio costruito dall’accusa e fondato sul Dna ritrovato sugli slip di Yara.

6 – Carabinieri al comune di Villa d’Almè, 4 indagati per il Migross

Per ben sei ore, dalle 10 alle 16, martedì 30 settembre i Carabinieri di Villa d’Almè sono stati al municipio per acquisire una serie di documenti riguardanti il supermercato Migross costruito nell’area dell’ex Fonderia Almè. Il pm Franco Bettini ritiene infatti che si è innanzi ad un caso di «frazionamento artificioso» della metratura: su un’area di 1.200 metri quadri è stato infatti costruito l’ipermercato, che, nei progetti, doveva essere costituito da due punti vendita ben distinti l’uno dall’altro. La legge, infatti, allora (intorno al 2004) prevedeva una superficie massima di 800 metri quadri per la costruzione di attività commerciali di quel genere. Secondo gli inquirenti, quindi, il comune avrebbe dato l’ok alla costruzione del Migross su un’area di 1.200 metri quadri attraverso un artificio, cioè la previsione di due punti vendita ben distinti che, in realtà, non esistono. Il progetto prevedeva che 400 metri quadri fossero riservati a surgelati, frutta e verdura, mentre i restanti 800 alla pescheria e agli scaffali degli altri generi alimentari. E, invece, per più di due anni, stando alle contestazioni, il Migross avrebbe operato come un unico market. Al momento sono iscritte 4 persone nel registro degli indagati.

7 – Giudizio immediato per i ladri che incendiarono la Europallets

Era il 12 dicembre 2013 quando, a Grumello, la Europallets andò completamente in fumo. Martedì 30 settembre, il pm Franco Bettini ha ufficialmente avanzato richiesta di giudizio immediato per due persone: Ermanno Boffetti, 62 anni di Bergamo, e il suo complice Marco Tassetti, 56 anni di Sorisole. Il primo ha già richiesto il rito abbreviato e per lui il pm ha chiesto 4 anni e 6 mesi di carcere, mentre Tassetti andrà a processo. Secondo il pm, sono loro due i piromani. I due avrebbero appiccato il fuoco alla ditta per una questione di concorrenza. Il raid sarebbe stato infatti commissionato da una ditta rivale, anche perché dalla Europallets erano stati rubati alcuni documenti contabili.

8 – A Fikri, accusato ingiustamente di essere l’assassino di Yara Gambirasio, 9 mila euro di risarcimento

Il 4 dicembre 2010 finì in carcere, con l’accusa di essere l’assassino di Yara Gambirasio. 980 giorni è stato ufficialmente scagionato e nel 2013 il suo fascicolo è stato archiviato dal pm Letizia Ruggeri. Ora l’immigrato ha ottenuto il risarcimento per l’ingiusta detenzione di 3 giorni nel carcere di via Gleno, con i riflettori puntati addosso per il delitto della tredicenne di Brembate Sopra. La Corte d’Appello di Brescia ha deciso che gli spetta una cifra attorno ai 9 mila euro, anche se, secondo indiscrezioni, la richiesta era molto più alta. Ora c’è la possibilità che Fikri intenti anche una causa civile per richiedere allo Stato un risarcimento legato ai danni d’immagine ed esistenziale.

9 – Presentati gli ospiti della manifestazione letteraria “Presenteprossimo”: ci saranno la Bignardi e Carofiglio

Si svolgerà, dall’11 ottobre al 13 dicembre, il festival letterario di Bergamo, chiamato “Presenteprossimo” e che andrà in scena in 14 diversi comuni della provincia, tra la Valle Seriana e la Bassa. 14 saranno anche gli scrittori che parteciperanno agli incontri con il pubblico, che si terranno i sabati alle 18 e in alcune serata infrasettimanali (giovedì o venerdì alle 20.30). Il direttore artistico, Raul Montanari, ha reso noti i nomi dei narratori che parteciperanno al festival. Tra questi, Daria Bignardi e Gianrico Carofiglio. Oltre a loro, Nicoletta Vallorani, Gianluca Morozzi, Valeria Parrella, Walter Siti, Chicca Gagliardo, Michele Mari, Eraldo Baldini, Maurizio De Giovanni, Hamid Ziarati, Diego De Silva, Antonio Pascale e Tiziano Fratus. I Comuni scelti per accogliere gli incontri sono Albino, Alzano Lombardo, Canonica d’Adda, Caravaggio, Casirate d’Adda, Leffe, Martinengo, Nembro, Ponteranica, Pradalunga, Ranica, Seriate, Treviglio e Villa di Serio.

10 – Car sharing e servizio autobus serale da rinnovare: il piano Gori per la mobilità

Giornata intensa quella di martedì 30 settembre per il sindaco Giorgio Gori. Nel pomeriggio è stato presente alla presentazione del progetto “Bergamo 2.035”, all’auditorium dell’i.Lab di Italcementi presso il Kilometro Rosso, mentre la sera è stato gradito ospite a Bergamo TV. Durante la tavola rotonda allestita all’i.Lab, il primo cittadino ha reso noto di aver avviato dei contatti con diverse società per lanciare il car sharing anche a Bergamo. L’iniziativa, che permetterà a chi si abbona la servizio di sfruttare una serie di automobili messe a disposizione dai fornitori, è già presente in diverse grandi città italiane, come Roma e Milano (dove sono 150 mila gli iscritti). Bergamo sarebbe la prima città medio-piccola italiana. A Bergamo TV, invece, si è concentrato soprattutto sul tema della mobilità pubblica: ha ammesso che sta tentando di fare pressioni ai vertici di Trenord per migliorare i servizi e che sta studiando, insieme alla Atb, un nuovo piano di bus serali dato che, al momento, il servizio non è all’altezza della città.

11 – Il no di Palazzo Frizzoni a Percassi per la riattribuzione di oltre 230 mila metri cubi di terreno tra l’aeroporto e l’A4

Era il maggio 2013 quando la Sacbo, per 25 milioni di euro, acquisiva dalla società Aviostil, di Antonio Percassi, oltre 270 mila metri cubi edificabili situati tra l’aeroporto e l’A4, area in cui si sta costruendo il nuovo “Fly Park”, parcheggio da circa 5 mila posti. Per l’opera, però, verranno utilizzati solo 30 mila metri cubi, in accordo anche con Palazzo Frizzoni. Aviostil però non ci sta ed ha avanzato richiesta di poter sfruttare i 237 mila metri cubi di terreno non utilizzati dalla Sacbo, ma la proposta è stata duramente respinta dal comune. L’assessore all’Urbanistica Stefano Zenoni precisa che non si vuole andare allo scontro con il Gruppo Percassi, ma Antonio Percassi ha scritto una lettera molto dura, in cui parla di «atto gravemente pregiudizievole e lesivo».

12 – “Passeggiar Gustando” saluta Bergamo e diventa itinerante

La manifestazione “Passeggiar Gustando”, promossa da Ascom per promuovere e valorizzare il commercio di vicinato, se ne va da Bergamo e sbarca a Treviglio. L’iniziativa si svolgerà domenica 5 ottobre lungo via Matteotti, nella piazzetta che interseca via XXV Aprile, dalle 10 alle 18. Cambia dunque il format, che prevede ora una manifestazione più piccola ma itinerante per la provincia, in modo da raggiungere meglio tutti i produttori e i consumatori e far conoscere a più persone l’iniziativa. Sarà la nona edizione di “Passeggiar Gustando”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia