La cronaca e le foto del match

L’Atalanta è un luna park che non si ferma più

Contro il Parma arriva il secondo 5-0 di fila in campionato. In gol Gomez, Freuler, Gosens e due volte Ilicic che certificano una superiorità perfino imbarazzante.

L’Atalanta è un luna park che non si ferma più
Bergamo, 06 Gennaio 2020 ore 19:58

di Fabio Gennari

Controllate i telegiornali e i portali di cronaca: a Bergamo si è abbattuto un altro tsunami. L’Atalanta di Gasperini è una fantastica macchina da calcio e contro il Parma arriva il secondo 5-0 di fila in campionato, con Gomez, Freuler, Gosens e due volte Ilicic che certificano una superiorità perfino imbarazzante. La Dea pare una squadra che gioca un altro sport rispetto a tante avversarie di serie A. La festa è completata dal ritorno in campo di Duvan Zapata, il colombiano si è mosso bene e sembra davvero completamente recuperato: notizia più bella non poteva esserci per Gasperini e tutto l’ambiente orobico.

Gasperini riserva un paio di sorprese interessanti nelle scelte dei titolari. Pasalic, tra i migliori centrocampisti del campionato nella prima parte di stagione, siede in panchina con la coppia Freuler-de Roon in mezzo, davanti gioca Muriel con Hateboer a destra, alle spalle di Ilicic e Gomez in cabina di regia: dopo tre presenze da titolare, Malinovskyi torna in panchina. Tra i pali bella occasione per Marco Sportiello (Gollini va in panchina per i postumi dell’influenza) mentre la linea a tre di difesa è confermata rispetto al recente passato con Toloi, Palomino e Djimsiti. Nel Parma l’attacco è affidato a Sprocati, Kucka e Kulusevski con Gervinho infortunato e Cornelius solo in panchina insieme a Siligardi. Giornata di sole al Gewiss Stadium, temperatura accettabile visto il periodo e circa ventimila tifosi sugli spalti.

8 foto Sfoglia la gallery

La gara inizia subito con la grande spinta del pubblico e un’Atalanta che macina gioco. I nerazzurri controllano le operazioni e superano la densità del Parma allargando spesso il gioco e con frequenti cambi di campo. Al 4’ Freuler pesca Gomez nello spazio e l’argentino mette al centro un bel pallone che de Roon sfiora appena sul dischetto del rigore. Il Parma butta la palla in avanti sperando in qualche giocata del gioiellino Kulusevski, ma la differenza di valori è talmente evidente che il gol del vantaggio all’11’ è quasi naturale: anticipo netto di Toloi su Kucka, palla a de Roon che trova Gomez fuori area. Il numero 10 argentino scarica di sinistro un fendente pazzesco sotto l’incrocio dei pali. Un capolavoro.

Nonostante lo svantaggio, il tecnico dei ducali D’Aversa non cambia atteggiamento. Al 21’ Freuler serve a Ilicic un bel pallone ma Sepe blocca a terra e l’occasione sfuma. Al 25’ lo sloveno cerca ancora la via del gol servito da un grande anticipo di Gosens, il tiro sul primo palo di sinistro è violento e sembra destinato all’incrocio dei pali, ma anche questa volta il numero 1 del Parma è attento e grazie ad un intervento prodigioso salva la porta. Al terzo tentativo l’Atalanta segna il 2-0, Freuler ai 22 metri vede Gomez sulla verticale del dischetto e chiede l’uno-due, lo svizzero è bravo a crederci e la sua conclusione (forse sporcata dalla scivolata di Grassi) si insacca alle spalle di Sepe. Prima del riposo, dopo un destro a fil di palo di Muriel (36’), ci pensa Gosens a segnare il 3-0 con una bella staffilata di destro sotto la traversa dopo un’azione irresistibile di Ilicic: per il numero 8 della Dea si tratta del quinto gol in campionato, sesto stagionale considerando anche la rete del 3-0 di Kharkiv contro lo Shakthar.

12 foto Sfoglia la gallery

Dopo il riposo la gara continua sugli stessi binari del primo tempo, il Parma cerca di cambiare volto con Inglese per Sprocati, ma i nerazzurri sono straripanti e tra il 60’ e il 71’ arriva il micidiale uno-due di Josip Ilicic: prima la palla finisce in rete con una bellissima mezza rovesciata su cross di Gosens, poi è Toloi ad appoggiare per il numero 72 che salta netto Iacoponi e deposita in fondo al sacco. Il finale di gara è una festa completa, entrano Zapata (applauditissimo) per Muriel e Malinovskyi per Gomez, ma la sostanza non cambia e anche sul 5-0 la Dea macina gioco senza soluzione di continuità. Il “Luna Park Atalanta” non si ferma più, e adesso chiudiamo il girone di andata in casa dell’Inter: con questa squadra è normale sognare in grande. Perché lo abbiamo detto e lo ribadiamo: andiamo a prenderli tutti.

 

Atalanta-Parma 5-0
Reti: 11’ Gomez (A), 34’ Freuler (A), 44’ Gosens (A), 60’ e 71’ Ilicic (A)

Atalanta (3-4-1-2): Sportiello, Toloi, Palomino, Djimsiti, Hateboer, Freuler, de Roon, Gosens, Gomez (78’ Malinovskyi), Ilicic (84’ Traore), Muriel (73’ Zapata). All. Gasperini

Parma (4-3-3): Sepe, Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Pezzella, Grassi (78’ Brugman), Hernani, Barillà, Kulusevski, Kucka (68’ Laurini), Sprocati (46’ Inglese). All. D’Aversa

Arbitro: Pasqua di Tivoli (Vivenzi e Caliari; Minelli; La Penna e Peretti)

Ammoniti: 8’ Barillà (P), 27’ Pezzella (P), 29’ Gomez (A), 56’ Kucka (P), 70’ Freuler (A), 71’ Hernani(P)

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia