Si gioca alle 20,45

Roma-City, come una finale

Roma-City, come una finale
09 Dicembre 2014 ore 11:16

Da quando vive a Roma, Rudi Garcia ha già fatto molte cose. Dato a Totti una terza (o forse una quarta giovinezza) e alla Roma un senso. Ha riportato la chiesa al centro del villaggio. Ma ancora non ha centrato nessuna finale. Alt, fermi tutti: «È questa la nostra finale». L’allenatore lo dice alla vigilia della sfida decisiva contro il Manchester City, che vale davvero come l’ultimo atto di una sceneggiatura. Molte volte la Roma si è trovata al bivio di qualcosa. Per esempio, quando aveva affrontato il Bayern Monaco all’andata. Quel giorno i giallorossi avrebbero potuto imboccare la via splendente della grandezza. Ma sbagliarono strada, finirono nel baratro del 7-1. Fortuna che il calcio ti dà sempre un’altra possibilità, e stasera la Champions può diventare per la Roma una competizione da vincere.

«Normalmente a questo punto dovremmo essere fuori gioco. Invece siamo qui, a giocarci il passaggio del turno. Ci sarà un Olimpico di fuoco e abbiamo questa opportunità». La Roma si qualifica con una vittoria. Può bastare anche un pari,  ma il Cska deve strappare un punto al Bayern (durissima). Terza soluzione: se il CSKA perde, la Roma si qualifica con un pareggio senza reti. Viene eliminata in caso di pareggio con gol. «Come dissi prima della partita in Russia, all’esordio nella competizione, dobbiamo giocarcela e sfruttare ogni momento. Sarà una cosa eccezionale se vinciamo ed è quello che vogliamo fare». Eccezionale, straordinario, incredibile. Ha bisogno di questo salto, la Roma: trovare un modo per far diventare l’appuntamento con l’Europa una cosa normale.

E passa da qui, dall’Olimpico “di fuoco”, contro un Manchester City che sembrava defunto ma poi è risuscitato e adesso cammina, cammina verso gli ottavi di finale. «Noi non abbiamo scelta: c’è solo da giocare per vincere e non per altro. Perché saremo artefici del nostro destino solo vincendo» ha aggiunto Garcia. Il City non ha mai vinto in Italia (due pareggi e due sconfitte). L’ultima sfida in Champions League tra la Roma e una squadra inglese risale al 2008/2009. Era finita 3-1 sul Chelsea di Frank Lampard. Come sempre, c’era Totti. Che ha giocato anche la gara degli ottavi vinta 1-0 sull’Arsenal, persa 7-6 ai rigori. La Roma ha perso anche contro il Liverpool nel 1984 ai rigori dopo un 1-1 all’Olimpico. Era la finale di Coppa dei Campioni. Ma quella di stasera, signori, è una finale diversa.

Girone E

1° giornata: Roma-Cska Mosca 5-1, Bayern Monaco-Manchester City 1-0.
2° giornata: Cska Mosca-Bayern Monaco 0-1, Manchester City-Roma 1-1.
3° giornata: Cska Mosca-Manchester City, Roma-Bayern Monaco.
4° giornata: Manchester City-Cska 1-2, Bayern Monaco-Roma 2-0.
5° giornata: Cska-Roma 1-1, Manchester City-Bayern Monaco 3-2.
6° giornata (oggi 10 dicembre, ore 20.45): Roma-Manchester City, Bayern-Cska.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia