Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e provincia (23-28 settembre 2019)

Notizie su Bergamo e provincia (23-28 settembre 2019)
28 Settembre 2019 ore 09:00

28 SETTEMBRE

 

1 – Anziani bullizzati: il sindaco scrive ai genitori

Il sindaco di Curno ha scritto una lettera aperta ai genitori del paese per parlare di bullismo. L’ha fatto dopo che due ragazzini dell’età di circa 12 anni hanno lanciato dei gavettoni d’acqua addosso a un signore novantenne, A. C., in sedia a rotelle, accompagnato dalla propria badante. Un caso di grave inciviltà che Luisa Gamba non ha voluto lasciar passare senza fare qualcosa.

2 – Rissa a Ciserano, barista presa a pugni

Rissa a Ciserano, in piazza Papa Giovanni XXIII. Protagonista della deplorevole vicenda un personaggio piuttosto conosciuto dai ciseranesi, che già in passato si è distinto per atti di violenza nei confronti di diverse persone, in particolare titolari di esercizi commerciali e bar. L’uomo, un senegalese, già all’ora di pranzo di lunedì aveva avuto una discussione, terminata con un pugno, con una persona all’interno del bar nella piazza centrale del paese. Ma, non contento, è tornato nello stesso locale attorno alle 4 del pomeriggio, chiedendo da bere alla ragazza al bancone. Notando lo stato di evidente alterazione del senegalese la barista ha rifiutato di servirgli ulteriormente da bere. Di fronte al rifiuto della donna il senegalese ha reagito tirandole un pugno in faccia. Subito è intervenuta l’altra giovane donna che si trovava dietro al bancone, incinta, rimediando alcuni spintoni. A quel punto il gestore del locale è intervenuto lanciando un posacenere all’indirizzo del senegalese. Una decisione che gli si è ritorta contro: il posacenere è caduto a terra frantumandosi e il senegalese ha usato un frammento di vetro tagliente per ferire al volto il titolare del bar. Coinvolto nella bagarre anche il vicesindaco Gabriele Giudici che, nel tentativo di sedare gli animi, ha ricevuto uno schiaffo che gli ha fatto volare via gli occhiali. Sul posto sono arrivati i carabinieri della Tenenza di Zingonia e la Polizia locale. Intervenuta anche la Croce Rossa di Treviglio per prestare soccorso alla giovane che aveva il volto visibilmente tumefatto.

3 – Nel boschetto dietro casa oltre un etto di marijuana: arrestato 19enne

I carabinieri della stazione di Villa d’Almè hanno arrestato un ragazzo italiano incensurato di 19 anni. L’accusa è spaccio di marijuana. L’indagine era partita sulla base si alcune segnalazioni di cittadini della zona che avevano notato numerosi via vai di ragazzi, nei pomeriggi e nelle serate, nei pressi del garage dell’abitazione in cui il ragazzo – che si è appena diplomato – vive con i genitori. I militari hanno quindi proceduto alla perquisizione domiciliare della casa non rinvenendo però sostanza stupefacente. Messo alle strette, il ragazzo ha condotto spontaneamente i militari in un bosco vicino casa dove aveva precedentemente nascosto una busta sigillata contenente 115 grammi circa di marijuana. Una vera e propria attività “imprenditoriale” quella messa in piedi dal ragazzo secondo gli inquirenti, che fruttava sul mercato circa 10 euro al grammo. Il 19enne è stato arrestato: si trova ristretto nella sua abitazione in attesa dell’interrogatorio di convalida.

4 – I bresciani? Per Google sono suini: lo scherzo diventa virale

C’è da scommetterci: il responsabile dev’essere un bergamasco. Fatto sta che da qualche ora cercando “Brescia” su Google, tra le informazioni essenziali sulla città estratte da Wikipedia, il nome degli abitanti è diventato “suini”.

 

27 SETTEMBRE

 

 

1 – Scooter contro un carro-attrezzi. Morto cinquantenne a Canonica

Terribile incidente questo pomeriggio, venerdì 27 settembre, sulla Sp184 bis a Canonica. Un motociclista 50enne è morto dopo un incidente contro un carro-attrezzi.  L’incidente è avvenuto attorno alle 17.15 in via Fara. L’uomo era in sella alla sua moto e percorreva la strada da Fara a Canonica. Stava affrontando la doppia curva che si trova all’altezza dell’ex chiesetta di Sant’Anna, in territorio di Canonica, ma ha perso il controllo della moto, è scivolato su un fianco ed è finito  addosso a un carro-attrezzi che proveniva dal senso opposto. L’urto è stato inevitabile. La moto è finita nella pista ciclabile e l’uomo è stato proiettato sull’asfalto a diversi metri di distanza. Sul posto la Croce verde  Martesana e i carabinieri di Fara, per i rilievi di rito. L’uomo è sembrato subito gravissimo: è stato rianimato sul posto, e gli è stato praticato a lungo il massaggio cardiaco. Poi la constatazione del decesso. La strada è chiusa. A gestire il traffico c’è una squadra di sommozzatori che si trovavano in zona per un’esercitazione.

2 – Ragazzi morti in scooter ad Azzano, l’automobilista torna in carcere

Matteo Scapin, indagato per la morte di Luca Carissimi e Matteo Ferrari la notte del 4 agosto scorso ad Azzano, sulla Cremasca, dovrà andare in carcere. Il Tribunale del Riesame di Brescia ha accolto l’appello del pm Raffaella Latorraca contro l’ordinanza del tribunale che aveva disposto i domiciliari.

3 – Autobus Sab a Trescore, protesta degli studenti

Sugli autobus della Sab non si viaggia bene: lo dicono degli studenti del Liceo Federici di Trescore Balneario, che hanno organizzato un sit-in venerdì 4 ottobre dalle 8 alle 13 davanti alla sede Sab in centro a Bergamo. «Ogni giorno – scrivono gli studenti – ci troviamo costretti a spostarci su mezzi sovraffollati, dove le persone a malapena respirano. Inoltre è capitato che i bus partissero e arrivassero a destinazione con portiere aperte a causa della troppa gente che non permette la chiusura delle porte. Sono state scritte lettere, raccolte firme, fatte chiamate, da anni la situazione non cambia, anzi persiste e peggiora».

4 – Fridays for future, migliaia i giovani alla manifestazione per l’ambiente

4 foto Sfoglia la gallery

Migliaia di persone hanno manifestato oggi in centro per l’ambiente, con arrivo davanti al Comune di Bergamo, per un breve incontro che si è svolto a conclusione della manifestazione di questa giornata di riflessione sul clima. All’appuntamento con Fridays for future hanno partecipato molti studenti della scuole, ma anche tanti adulti e rappresentanti di associazioni del territorio. «Il tempo sta scadendo», hanno detto i rappresentanti degli studenti riferendosi al surriscaldamento globale.

5 – Nell’auto abbandonata 35 chili di hashish: arrestato a Urgnano

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Bergamo, nel corso di un servizio di controllo del territorio nel comune di Urgnano, hanno sequestrato 35 kilogrammi di hashish e tratto in arresto un 45enne incensurato originario del Marocco, residente a Martinengo. Si tratta dell’ennesimo colpo al narcotraffico nella Bassa bergamasca orientale, dopo le tantissime operazioni avvenute tra Romano e la Calciana negli ultimi anni. Solo settimana scorsa in un blitz era stato sgominato l’ennesimo sodalizio, un barianese è tuttora in fuga.

6 – 9Coop: un progetto infermieristico contro le liste d’attesa

Una struttura sanitaria gestita esclusivamente da infermieri. E che fa della specializzazione e dell’esperienza il suo punto di forza. Una realtà tutta da raccontare quella di «9Coop», centro infermieristico e polispecialistico che da qualche anno ormai è un punto di riferimento della sanità locale a Romano e nella Bassa orientale. Nata dall’intuizione di nove infermieri ormai tredici anni fa, oggi quel «9» che ha portato fortuna continua a vivere nel nome della cooperativa. Una realtà che nel frattempo è cresciuta e di numeri ne ha raggiunti di decisamente importanti. Quattrocentocinquanta, ad esempio, sono i metri quadrati dell’ampia sede di via Balilla a Romano. Otto, gli ambulatori che vi trovano posto insieme a uno studio psicoterapeutico. All’interno del centro prestano servizio più di trenta medici, tutti provenienti da strutture di altissima specializzazione. E insieme a loro collaborano circa una sessantina di infermieri, anche loro altamente qualificati, che 9Coop seleziona, forma e destina su richiesta ad alcune delle realtà sanitarie più importanti della Regione.

7 – Un pane fatto con 130 varietà di frumento

Incontro aperto al pubblico “Bergamo biodiversa: un pane di 130 frumenti” organizzato dall’Orto botanico “Lorenzo Rota” in occasione della manifestazione “Agricoltura e diritto al cibo”. All’evento, in programma domenica 29 settembre alle 16.30 in Sala Galmozzi (via Tasso 4), sarà presentato uno straordinario progetto biodiverso in corso nella sezione di Astino dell’Orto botanico, ovvero la Valle della Biodiversità. Qui sono state messe a dimora lo scorso inverno numerose varietà di frumento coltivate biologicamente e nell’estate del 2019 ha preso vita un progetto unico: realizzare un pane con tutte le 130 varietà di frumento coltivate nella Valle della Biodiversità.

8 – Ragazzo di 22 anni travolto dal treno, è gravissimo. Disagi sul passante

Ragazzo di 22 anni travolto dal treno alla stazione di Canegrate: è rimasto ferito.  Disagi sulle linee del passante Treviglio-Novara, e Treviglio-Varese. La prima  è interrotta tra Parabiago e Legnano, sulla seconda Trenord annuncia che i treni potranno subire ritardi di circa 60 minuti, variazioni di percorso o cancellazioni.

 

26 SETTEMBRE

 

1 – Tragico gesto nel pomeriggio a Fara. Carabiniere trovato morto in casa

Tragedia questo pomeriggio a Fara: carabiniere trovato morto in casa. A rendersi conto che qualcosa non andava una dei due figli dell’uomo che non riuscendo a entrare in casa ha iniziato a chiamare il padre, attirando l’attenzione del vicinato. È stato proprio un vicino di casa a rendersi conto di quello che era accaduto. Uscendo nel giardino, confinante a quello del militare, e guardando da una finestra, l’uomo ha visto il corpo del carabiniere ed ha subito allertato il 112. Sul posto sono intervenuti i pompieri che hanno aperto la porta di casa ma per il militare non c’era più niente da fare. Originario di Rovigo il militare lavorava nella stazione dei carabinieri di Cassano d’Adda. Aveva 45 anni. Lascia due figli.

2 – Scooter contro bus in via Tiraboschi, grave 70enne

Incidente oggi alle 16 in via Tiraboschi a Bergamo. Coinvolto uno scooter che è finito contro un pullman in transito. Dalle prime informazioni il 70enne alla guida avrebbe perso una gamba nell’impatto con il pullman. Sullo scooter insieme all’uomo viaggiava anche la moglie, di 60 anni, illesa nell’impatto. Il traffico in zona è rimasto bloccato a lungo.

3 – La Somaschini di Trescore è diventata tutta spagnola

«La notizia era nell’aria, ma certo ci ha sorpreso che a venire acquisito dal gruppo spagnolo Cie Automotive sia stato il 100% del capitale sociale», ha commentato oggi Fulvio Bolis della Fiom-Cgil di Bergamo, dopo la notizia del passaggio di proprietà della Somaschini di Trescore, storica azienda metalmeccanica bergamasca, dall’anno della sua fondazione (il 1922) sempre rimasta in mano alla medesima famiglia. Subito Fiom-Cgil, Fim-Cisl e i delegati delle Rsu hanno chiesto un incontro con la direzione aziendale: «Abbiamo espressamente detto che volevamo incontrare anche il proprietario, Gianfranco Somaschini», prosegue Bolis. «Il confronto si è tenuto oggi alle 12.30. Abbiamo chiesto chiarimenti sull’intera vicenda. Qualche mese fa, infatti, ci era stato comunicato che una parte del capitale sociale sarebbe rimasta nelle mani della vecchia proprietà. Durante il confronto di oggi i rappresentanti dell’azienda hanno detto di essere certi di avere compiuto la scelta giusta e che la vendita garantirà il proseguimento della produzione e anzi offrirà prospettive di crescita anche occupazionale». Dopo l’incontro, si sono tenute le assemblee con i lavoratori, già convocate per altri motivi e, naturalmente, dedicate interamente all’acquisizione da parte del Gruppo Cie Automotive. «Com’è naturale, c’è una certa preoccupazione per la cessione del 100% della proprietà. Pur presentato dalla direzione aziendale come un cambiamento pieno di opportunità, per i lavoratori la novità resta un punto di domanda. Per questo ci aspettiamo che ci venga illustrato un Piano industriale che permetta di capire cosa accadrà nel prossimo futuro. I lavoratori hanno manifestato la ferma volontà di vedersi confermare le stesse condizioni economiche e normative che sono state conquistate in anni di contrattazione aziendale. L’incontro di oggi è l’inizio del percorso, non la fine. Torneremo a incontrare le controparti, quella vecchia e, auspichiamo, anche quella nuova, perché vanno definiti tutti gli aspetti che coinvolgono i lavoratori». I dipendenti coinvolti nel cambio di proprietà sono circa 300 nei due stabilimenti di Trescore Balneario (Somaschini spa), in quello di Entratico (Somaschini Automotive srl) e nel quarto che si trova in Indiana (Usa).

4 – Dopo Caravaggio, anche Treviglio. Crollo di intonaco alla De Amicis

Dopo il crollo di intonaco di martedì, in un corridoio della “Merisi” di Caravaggio, a seguito del quale 475 alunni sono stati distribuiti su tre istituti poiché l’unica scuola elementare pubblica della città è stata dichiarata inagibile, ieri anche alla scuola De Amicis di Treviglio un’aula è stata chiusa dopo un piccolo distaccamento di intonaco. Avvenuto fortunatamente prima dell’inizio delle lezioni. Il distacco è avvenuto attorno alle 7. Una nota della scuola parla di un «cedimento di una piccola parte dell’intonaco in un’aula del piano superiore». «Il locale è stato immediatamente reso inaccessibile ad alunni e personale – prosegue la nota firmata dalla dirigente scolastica Donatella Finardi – In mattinata il sindaco, l’assessore ai lavori pubblici e il personale dell’ufficio tecnico hanno effettuato i necessari sopralluoghi e nel pomeriggio prenderanno avvio i lavori di ripristino e messa in sicurezza dell’aula, che dovrebbe tornare agibile per lunedì 30 settembre. Entro la stessa data, a titolo cautelare, sarà effettuata una accurata verifica degli intonaci in tutti i locali dell’edificio».

5 – Abbraccia la ex: preso a pugni dal nuovo ragazzo

Poco dopo la mezzanotte di martedì 24 settembre, fuori risto-pub Mexicali di via Carnovali, Malpensata, è intervenuta la polizia: un 19enne ha ricevuto un pugno al volto da un ragazzo solo per aver abbracciato la sua ex fidanzata. L’aggressore si è poi scusato ma è stato denunciato.

6 – Il Tar sospende la chiusura di una sala slot in città

Il Tar della Lombardia ha congelato la sanzione disposta dal Comune di Bergamo nei confronti di una sala videolettery cittadina, alla quale era stato ordinato di sospendere l’attività una settimana, dal 9 al 15 ottobre, per la violazione del regolamento comunale sul gioco d’azzardo. La chiusura del locale è stata quindi momentaneamente sospesa dal Tar, in attesa della camera di consiglio, in programma il 24 ottobre, in cui il caso sarà esaminato nuovamente.

7 – Bici da 5mila euro rubata venduta per 100 euro, denunciati coniugi

Ieri i carabinieri della stazione di Almenno S. Salvatore hanno denunciato marito e moglie, rispettivamente di 33 e di 29 anni residenti nella Bergamasca, entrambi disoccupati e pregiudicati per reati contro il patrimonio, perché avevano appena venduto presso un’attività commerciale di Bergamo la bici rubata per soli 100 euro. In particolare i militari, a seguito della denuncia di furto presentata negli ultimi giorni di agosto dal legittimo proprietario, un ventiduenne di Almenno di S. Bartolomeo, notavano l’inserzione di vendita tramite il profilo Instagram del negozio a cui i due coniugi avevano appena venduto la bici da corsa rubata per soli 100 euro. Gli immediati accertamenti sul posto, hanno consentito ai militari operanti di rinvenire immediatamente l’oggetto provento di furto, che è stato immediatamente posto sotto sequestro in attesa di essere restituito al legittimo proprietario. Al termine dell’attività, i due coniugi bergamaschi sono stati denunciati entrambi per ricettazione in concorso.

8 – Bus affollati, gli studenti pronti a scendere in piazza

Sono pronti a scendere in piazza gli studenti del polo scolastico di Trescore Balneario, per chiedere autobus meno affollati e più sicurezza alle pensiline. Per il 4 ottobre annunciano una manifestazione a Bergamo, di fronte alla sede della Sab.

 

25 SETTEMBRE

 

1 – Polizia locale, fermato spacciatore con cinquanta grammi di marijuana

Ventitreesimo arresto della Polizia Locale del Comune di Bergamo dall’inizio dell’anno oggi pomeriggio in piazzale Alpini: rimane quindi alta l’attenzione degli agenti del comando di via Coghetti nei confronti dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona intorno la stazione ferroviaria. Intorno alle 15.30 di oggi, gli uomini del Nucleo di Sicurezza Urbana sono intervenuti e hanno fermato G.A., quarantenne senza fissa dimora, mentre cedeva marijuana a un 30enne residente in città. Lo spacciatore aveva con sé oltre 50 grammi di marijuana, suddivisa in 26 piccole dosi. Oltre alla sostanza, al quarantenne sono stati sequestrati anche 90 euro. Domani sarà processato per direttissima. L’acquirente della marijuana è stato infine segnalato alla Prefettura di Bergamo (violazione dell’art. 75 DPR. 309/90). Salgono a 23 quindi gli arresti della Polizia Locale in città: ben 11 dei fermi totalizzati dagli agenti del Comune di Bergamo sono avvenuti nella zona del piazzale degli Alpini, area che sta subendo proprio in queste settimane un importante intervento di riqualificazione. L’Amministrazione mira a realizzare condizioni urbanistiche che consentano di ricucire il piazzale al centro cittadino, immaginando utilizzi diversi per lo spazio, a partire dal mercato di 36 banchi del lunedì mattina.

2 – Servizio civile in Comune, aperte le candidature

Sono aperte le candidature per svolgere un anno di volontario come Servizio Civile presso il Comune di Bergamo: sarà possibile inviare le candidature entro il 10 ottobre alle ore 14. ll Servizio Civile è rivolto ai giovani dai 18 ai 28 anni, prevede un impegno di circa 25 ore settimanali per un anno. Offre un contributo mensile di 439,50 euro, l’attestato di partecipazione e la certificazione delle competenze. Invio istanza di partecipazione qui.

3 – Piante di marijuana e 121 spinelli pronti, denunciata

I carabinieri di Fiorano al Serio, nel corso di una serie di controlli, hanno deferito in stato di libertà, L.M.R., classe 1956 residente a Gazzaniga. La donna è stata trovata in possesso di 100 grammi di marijuana in fase di essiccazione, 50 grammi di semi di canapa occultati dentro barattoli da cucina, 0,32 grammi di hashish, dieci piante di cannabis (con altezza compresa tra i 50 cm e i 3 metri) coltivate nell’atrio dell’abitazione, 121 sigarette realizzate artigianalmente contenenti piccole dosi di marijuana pronte alla cessione.

4 – Fumo sul treno Bergamo-Milano. Pendolari fatti scendere a Pioltello

È dovuto intervenire il capotreno, stamattina, sul treno 2606 di Trenord Bergamo-Milano delle 7.32: armato di estintore, ha bloccato un incendio sul nascere, nella prima carrozza. Con tutta probabilità si è trattato di un corto circuito al quadro elettrico che ha causato fumo e scintille intorno alle 8. Il convoglio transitava in quel momento a Pioltello e lì i passeggeri sono stati fatti scendere. Hanno proseguito per Milano salendo sul convoglio proveniente da Verona.

5 – Interrogazione della Lega sull’incrocio di via Autostrada

Chiedono se l’Amministrazione comunale «sia a conoscenza della situazione e se non intenda intervenire studiando qualche soluzione che permetta una riduzione sensibile dei sinistri in quel tratto di strada». Si parla dell’incrocio di via Autostrada, in città, e l’interrogazione, a risposta scritta. È stata presentata dai consiglieri comunali della Lega Alessandro Carrara, Alberto Ribolla e Stefano Rovetta. Nel corso degli ultimi anni tra via Autostrada e via Carnovali «si sono verificati diversi incidenti che hanno interessato automobilisti, motociclisti e pedoni; l’ultimo incidente avvenuto nei giorni scorsi poteva essere fatale per due ragazzi minorenni a bordo di uno scooter; i residenti del quartiere, anche tramite le associazioni, hanno più volte fatto presente la problematica all’amministrazione; gli incidenti, in una zona così delicata per il traffico cittadino, provocano una paralisi totale della circolazione che si ripercuote in altre aree della città», scrivono i tre consiglieri.

6 – Auto in fiamme a Cavernago, vigili del fuoco sul posto

Auto in fiamme a Cavernago, vigili del fuoco sul posto. È successo intorno alle 8 di mercoledì 25 settembre. L’auto si trovava lungo la Sp498 Soncinese nella zona industriale. Da una prima ricostruzione pare che il conducente, rimasto illeso, abbia notato alcune scintille provenire dal motore e si sia fermato per precauzione. Poco dopo le fiamme hanno avvolto la vettura costringendo a chiedere l’intervento dei Vigili del fuoco. Nessuno è rimasto ferito e i pompieri, al lavoro, sono riusciti a domare il rogo.

7 – L’università non si ferma più: inevitabile il numero chiuso

Nuovo boom di immatricolati per l’Università di Bergamo: gli iscritti arrivano complessivamente a quota 24mila. Quindi dal 2020-21 sarà inserito il numero chiuso per Scienze dell’educazione, Scienze della comunicazione, Lingue ed Economia aziendale. Il rettore: «Scelta obbligata per mantenere la qualità dell’offerta didattica».

8 – Francesco Micheli porta Donizetti in Giappone

Dopo il successo raccolto a inizio estate negli Stati Uniti, Francesco Micheli è volato in Giappone – paese in cui l’opera è molto amata – ospite a Tokyo di tre manifestazioni con al centro la musica e in particolare Gaetano Donizetti, il festival bergamasco e il suo ruolo di direttore artistico, regista e divulgatore. A rendere possibile questo tour, la musicologa giapponese e organizzatrice di eventi musicali Ayuko Matsuda.

 

24 SETTEMBRE

 

1 – Dichiarata inagibile la primaria Merisi. Caravaggio, 475 bambini senza scuola

La scuola primaria Merisi di Caravaggio è stata dichiarata inagibile per rischio crolli. Le lezioni sono sospese fino a lunedì e 475 ragazzi sono letteralmente senza scuola. Riprenderanno le lezioni “ospiti” di altri istituti della città. Clamoroso sviluppo  dopo il crollo di una piccola porzione di intonaco avvenuto ieri in un corridoio dell’edificio. Stamattina, a scuola chiusa, i tecnici hanno eseguito alcuni rilievi e il risultato è stato pessimo.

2 – Consegnato il ricavato della Papa Gio Run alla Paolo Belli

Non ci si aspettava certo di ricevere così tante adesioni alla prima edizione della Papa Gio Run, la marcia non competitiva tenutasi lo scorso 7 settembre con partenza all’interno della Hospital Street dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. E invece i Podisti Insonni, che hanno pensato e organizzato l’iniziativa con l’aiuto dei Runners Bergamo, si sono ritrovati con 1.700 persone pronte ad affrontare i due percorsi da 5 e 10 chilometri dentro e attorno all’ospedale. Grazie a questa inaspettata partecipazione, sono stati raccolti ben 16.043 euro che Margaret Longo, ideatrice della Papa Gio Run, insieme con Mario Pirotta dei Runners Bergamo, hanno consegnato ai rappresentati dell’associazione Paolo Belli in una cerimonia tenutasi martedì 24 settembre nella Food Court di Oriocenter. Un momento emozionante, che sottolinea ancora una volta quanto sia grande la generosità dei bergamaschi, pronti a mobilitarsi ogni volta che c’è da sostenere una buona causa. A sorpresa, il direttore dell’Oriocenter Ruggero Pizzagalli ha devoluto altri 2mila euro a nome del centro commerciale.

3 – Lo Sportello contro la Violenza sulle Donne va nel Palazzo di Giustizia

Cambio di sede per lo Sportello Pubblico contro la Violenza sulle Donne: dal prossimo 7 ottobre  si sposterà  dalla stanza numero 17 del Lazzaretto per aprire i sui battenti presso i locali dedicati dell’Ordine degli Avvocati di Bergamo, nel Palazzo di Giustizia in Piazza Dante 2. Ogni lunedì, dalle 9 alle 12, due avvocati esperti in materia e selezionati dal Consiglio dell’Ordine offriranno consulenza giuridica di indirizzo a chiunque ne faccia richiesta. Questo servizio è gratuito e mirato a contrastare il triste e diffuso fenomeno della violenza di genere. Grazie alla Convenzione stipulata nel mese di giugno tra l’Ordine degli Avvocati di Bergamo e la Procura della Repubblica, qualora si dovesse presentare una persona offesa vittima di reato, ricorrendone i presupposti vagliati dagli avvocati, questa verrà indirizzata subito presso l’ufficiale di Polizia Giudiziaria referente per lo Sportello presso gli Uffici di Procura, il quale provvederà a ricevere la denuncia e agli oneri conseguenti.

4 – Curno, la vecchia sede di Mediaworld è stata comprata dal gruppo Cisalfa

La vecchia sede di Curno di Mediaworld, in via Lega Lombarda, a fianco di Uci Cinemas e del centro commerciale, passa a Cisalfa. Ne parla Bergamonews. Il gruppo leader nella vendita di accessori sportivi – che oggi conta 140 punti vendita in Italia e 2.500 tra dipendenti e collaboratori – ha acquistato l’imponente stabile che Mediaworld cercava di vendere da un anno, da quando cioè ha trasferito forzatamente a Verano Brianza la sua centrale operativa.

5 – Niente scuolabus nella frazione, ragazzi a piedi per oltre un chilometro

Niente scuolabus nella frazione, alla Basella di Urgnano in via don Fadini è ormai impossibile eseguire manovre in sicurezza. Questa è la spiegazione ufficiale da parte degli amministratori, ma i basellesi non ci stanno. Le famiglie di via don Fadini, che comunque pagano il servizio intero, sono costrette a portare i bambini nel centro di Basella per poter prendere lo scuolabus. Una situazione che, a detta dei diretti interessati, è ingiusta e insostenibile. Il servizio scuolabus costa circa 300 euro all’anno. L’autobus ha delle fermate ben precise, anche se cerca di raggiungere tutte le zone della frazione. Anni fa arrivava anche in via don Fadini, la strada che delimita il confine tra Basella e Capannelle (già Zanica). Da qualche anno però lo scuolabus si ferma un po’ prima, verso via Tasso, a circa un chilometro e mezzo. Ad impedire al mezzo di raggiungere il confine nord della frazione è il fatto che, tempo fa, il proprietario di un terreno adiacente alla via ha posto agli estremi del campo due dissuasori stradali che non consento al mezzo di compiere una manovra di uscita dalla strada in totale sicurezza.

6 – Ragazza trovata morta in casa, s’indaga per femminicidio

Una ragazza di 26 anni, originaria della Costa d’Avorio, è stata trovata morta, senza apparenti segni di violenza a Pozzo d’Adda, nel Milanese. Insieme a lei c’era anche un uomo trovato ferito, con un coltello conficcato nel petto,  portato in ospedale a Bergamo. Il ritrovamento è avvenuto in via Paolo Emilio Taviani. A toglierle la vita sarebbe stato il compagno, che, prima compiere il suo terribile gesto, avrebbe chiamato l’ex moglie. Inutile l’arrivo dei soccorsi, quando i carabinieri sono giunti sul posto la donna era già morta e lui era ferito. Benché la donna non presentasse segni evidenti di violenza, per gli inquirenti l’ipotesi principale resta quella dell’omicidio-tentato suicidio. La ragazza, stando a quanto rivelato dagli investigatori, sarebbe morta presumibilmente per soffocamento. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Cassano D’Adda, guidati dal capitano Giuseppe Verde.

7 – Aereo precipitato, l’ultima conversazione: «Non c’è emergenza». Poi lo schianto

La Procura di Bergamo, nell’ambito delle indagini sull’incidente aereo di sabato, ha acquisito il file audio con la conversazione tra il pilota del velivolo, il 51enne Stefano Mecca, e la torre di controllo dell’aeroporto. «Ho un problema ma non c’è emergenza», ha detto Mecca, poco prima di schiantarsi.

8 – Liceo tedesco in concerto in Piazza Vecchia

Venerdì pomeriggio alle 16.30 in Piazza Vecchia avrà luogo un concerto un po’ particolare: il Comune di Bergamo infatti ospiterà un gruppo di studenti del ginnasio di Kaiserslautern, città della Renania, nel sud ovest della Germania. Sono in Italia per una vacanza e ci tenevano a poter suonare con la loro Rittersberg Big Band nella nostra città. La loro musica va dallo swing al jazz al rock e il loro repertorio spazia da “Summertime” di Gershwin a “Satin Doll” di Duke Ellington, da “Thieves in the temple” di Prince a “Volare” di Modugno. La band è composta da 6 sassofoni, 6 trombe, 2 tromboni, 1 pianoforte, 1 basso, 1 chitarra e 1 cantante diretti dal loro manager-organizzatore, Mr. Markus Luecke.

 

23 SETTEMBRE

 

1 – Caravaggio, crollo in corridoio in una scuola fresca di restauri

La scuola primaria Merisi di Caravaggio resterà chiusa domani, martedì 24 settembre, per ragioni precauzionali. Stamattina infatti si è verificato un crollo di intonaco dal soffitto di un corridoio, al piano terra.  Non ci sono stati fortunatamente feriti ma sono necessari ulteriori accertamenti. La scuola è fresca di restauri. La notizia è stata data dal sindaco Claudio Bolandrini via Facebook.  «Sono in corso accertamenti per evidenziare eventuali ulteriori criticità. In via precauzionale l’attività didattica di domani martedì 24 settembre è sospesa: la scuola primaria Merisi rimarrà chiusa per consentire di verificare che le necessarie condizioni di sicurezza siano assicurate», spiega il primo cittadino. «Non si esclude inoltre che l’attività didattica ordinaria nei prossimi giorni possa subire modificazioni, anche significative, che saranno comunicate quanto prima sul sito istituzionale della scuola e del comune e su Facebook. Si ringraziano Genitori, Insegnanti e personale Ata per la comprensione e collaborazione», ha concluso il primo cittadino.

2 – Quasi 300 ovuli di droga in corpo, tre arresti all’aeroporto

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Orio, congiuntamente al personale della locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, tre persone di origine nigeriana, in transito presso l’aeroporto bergamasco “il Caravaggio”, con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. La prima dei tre trafficanti, proveniente da Bruxelles, è stata sottoposta a controllo dai militari che avevano notato nella donna un particolare nervosismo. Dopo qualche ora l’attenzione dei militari si è rivolta ad altri due passeggeri, provenienti da Francoforte che, alla vista dei militari, hanno anch’essi assunto un comportamento anomalo volto ad evitare i normali controlli doganali. L’ispezione più approfondita dei passeggeri, culminata in un esame diagnostico radiografico presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ha permesso di scoprire, occultati nei loro corpi, 278 ovuli contenenti cocaina ed eroina per un peso complessivo di circa 3,2 chili. Il considerevole flusso di persone in transito presso i grandi scali aeroportuali, come quello di Orio al Serio (che è al terzo posto in Italia per traffico passeggeri), viene spesso sfruttato dai malintenzionati per cercare di eludere i controlli, motivo per il quale è richiesto sempre un altissimo livello di attenzione al presidio dei varchi doganali. La sostanza stupefacente rinvenuta, dato il suo elevato grado di purezza, avrebbe consentito, una volta tagliata, la preparazione di un cospicuo numero di dosi destinate allo spaccio sul mercato lombardo.

3 – Iniziati i lavori di recupero dell’ex monastero del Carmine

Sono iniziati i lavori di recupero dell’ex monastero del Carmine. Nella mattinata di sabato 21 settembre in occasione delle giornate europee del patrimonio promosse dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, il Teatro Tascabile – Ttb e l’Amministrazione comunale di Bergamo hanno inaugurato il cantiere all’ex convento (XV sec).

5 – Fuggita dall’aereo in fiamme rompendo il finestrino a calci

Sono stati fissati per oggi alle 15 nella chiesa parrocchiale di Fiorano al Serio i funerali di Marzia Mecca, la 15enne morta nello schianto dell’aereo guidato dal padre Stefano Mecca, ora gravissimo. Le altre due sorelle di Marzia, tra cui una gemella, sono ricoverate in condizioni gravi. Ieri sera una veglia di preghiera a San Giorgio Martire. In migliaia hanno voluto fino ad oggi dare il loro sostegno alla famiglia. Chiara, la sorella 18enne, ha raccontato tra l’altro alla mamma Francesca Ongaro, dal suo letto del reparto Grandi Ustionati dell’ospedale di Padova, come ha fatto a scappare dall’aereo in fiamme: ««Dopo lo schianto, ho rotto il vetro del finestrino dell’aereo con dei calci», riporta L’Eco di Bergamo.

5 – Schianto all’alba, due feriti. Martinengo, bimba investita

Paura stamattina a Ghisalba per un incidente stradale avvenuto nei pressi della Sp97, la provinciale che porta verso Mornico. L’incidente è avvenuto attorno alle sei. Ci sono due feriti, due ragazzi di 19 e 24 anni. Sul posto la Croce rossa di Seriate, che ha trasportato i due in codice giallo verso il Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Una bambina di 13 anni è stata invece investita in via Serioletto a Martinengo attorno alle 7.55. Ancora poche le informazioni disponibili, sul posto la Croce rossa di Romano in codice rosso, che ha poi abbassato il livello d’urgenza a codice giallo.

6 – Festa del Borgo, battuto il maltempo: 20mila presenze

Domenica 22 di settembre il buonumore e l’entusiasmo hanno vinto sulle previsioni meteo. In 20mila infatti hanno sfidato il maltempo, incuriositi dall’undicesima edizione della festa settembrina di Borgo Palazzo, per assistere a spettacoli e concerti all’aria aperta accolti dai sorrisi delle duecento botteghe della via.

7 – Atalanta-Fiorentina del 25 aprile, daspo per nove tifosi

La procura di Bergamo ha emesso i daspo per sei tifosi, un atalantino e cinque fiorentini, accusati di aver provocato il caos in occasione della partita Atalanta Fiorentina del 25 aprile scorso. Altri tre invece hanno ricevuto il divieto di accedere allo stadio in quanto accusati di aver lanciato una bomba carta nei pressi della questura di Bergamo tra il 3 e il 4 maggio. Tutti sono stati denunciati a piede libero.

8 – Scivola durante escursione: morto 41enne

Tragedia sul monte Toro, nel territorio comunale di Foppolo, dove un escursionista di 41 anni è morto dopo essere precipitato per diversi metri. L’uomo era in compagnia del fratello quando, giunto in un punto esposto, sarebbe scivolato: una caduta che purtroppo non gli ha lasciato scampo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia